Primavera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Primavera (disambigua).
Un campo fiorito durante la stagione primaverile.

La primavera è una delle quattro stagioni in cui si divide l'anno, posta tra l'inverno e l'estate.[1]

Durata[modifica | modifica wikitesto]

Le posizioni del Sole e della Terra nel corso delle stagioni.

Nell'emisfero boreale la stagione ha inizio attorno al 21 marzo, in coincidenza dell'equinozio.[2][3] Il termine indicativo è invece fissato al 21 giugno, prima che si verifichi il solstizio estivo.[2][3] Per quanto riguarda l'emisfero australe la primavera occupa il periodo dal 23 settembre al 21 dicembre, ovvero in corrispodenza dell'autunno boreale.[4] In senso meteorologico la stagione va dal 1º marzo al 31 maggio nella metà superiore del globo, e dal 1º settembre al 30 novembre nell'altro emisfero.[4]

Dal punto di vista dell'astrologia la primavera si caratterizza per l'ingresso del Sole nel segno zodiacale dell'Ariete, per il transito in quello del Toro e per l'uscita da quello dei Gemelli.[5]

La stagione[modifica | modifica wikitesto]

Un paesaggio in occasione dell'equinozio primaverile.

In occasione dell'equinozio, si registra una parità nelle ore diurne e notturne.[6] Successivamente le giornate acquisiscono progressiva lunghezza, fino a toccare il punto massimo sul finire della stagione.[6]

Elemento che contraddistingue la primavera è la rinascita della natura, col rifiorimento di piante e campi.[7]

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

«Rompendo il sole tra i nuvoli bianchi a l'azzurro
sorride e chiama — O primavera, vieni! —»

(Giosuè Carducci, Odi Barbare, Libro II, Vere novo)

L'immaginario collettivo riconduce alla primavera la stagione della rinascita, dopo un letargo metaforicamente rappresentato dall'inverno.[8] Secondo ricerche e studi condotti in America, nascere in tale stagione conferirebbe un maggior benessere psicologico.[9] L'astrologia occidentale associa alla stagione i segni di Ariete, Toro e Gemelli.[10]

Tra i quattro elementi classici la primavera corrisponde all'aria,[11] tra le età della vita all'infanzia e all'adolescenza,[12] tra i punti cardinali all'Est,[13] fra i temperamenti umorali al sanguigno,[14] tra le parti della giornata al mattino,[15] tra le fasi dell'opera alchemica all'albedo.[16]

Le principali festività della stagione sono:

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il termine viene dal latino «vēr»,[22] a sua volta derivato dal sanscrito «vas», cioè «splendere».[23]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Spring, su britannica.com. URL consultato l'11 novembre 2018.
  2. ^ a b Inverno addio, oggi l'equinozio di primavera, su repubblica.it, 20 marzo 2017.
  3. ^ a b Equinozio di primavera è oggi 20 marzo (e non domani): alle 22.58 finisce l'inverno, su repubblica.it, 20 marzo 2019.
  4. ^ a b (EN) When do the seasons start and end?, su surfertoday.com.
  5. ^ Piergiorgio Odifreddi, L'EGEMONIA ZODIACALE, in la Repubblica, 2 ottobre 2010, pp. 45-47.
  6. ^ a b Tiziana De Giorgio, Equinozio, 20 marzo 2012, p. 13.
  7. ^ Maria Maccari, Profumi: c'è aria di primavera, su d.repubblica.it, 21 febbraio 2017.
  8. ^ Marina Cavallieri, Il risveglio di primavera, in la Repubblica, 26 marzo 2004, p. 35.
  9. ^ Elena Dusi, Così la scienza adesso ci dice il mese migliore per nascere, in la Repubblica, 9 luglio 2013, p. 47.
  10. ^ Giovanni Luvini, Nozioni di meccanica, astronomia e chimica, pp. 167-168, Stamperia dell'Unione tipografico-editrice, 1876.
  11. ^ Le basi della medicina umorale, su accademiajr.it.
  12. ^ I quattro temperamenti, su luiginamarchese.wordpress.com.
  13. ^ Massimo Corradi, I quattro elementi: Aria, Acqua, Terra e Fuoco, pag. 90, Genova, Edizioni di Storia, Scienza e Tecnica, 2008.
  14. ^ Paolo Castrogiovanni, Stagionalità in psichiatria, § 22, pag. 1213, Firenze, SEE Editrice, 1999.
  15. ^ Christoph Wulf, Andrea Borsari, Le idee dell'antropologia, pag. 19, Pearson Italia, 2007.
  16. ^ Fiammetta Ricci, Il corpo nell'immaginario: simboliche politiche e del sacro, pag. 85, Edizioni Nuova Cultura, 2012.
  17. ^ Da dove arriva il "pesce d'aprile", su ilpost.it, 1º aprile 2017.
  18. ^ a b (EN) Stepping out on Easter Sunday, su nytimes.com, 19 aprile 2019.
  19. ^ Agnese Ananasso e Umberto Rosso, 25 aprile, Mattarella: "È sempre tempo di Resistenza. Un filo lega Liberazione e referendum del '46", su repubblica.it, 25 aprile 2017.
  20. ^ (EN) Eric Chase, The brief origins of May Day, su iww.org.
  21. ^ (EN) Igor Wolfgango Schiaroli, 2 June, the Feast of the Italian Republic, su romecentral.com, 2 giugno 2017.
  22. ^ Primavera in Dizionario di Latino
  23. ^ Etimologia di Primavera, su etimoitaliano.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4155537-5
Meteorologia Portale Meteorologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di meteorologia