Sagittario (astrologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sagittario
Simbolo del Sagittario
Elemento Fuoco
Qualità Mobile
Durata 23 novembre - 21 dicembre
Domicilio Giove
Esaltazione Nettuno
Esilio Mercurio
Caduta Cerere
Segno opposto Gemelli
Precedente Scorpione
Successivo Capricorno
Sagittario rappresentato in un libro di astrologia del XV secolo

Secondo l'astrologia occidentale il Sagittario è il nono dei 12 segni zodiacali, situato tra Scorpione e Capricorno.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Sagitario, Arija, Blanco y Negro, 05-11-1904.svg

Il Sagittario è un segno mobile di fuoco, governato da Giove.[1][2] Anatomicamente il segno corrisponde alle cosce e ai fianchi, il colore del segno è il celeste. In questo segno Mercurio si trova in esilio, il Sole in esaltazione, Plutone in caduta. Il segno opposto sono i Gemelli. Emblema del segno è un centauro, un essere metà uomo e metà cavallo. Esso indica il dualismo di questo segno, dotato di una parte umana e razionale e di una animale, istintiva e violenta. Il segno viene spesso rappresentato con un arco, le cui frecce simboleggiano la ricerca di cammini nuovi, verso una conoscenza superiore.

Le persone nate sotto questo segno hanno grande fantasia, sono generose, curiose e possono vantare una grande resistenza fisica.[3] L'estroversione è un'altra caratteristica facilmente notabile[3], così come l'impulsività e la fiducia nell'ambiente circostante, che lo porta a volere molta indipendenza e a ricercare spesso la solitudine. Può avere molte qualità, sa distinguersi avventuriero, ma tende in alcuni casi alla distrazione e a stare con la testa tra le nuvole. Se il Sagittario non trova stabilità può infatti diventare molto irrequieto per via della sua mutevolezza e andare incontro ad una esistenza alterata segnata anche da eccessi di natura sessuale, finendo con il diventare intrattabile.[3] Il Sole si può trovare nel segno del Sagittario nel periodo che va, all'incirca, dal 22 novembre al 21 dicembre[4][1][5]: il periodo esatto varia di anno in anno; per stabilire la sua posizione nei giorni estremi è necessario consultare le effemeridi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Sagittario segno mobile, di fine stagione su dichesegnosei.it
  2. ^ FUOCO - Elemento del Sagittario su dichesegnosei.it
  3. ^ a b c Il segno zodiacale del Sagittario su dichesegnosei.it
  4. ^ sagittario, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
  5. ^ Sagittario: segno di autunno su dichesegnosei.it

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Astrologia Portale Astrologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astrologia