Jorge da Silva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jorge da Silva
Jorge da Silva.jpg
Nome Jorge Orosmán da Silva Echeverrito
Nazionalità Uruguay Uruguay
Altezza 182 cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Squadra Peñarol
Carriera
Giovanili
1975-1977 Fénix
1977 Danubio
1978-1979 Defensor Sporting C.
Squadre di club1
1980-1982 Defensor Sporting C. ? (?)
1983-1985 Real Valladolid 62 (24)
1985-1987 Atlético Madrid 58 (21)
1987-1988 River Plate 58 (23)
1989-1990 Palestino ? (?)
1991-1994 América de Cali 172 (65)
1995 Millonarios 10 (3)
1995-1997 Defensor Sporting C. 43 (7)
Nazionale
1981 Uruguay Uruguay U-20 4 (2)
1982-1993 Uruguay Uruguay 26 (6)
Carriera da allenatore
2007-2009 Defensor Sporting C.
2009-2010 Al-Nassr
2011 Godoy Cruz
2011-2012 Banfield
2012-2013 Peñarol
2013-2014 Baniyas
2014-2015 Al-Nassr
2016- Peñarol
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 aprile 2016

Jorge Orosmán da Silva Echeverrito (Montevideo, 11 dicembre 1961) è un allenatore di calcio ed ex calciatore uruguaiano, di ruolo attaccante, attuale tecnico del Peñarol.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocava come centravanti.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la carriera nelle giovanili del Club Atlético Fénix all'età di quattordici anni. Successivamente giocò per il Danubio prima di debuttare in Primera División Uruguaya nel 1980 con il Defensor Sporting; si trasferì poi nel campionato spagnolo di calcio nel corso della stagione 1982-1983, quando il Defensor lo cedette al Real Valladolid. Nel corso della sua prima esperienza nella Liga, segnò cinque reti in sedici partite, ma fu l'annata successiva che lo mise in evidenza, grazie alle 17 reti che segnò in 30 incontri disputati, che gli permise di vincere il Trofeo Pichichi a pari merito con Juanito del Real Madrid, e riuscì inoltre a vincere il primo titolo della storia del club castigliano, la Copa de la Liga nel 1984.

Una volta terminata la Liga 1984-1985 il Defensor Sporting, ancora proprietario del giocatore, decise di cederlo all'Atlético de Madrid guidato da Luis Aragonés, ma da Silva passò le due stagioni sulla sponda biancorossa di Madrid senza grandi risultati individuali. Nel 1987 tornò così in America, più precisamente in Argentina al River Plate formando l'attacco della squadra con Claudio Caniggia, Antonio Alzamendi e Juan Gilberto Funes, prima di trasferirsi all'América de Cali dopo una stagione in Cile e a fianco di giocatori come Leonel Álvarez, Freddy Rincón, Alex Escobar e Anthony De Ávila vinse il campionato colombiano nel 1992. Successivamente passò un periodo al Millonarios prima di terminare la carriera al Defensor Sporting nel 1997.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver partecipato con l'Uruguay Under-20 al campionato mondiale di calcio Under-20 1981, debuttò il 20 febbraio 1982 contro la Corea del Sud in Nazionale maggiore. Fece parte della lista dei convocati per Messico 1986, giocando tre partite e ricevendo due ammonizioni. In tutto la sua esperienza internazionale ammonta a 26 presenze e 6 reti.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 prese la guida del Defensor Sporting, portando l'anno successivo la società al quarto titolo nazionale della sua storia, rompendo un digiuno di 17 anni. Nel 2009 è stato assunto dall'Al-Nassr in Arabia Saudita. Nell'estate del 2010 viene rimpiazzato da Walter Zenga. Nel gennaio del 2011 viene assunto dal Godoy Cruz. Nel dicembre 2011 passa al Banfield, ma dopo soli 3 mesi si dimette e nel marzo 2012 si accasa al Peñarol dove rimane per tutta la stagione,prima di trasferirsi nell'estate 2013 negli emirati arabi alla guida del Baniyas[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Valladolid: 1982-1983
Atlético Madrid: 1985
América de Cali: 1992

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1983-1984 (17 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jorge da Silva nuovo coach del Baniyas, http://www.proleague.ae/. URL consultato il 23 giugno 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]