Gemelli (astrologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gemelli
Simbolo dei Gemelli
Elemento Aria
Qualità Mobile
Durata 21 maggio - 21 giugno[1]
Domicilio Mercurio
Esaltazione Plutone
Esilio Giove
Segno opposto Sagittario
Precedente Toro
Successivo Cancro
Gemelli rappresentati in un libro di astrologia del XV secolo.

Secondo l'astrologia occidentale i Gemelli sono il terzo dei 12 segni zodiacali, situato tra Toro e Cancro.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

I Gemelli sono un segno mobile d'aria, governato da Mercurio.[2][3] In questo segno, Plutone si trova in esaltazione mentre Giove è in esilio. Il segno opposto è il Sagittario.

Dei nati in Gemelli sono da menzionare l'apertura mentale e le capacità di comunicazione.[4] Persone dall'intelletto spiccato, presentano talvolta volubilità e ambiguità (in riferimento alla natura, duplice, del segno): sono portate al contatto con gli altri, alla curiosità ed al sapere.[4] Il Sole si può trovare nel segno dei Gemelli nel periodo che va, all'incirca, dal 21 maggio al 21 giugno[5][2][6]: il periodo esatto varia di anno in anno, e per stabilire la sua posizione nei giorni estremi è necessario consultare le effemeridi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In coincidenza del solstizio estivo.
  2. ^ a b Gemelli segno mobile, di fine stagione su dichesegnosei.it
  3. ^ ARIA - Elemento dei Gemelli su dichesegnosei.it
  4. ^ a b Il segno zodiacale dei Gemelli su dichesegnosei.it
  5. ^ gemello, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
  6. ^ Gemelli: segno di primavera su dichesegnosei.it

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Astrologia Portale Astrologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astrologia