Vergine (astrologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vergine
Simbolo della Vergine
Elemento Terra
Qualità Mobile
Domicilio Mercurio
Esilio Giove
Vergine rappresentata in un libro del XV secolo

Secondo l'astrologia occidentale, la Vergine è un segno zodiacale mobile e di terra, femminile. È governato da Mercurio. In questo segno Nettuno e Giove si trovano in esilio, Venere in caduta. È opposto al segno dei Pesci.

Secondo alcuni astrologi il segno potrebbe essere invece governato da Cerere[1].

Il metallo del segno è il mercurio. Le pietre sono lo zaffiro, l'opale e l'agata. I fiori sono il gelsomino e il giglio. Il colore è il grigio.

Le persone il cui oroscopo contiene una dominante Vergine sono caratterizzate da un'intelligenza sottile e al di sopra della norma e da una mentalità analitica e settoriale. Possiedono la capacità di sistemare ogni dettaglio, per questo sono ottimi organizzatori. La loro indole ipercritica e pignola può farli risultare pedanti. Di carattere timido e alle volte apparentemente remissivo, sono dotati di notevoli doti professionali e dialettiche.

Il Sole si può trovare nel segno della Vergine circa nel periodo che va dal 23 agosto al 22 settembre[2]. Il periodo esatto varia di anno in anno e per stabilire la sua posizione nei giorni estremi è necessario consultare le effemeridi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Swami Kriyananda, Il Segno Zodiacale come Guida Spirituale - Libro.
  2. ^ vergine su Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

astrologia Portale Astrologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astrologia