Toro (astrologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Toro
Simbolo del Toro
Elemento Terra
Qualità Fisso
Domicilio Venere
Esaltazione Luna
Esilio Saturno
Caduta Urano
Segno opposto Scorpione
Precedente Ariete
Successivo Gemelli
Toro rappresentato in un libro di astrologia del XV secolo

Secondo l'astrologia occidentale il Toro è il secondo dei 12 segni zodiacali, situato tra Ariete e Gemelli.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il Toro è un segno fisso di terra, governato da Venere.[1][2] In questo segno la Luna si trova in esaltazione e Saturno in esilio. Il segno opposto è lo Scorpione.

Le persone appartenenti a questo segno si riconoscono per la tenacia, la pazienza e l'attaccamento agli aspetti materiali dell'esistenza.[3] Altre qualità riscontrabili sono la perseveranza e la propensione a riflettere prima di agire, senza però disdegnare la dinamicità.[3] Il Sole si può trovare nel segno del Toro nel periodo che va, all'incirca, dal 21 aprile al 20 maggio[4][1][5]: il periodo esatto varia di anno in anno e per stabilire la sua posizione nei giorni estremi è necessario consultare le effemeridi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Toro segno fisso, di centro stagione su dichesegnosei.it
  2. ^ TERRA - Elemento del segno Toro su dichesegnosei.it
  3. ^ a b Il segno zodiacale del Toro su dichesegnosei.it
  4. ^ toro su Treccani online.
  5. ^ Toro: segno di primavera su dichesegnosei.it

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Astrologia Portale Astrologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astrologia