Marzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Marzo (disambigua).

Marzo è il terzo mese dell'anno secondo il calendario gregoriano (il primo mese nell'antico anno romano), il primo della primavera nell'emisfero boreale e dell'autunno nell'emisfero australe. Conta 31 giorni e si colloca nella prima metà di un anno civile. Nell'immaginario collettivo è sinonimo di incostanza e instabilità: esser nato di marzo, ad esempio, è usato per indicare una persona capricciosa e volubile.[1]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva dal latino Martius.[1] Il mese era infatti dedicato al dio romano Marte, divinità del raccolto primaverile e della guerra, attività alle quali era adibito il mese.[2]

Avvenimenti storici[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Marzo è, inoltre, il mese che segna il passaggio dal segno dei Pesci all'Ariete: ciò avviene in contemporanea al passaggio dall'inverno alla primavera, con l'equinozio che cade il 20º o 21º giorno del mese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Marzo, treccani.it. URL consultato il 9 marzo 2016.
  2. ^ Marte, treccani.it - Enciclopedia on line. URL consultato il 26 marzo 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4334968-7