Portale:Astronomia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Portale Astronomia Astronomia Portale Marte Marte Portale Oggetti non stellari Oggetti non stellari Portale Sistema Solare Sistema solare Portale Stelle Stelle

Portale Astronomia

Benvenuti nel Portale Astronomia di it.wikipedia!

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Il telescopio Hooker, utilizzato da Edwin Hubble.
Un radiotelescopio.

L'astronomia è probabilmente la più antica delle scienze naturali, lontana nel tempo tanto quanto l'origine dell'uomo. Il termine astronomia deriva dal greco antico ἀστρονομία, composto da ἀστῄρ (astér, stella) e νόμος (nòmos, legge), e significa leggi delle stelle. È la disciplina che si occupa dell'osservazione e dell'interpretazione, secondo il metodo scientifico, dei fenomeni celesti. Sua materia di studio sono le origini e l'evoluzione dell'Universo e le proprietà fisiche, chimiche e temporali degli oggetti che ne fanno parte. Comprende aree comuni con la fisica, quali l'astrofisica e la cosmologia. L'astronomia non deve essere confusa con l'astrologia, una pseudoscienza la quale sostiene che i fenomeni celesti abbiano un'influenza sugli eventi che accadono sulla Terra ed in particolare sull'uomo.

Il Portale Astronomia, fondato e gestito dal Progetto Astronomia, ha l'obiettivo di occuparsi di tutto ciò che riguarda la nostra conoscenza dello spazio e delle leggi fisiche che lo governano, ad eccezione dei temi strettamente legati all'esplorazione spaziale, di competenza del Portale Astronautica.


P game.svg   
Una voce a caso:

Proxima Centauri
Vedi un'altra voce

Cerca   

Argomenti
Astronomia sferica Astronomia sferica

Sfera celeste · Eclittica · Asse celeste · Polo celeste · Equatore celeste · Emisfero celeste · Meridiano celeste · Coordinate · Ascensione retta · Declinazione · Altezza · Azimut · Meridiano locale · Zenit · Nadir

Meccanica celeste
Meccanica celeste

Epoca · Orbita · Moto di rivoluzione · Leggi di Keplero · Apside · Congiunzione · Quadratura · Elongazione · Fase · Moti millenari· Precessione degli equinozi · Nutazione · Librazione · Occultazione · Eclissi · Stagioni · Equinozio · Solstizio

Planetologia
Planetologia

Sistema planetario (Sistema solare) · Pianeti · Planemo · Pianeti interstellari · Pianeti nani · Satelliti · Anelli · Planetesimi · Protopianeti · Corpi minori · Asteroidi · Satelliti asteroidali · Comete · Bolidi · Meteoriti

Stelle e galassie Astronomia stellare, galattica ed extragalattica

Stelle · Ammassi e associazioni stellari · Nubi interstellari · Galassie · Gruppi e ammassi galattici · Superammassi · Filamenti · Vuoti · Grande Muraglia · Campo profondo e ultraprofondo di Hubble · Struttura a grande scala dell'universo

Astrofisica Astrofisica

Evoluzione stellare · Diagramma H-R · Sequenza principale · Stelle variabili · Supernovae · Gamma ray burst · Stelle degeneri · Nane bianche · Stelle di neutroni e Pulsar · Stelle esotiche · Buchi neri · Galassie attive · Quasar · Blazar · Radiogalassie

Cosmologia Cosmologia

Teoria della relatività · Radiazione cosmica di fondo · Big Bang · Costante cosmologica · Destino ultimo dell'universo · Inflazione · Materia oscura · Energia oscura · Espansione metrica dello spazio · Quintessenza · Nucleosintesi · Universo osservabile · Universo

Astronomia osservativa Astronomia osservativa e sperimentale

Amatoriale · Telescopio · Radiotelescopio · Osservatorio · Costellazioni · Radioastronomia · Astronomia dell'infrarosso · Ottica · Dell'ultravioletto · A raggi X · A raggi γ · Dei neutrini · Delle onde gravitazionali · Radar

Scienze dello spazio
Scienze dello spazio

Astrochimica · Spettroscopia · Esogeologia · Esobiologia · Astronautica · Astrometria · Medicina spaziale

Storia
Storia dell'astronomia

Archeoastronomia · Storia dell'astronomia · Geocentrismo · Eliocentrismo · Sistema ticonico · Cronologia della scoperta di pianeti e satelliti del Sistema solare

Divulgazione Divulgazione astronomica
Planetario · Astronomi · Testi di astronomia e astrofisica · Riviste: A&A · AJ · ApJ · Coelum · MNRAS · Enti e associazioni: UAI · AAVSO · AAS · ASP · INAF · RAS
Logo della sezione Attualità celesti

Attualità celesti

Arecibo Observatory Aerial View.jpg

Si è guadagnata la copertina di Nature la determinazione della sorgente del lampo radio veloce (FRB o fast radio burst, in inglese) FRB 121102, l'unico che si ripete ad essere stato finora scoperto, in una piccola galassia distante oltre 3 miliardi d'anni luce dalla Terra, sede di attività di formazione stellare. È stata proprio la ripetitività di FRB 121102 (individuato per la prima volta il 2 novembre 2012, da cui il nome) a consentire la triangolazione della posizione della sua sorgente attraverso un'estesa rete di radiotelescopi terrestri, che ha coinvolto il radiotelescopio di Arecibo (nell'immagine a lato) e la European VLBI Network (EVN). La stessa ripetitività, tuttavia, impone cautela nell'estendere le conclusioni di questa scoperta agli altri FRB, che si presentano come fenomeni isolati.

Proxima Centauri 2MASS Atlas.jpg

Da misure della velocità radiale posseduta da Proxima Centauri (nell'immagine a lato) ottenute da osservazioni condotte tra il 2004 e il 2016 con lo spettrografo HARPS, attivo presso l'Osservatorio di La Silla dell'ESO, è stata determinata l'orbita della stella, che completa una rivoluzione attorno ad α Centauri in circa 550 000 anni. Si chiude così la controversia, nata con la scoperta di Proxima stessa, sulla sua appartenenza al sistema di α Centauri. Queste informazioni consentono inoltre di avanzare ipotesi interessanti anche sulle caratteristiche del pianeta (Proxima Centauri b) scoperto in orbita attorno alla stella nell'agosto del 2016.

Vedi anche l'Archivio delle notizie precedenti

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Il cielo nel mese di gennaio

Il cielo nel mese di gennaio

Kstars-icon.png
Il cielo di gennaio appare dominato dalla grande figura di Orione, dalla stella Sirio, e dall'asterismo del Triangolo Invernale...
Carte celesti
01gen.png
Mappa del cielo a 42°N, ore 23:00 (CET)
1º gennaio 2017 (ingrandisci)
15gen.png
Mappa del cielo a 42°N, ore 23:00 (CET)
15 gennaio 2017 (ingrandisci)
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione I protagonisti dell'astronomia

I protagonisti dell'astronomia

Hubble

Edwin Powell Hubble (Marshfield, 20 novembre 1889San Marino, California, 28 settembre 1953) è stato un astronomo e astrofisico statunitense. A lui è dedicato il famoso telescopio spaziale Hubble.

È noto principalmente per la scoperta, assieme a Milton Humason, nel 1929, della legge empirica redshift/distanza, oggigiorno universalmente nota come legge di Hubble, la cui interpretazione in termini di velocità di recessione è consistente con le soluzioni (Alexander Friedman e Georges Lemaître) delle equazioni di Einstein per uno spazio tempo omogeneo isotropo e in espansione.

I primi studi di Hubble presso l'Università di Chicago si concentrarono su matematica e astronomia. Si diplomò nel 1910; passò i tre anni seguenti come borsista Rhodes ad Oxford, dove studiò legge e ricevette un diploma Master.

Continua a leggere la voce...
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione In evidenza

In evidenza

Rappresentazione (non in scala) degli otto pianeti del sistema solare e della Luna.

Il 24 agosto 2006 al termine dell'Assemblea Generale di Praga dell'Unione Astronomica Internazionale (International Astronomy Union o IAU) è stato approvato il testo completo della definizione di pianeta del Sistema solare. La nuova definizione riconosce 8 pianeti - Mercurio, Venere, la Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano e Nettuno - ed introduce la nuova categoria dei pianeti nani per classificare oggetti come Cerere, Plutone ed Eris.

Storicamente, il concetto di pianeta è mutato con il progredire delle conoscenze scientifiche. Nell'antichità, come rivela l'etimologia del termine (vagabondo, in lingua greca), venivano considerati "pianeti" tutti gli astri che si spostavano nel cielo notturno rispetto allo sfondo delle stelle fisse, ovvero la Luna, il Sole, Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno, escluse le comete che venivano considerate fenomeni atmosferici. Con l'introduzione del modello eliocentrico la Terra fu classificata tra i pianeti, mentre il Sole e la Luna ne furono chiaramente distinti. Il successivo sviluppo delle tecniche osservative con l'introduzione del telescopio permise la scoperta di Urano, Nettuno e Plutone, i quali furono subito inseriti nell'elenco dei pianeti del Sistema solare. Successive osservazioni evidenziarono le anomalie di Plutone rispetto agli altri pianeti: un'orbita parecchio eccentrica e inclinata rispetto il piano dell'eclittica ed una massa pari ad un quinto di quella della Luna..

Continua a leggere la voce...
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Immagini dal cielo

Immagini dal cielo

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Wikibooks

Wikibooks

Wikibooks-logo.svg Su Wikibooks sono disponibili diversi libri sull'osservazione astronomica, sia in lingua italiana sia in inglese; si tratta di e-book liberi e gratuiti, disponibili anche in formato .pdf.
Osservare il cielo.png
Copertina Osservare il cielo da 40°N.png
Observing the Sky from 40°N - Cover.png
Per chi ha una certa dimestichezza con la lingua inglese, consigliamo anche la lettura di Observing the Sky from 40°N, versione anglofona di Osservare il cielo da 40°N, e dell'atlante Observing the Sky from 30°S. Si tratta di due atlanti pensati per osservatori situati rispettivamente al 40º parallelo nord e a 30º parallelo sud: le loro 24 mappe sono infatti regolate a queste due latitudini; contengono anche informazioni su alcune stelle doppie e variabili e su circa 160 oggetti del profondo cielo osservabili da queste latitudini.

Versione .pdf: 40°N30°S.

Observing the Sky from 30°S - Cover.png
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Avvenimenti del 18 gennaio

Avvenimenti del 18 gennaio

Non si segnalano eventi per questo giorno

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione La Luna

La Luna

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Almanacco astronomico – gennaio  2017

Almanacco astronomico – gennaio 2017

I principali eventi astronomici che caratterizzeranno il mese di gennaio 2017.

Crystal Project kstars.png

Informazione non disponibile. È necessario aggiornare questa pagina al mese corrente. Se non sai come farlo, avvisa il Progetto Astronomia.

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Lo sapevi che...

Lo sapevi che...

Il Telescopio Spaziale James Webb
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Qualità

Qualità

Goldenwiki.png

Questa lista contiene sia le voci astronomiche che la comunità di Wikipedia ha ritenuto meritevoli della vetrina, perché rispondenti ai criteri di esaustività, stabilità, verificabilità e bella prosa, sia le voci di qualità, che rispondono a specifici criteri.



Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Novità

Novità

Queste sono le ultime 50 voci di argomento astronomico create o sostanzialmente ampliate dai partecipanti al progetto, ordinate per data di creazione o ampliamento.

  1. C/1996 R1 Hergenrother-Spahr (17/01)
  2. Tholi di Marte (15/01)
  3. Eclissi solare del 2 luglio 2019 (15/01)
  4. VFTS 352 (15/01)
  5. VISIR (14/01)
  6. Osservatorio_Cambridge (14/01)
  7. C/1996 P2 Russell-Watson (14/01)
  8. Binaria a contatto (14/01)
  9. 171P/Spahr (13/01)
  10. MERLIN (11/01)
  11. Tholi di Cerere (10/01)
  12. YBP 1194 (10/01)
  13. Kepler 11145123 (09/01)
  14. 308856 Daniket (08/01)
  15. Jose Maria Ruiz (08/01)
  16. 305287 Olegyankov (08/01)
  17. Gustavo Muler (08/01)
  18. 304813 Cesarina (08/01)
  19. Xiao Xiangyao (08/01)
  20. Perito (astronomia) (08/01)
  21. European VLBI Network (06/01)
  22. HIP 68468 (06/01)
  23. FRB 121102 (06/01)
  24. 303546 Bourbaki (05/01)
  25. Norman Falla (05/01)
  26. UGC 4348 (05/01)
  27. UGC 4297 (05/01)
  28. Lampo radio veloce (05/01)
  29. Tholi di Io (03/01)
  30. Red clump (03/01)
  31. 172P/Yeung (03/01)
  32. Tholi di 4 Vesta (1/1)
  33. Rupēs di Marte (1/1)
  34. UGC 4100 (1/1/2017)
  35. UGC 4078 (31/12)
  36. 91P/Russell (31/12)
  37. Orbita_altamente_ellittica (31/12)
  38. 301638 Kressin (28/12)
  39. Artëm Olegovič Novičonok (28/12)
  40. 301566 Melissajane (28/12)
  41. Dmitrij Nikolaevič Čestonov (28/12)
  42. UGC 3992 (26/12)
  43. UGC 3993 (26/12)
  44. 94P/Russell (24/12)
  45. VIMOS (18/12)
  46. 299755 Ericmontellese (18/12)
  47. Rainer Kresken (18/12)
  48. 297005 Ellirichter (18/12)
  49. Matthias Busch (18/12)
  50. Rupēs di Titania (18/12)
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Albero delle categorie

Albero delle categorie

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Collabora anche tu!

Collabora anche tu!

Whirpool Galaxy.jpg

Il punto di ritrovo per quanti collaborano alle voci di astronomia ed astrofisica è il Progetto Astronomia, costantemente impegnato per aggiornare, creare e approfondire le voci pertinenti a questi argomenti; tuttavia, il lavoro da svolgere è davvero notevole.

Se desideri collaborare, iscriviti al progetto! Qualora avessi invece la necessità di contattare il progetto per segnalazioni, richieste, suggerimenti e quant'altro, lascia un messaggio ad Ishtar Terra, il nostro bar tematico.

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Progetti Wikimedia

Progetti Wikimedia

L'astronomia è trattata non solo su Wikipedia, ma anche negli altri progetti della WMF:

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif