Segni d'aria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il simbolo dell'elemento aria è un triangolo con la punta in alto attraversato da una linea orizzontale, il colore è il giallo.

Nello zodiaco e nell'astrologia occidentale, i segni d'aria costituiscono la triplicità associata all'omonimo elemento.[1]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Aria (elemento).

I tre segni zodiacali collegati con l'elemento aereo sono Gemelli (terzo segno dell'oroscopo), Bilancia (settimo segno) e Acquario (undicesimo segno).[2] Caratteristiche comunemente associate all'aria sono le qualità intellettuali e di pensiero, il temperamento sanguigno,[3] lo spirito, l'estrosità, la fantasia, talvolta controbilanciate dalla scarsa concretezza materiale.[2] Pianeti domiciliati nei tre segni d'aria sono rispettivamente Mercurio, Venere e Urano.[2]

Elemento leggero in quanto composto di poca materia, l'aria è opposta alla pesantezza della terra.[4]

Rapporto con le stagioni[modifica | modifica wikitesto]

Sullo zodiaco i segni d'aria risultano invece opposti e complementari a quelli di fuoco,[2] a cui danno alimento (il fuoco si nutre dell'aria):[4]

L'aria, tipicamente umida, è assente dalla stagione estiva,[2] nella quale prevale il secco.[4] I segni associati ad elementi leggeri, quali appunto l'aria ed il fuoco, sono definiti «maschili».[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Trigono, su dichesegnosei.it.
  2. ^ a b c d e f g h Segni di Aria: Gemelli, Bilancia e Acquario, su dichesegnosei.it.
  3. ^ H. Freiherr von Klöckler, Astrologia, Scienza Sperimentale, pag. 44, Roma, Mediterranee, 1993.
  4. ^ a b c Aria, su dichesegnosei.it.
  5. ^ ARIA - Elemento dei Gemelli, su dichesegnosei.it.
  6. ^ ARIA - Elemento della Bilancia, su dichesegnosei.it.
  7. ^ ARIA - Elemento dell'Acquario, su dichesegnosei.it.
  8. ^ G.B., Astrologicamente vostri, in la Repubblica, 28 dicembre 1985, p. 2.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]