Lacus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Lacus (plurale: lacūs) è un termine latino dal significato letterale di lago. È di uso comune in esogeologia per designare piccole pianure, generalmente più scure rispetto ai territori circostanti, presenti sulla superficie lunare, secondo un uso mutuato dall'astronomo italiano Giovanni Riccioli, cui va il merito di aver steso la prima mappa lunare mai realizzata.

Il termine è stato successivamente esteso anche ad altri tipi di oggetti: i laghi di idrocarburi su Titano scoperti dalla sonda Cassini e i depositi di azoto ghiacciato su Plutone.

Esistono inoltre alcune caratteristiche di albedo su Marte il cui nome comprende la parola lacus: Hyperboreus Lacus, Ismenius Lacus, Moeris Lacus, Niliacus Lacus, Phoenicis Lacus, Sithonius Lacus, Solis Lacus, Tithonius Lacus

Sulla Luna[modifica | modifica wikitesto]

Su Titano[modifica | modifica wikitesto]

Su Plutone[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]