Oviedo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oviedo
comune
Oviedo – Stemma Oviedo – Bandiera
Oviedo – Veduta
Panorama della città
Localizzazione
StatoSpagna Spagna
Comunità autonomaFlag of Asturias.svg Asturie
ProvinciaFlag of Asturias.svg Asturie
Amministrazione
AlcaldeAgustín Iglesias Caunedo (PP) dal 10/01/2012
Territorio
Coordinate43°21′36″N 5°50′42″W / 43.36°N 5.845°W43.36; -5.845 (Oviedo)Coordinate: 43°21′36″N 5°50′42″W / 43.36°N 5.845°W43.36; -5.845 (Oviedo)
Altitudine184-280 m s.l.m.
Superficie186,65 km²
Abitanti225 391 (2011)
Densità1 207,56 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale33001–33013
Prefisso(+34) 984
Fuso orarioUTC+1
Codice INE33044
TargaO
Nome abitantiOvetense, carbayón
Cartografia
Mappa di localizzazione: Spagna
Oviedo
Oviedo
Oviedo – Mappa
Sito istituzionale

Oviedo (Uviéu in asturiano) è una città di 224.005 abitanti della Spagna nord-occidentale, capoluogo del Principato delle Asturie.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Nelle località di Oviedo di Pintoria, Caces, Udrión, Godos, Olloniego, Tudela Veguín e Box scorre il fiume Nalón.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata intorno alla metà dell'VIII secolo, raggiunse il culmine del suo splendore nel IX secolo, quando era capitale del regno delle Asturie, sebbene anche in seguito abbia goduto di una certa prosperità. Fu saccheggiata dai francesi durante le guerre napoleoniche e assediata nel corso della guerra civile spagnola.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Situata in una zona agricola e mineraria, è centro amministrativo, nonché polo industriale di rilievo, la cui produzione verte soprattutto su armi da fuoco, alimentari, tessuti, sostanze chimiche e articoli in metallo. La vicinanza con il porto atlantico di Gijón ne facilita i commerci e le comunicazioni.

Monumenti[modifica | modifica wikitesto]

La città è costellata di numerose chiese medievali e di importanti edifici barocchi: nella Cattedrale gotica (cominciata nel 1388) sono conservate le reliquie dei reali asturiani del periodo altomedievale. Oviedo è sede universitaria (1608) e di un museo archeologico.

Nella cattedrale di San Salvador si conservano diverse reliquie fra cui il sudario di Oviedo, un telo del VII-VIII secolo che secondo la tradizione avrebbe avvolto il capo di Gesù dopo la sua morte.

La chiesa di San Julián de los Prados, edificata nel IX secolo e giunta quasi intatta fino ai giorni nostri.

Sono presenti anche la chiesa di San Tirso ed il Monastero di San Pelagio.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Il Teatro Campoamor è il teatro dell'opera di Oviedo, fondato nel 1892 e noto fra l'altro perché vi si tiene ogni anno la premiazione del Premio Principessa delle Asturie.

Gastronomia[modifica | modifica wikitesto]

Catedral

La cucina fa un uso notevole di pesce fresco e di selvaggina ed il piatto tipico di Oviedo è la fabada, a base di fagioli bianchi, trinche di maiale, salamini e morcilla.

La bevanda locale caratteristica è il sidro, succo alcolico ottenuto dalle mele, dal gusto acidulo, che viene versato tenendo il bicchiere a notevole distanza dalla bottiglia.

Personaggi legati ad Oviedo[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Oviedo è gemellata con le seguenti città:[1]

Ha un patto di amicizia con le seguenti città:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ città gemellate con Oviedo, su oviedo.es. URL consultato il 20 dicembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN155924709 · LCCN: (ENn79039812 · GND: (DE4116850-1 · BNF: (FRcb11933545j (data)