Palazzina gonzaghesca di Bosco Fontana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Palazzina gonzaghesca di Bosco Fontana
Bosco Fontana 03.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàMarmirolo
Indirizzofrazione Bosco Fontana, strada statale Goitese 236
Coordinate45°12′02.34″N 10°44′44.63″E / 45.20065°N 10.74573°E45.20065; 10.74573Coordinate: 45°12′02.34″N 10°44′44.63″E / 45.20065°N 10.74573°E45.20065; 10.74573
Informazioni generali
Condizioniabitato
CostruzioneXVI secolo
Usocivile
Realizzazione
ArchitettoGiuseppe Dattaro
AppaltatoreVincenzo I Gonzaga
ProprietarioStato

La palazzina gonzaghesca di Bosco Fontana è uno storico edificio di Marmirolo, in provincia di Mantova.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Venne edificata alla fine del Cinquecento dall'architetto Giuseppe Dattaro, prefetto delle costruzioni gonzaghesche, su commissione del duca di Mantova Vincenzo I Gonzaga e destinata a "Casa di caccia". Costruita su modello di un piccolo castello, presenta ai quattro angoli altrettante torrette. Sul lato maggiore spicca una grande loggia a tre archi, sormontata da timpano. A seguito della destituzione di Dattaro, la costruzione venne portata a termine dal suo successore, Antonio Maria Viani, che la cinse di ampio fossato.

L'edificio ha subito, nel corso degli anni, opere di consolidamento e manutenzione.

Si trova all'interno della Riserva naturale Bosco Fontana, di proprietà del Corpo forestale dello Stato. Dal 1921 è stata dichiarata monumento nazionale [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Corpo forestale dello Stato. Archiviato il 22 ottobre 2013 in Internet Archive.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Leandro Zoppè, Itinerari gonzagheschi, Milano, 1988, ISBN 88-85462-10-3.
  • Enzo Boriani, Castelli e torri dei Gonzaga nel territorio mantovano, Brescia, 1969.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]