Diego Tristán

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diego Tristán
DiegoTristán.jpg
Dati biografici
Nome Diego Tristán Herrera
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 186 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Ritirato 2010
Carriera
Squadre di club1
1995-1998 Betis B Betis B 95 (23)
1998-1999 Maiorca B Maiorca B 39 (15)
1999-2000 Maiorca Maiorca 35 (19)
2000-2006 Deportivo Deportivo 177 (87)
2006-2007 Maiorca Maiorca 13 (0)
2007-2008 Livorno Livorno 21 (1)
2008-2009 West Ham West Ham 14 (3)
2009-2010 Cadice Cadice 54 (14)
Nazionale
2001-2003
?
Spagna Spagna
Andalusia Andalusia
15 (4)
? (?)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 maggio 2010

Diego Tristán Herrera (La Algaba, 5 gennaio 1976) è un ex calciatore spagnolo di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

La sua carriera sportiva inizia nella seconda squadra del Betis Siviglia dove Tristán rimane fino al 1998, anno in cui viene preso dall'RCD Mallorca che per la stagione 1998-1999 decide di fargli fare esperienza nella squadra B. L'anno successivo è quello della definitiva consacrazione dell'attaccante spagnolo che alla sua prima stagione in prima squadra riesce a segnare ben 18 goal. Il suo debutto in Primera División risale al 12 settembre 1999 nella partita Mallorca-Numancia (3-1).

Nel 2000 viene acquistato dal Deportivo la Coruña dove il giocatore andaluso riesce a segnare un gran numero di goal: 23 la prima stagione, 32 la seconda, 19 nella terza e 13 nella quarta. Con il Deportivo riesce a vincere una Coppa del Re nel 2002 e due Supercoppe spagnole nel 2000 e nel 2002, inoltre, a livello personale, grazie ai 21 goal nella Primera División 2001-2002 ottiene il titolo di Pichichi del campionato. Gli ultimi anni a la Coruña sono però sempre più difficili per l'attaccante che non riesce a esprimersi più ai livelli precedenti nonostante la partenza del suo compagno di reparto Roy Makaay, ceduto al Bayern Monaco.

Il 2006 rappresenta per lui l'addio alla squadra galiziana e il ritorno nella squadra che lo ha lanciato a grandi livelli ovvero il Mallorca. Nel luglio 2007 dopo essersi svincolato dal Mallorca, approda nel campionato italiano, nelle file del Livorno, con un contratto annuale, con opzione di rinnovo, sulla base di circa 600.000 euro a stagione.[senza fonte] Segna la sua prima rete in Serie A il 9 dicembre 2007 contro la Roma (1-1).

Dopo 21 partite e una sola rete, il 1º luglio 2008 si svincola dagli amaranto. Il 14 ottobre 2008 firma per il West Ham. Con gli Hammers parte spesso dalla panchina e colleziona a fine stagione 14 presenze e 3 gol. Il 24 luglio 2009 viene acquistato dal Cadice, firmando un contratto di un anno con opzione per la seconda stagione. Nella prima stagione colleziona 25 presenze con 6 reti nella seconda altre 24 presenze con 5 gol, inizia bene la stagione 2011-2012 con 3 goal in 4 incontri.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Con la maglia della Nazionale spagnola Tristán ha ottenuto 15 presenze e ha segnato 4 gol. Il suo debutto risale alla partita del 2 giugno 2001 contro la Bosnia ed Erzegovina (4-1). Con la Nazionale ha anche partecipato al campionato del mondo 2002 in Giappone e Corea del Sud, disputando due partite contro Slovenia e Paraguay.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Deportivo La Coruña: 2001-2002
Deportivo La Coruña: 2000, 2002

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2001-2002 (21 gol)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]