Palazzina gonzaghesca di Bosco Fontana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palazzina gonzaghesca di Bosco Fontana
Bosco Fontana 03.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàMarmirolo
Indirizzofrazione Bosco Fontana, strada statale Goitese 236
Coordinate45°12′02.34″N 10°44′44.63″E / 45.20065°N 10.74573°E45.20065; 10.74573Coordinate: 45°12′02.34″N 10°44′44.63″E / 45.20065°N 10.74573°E45.20065; 10.74573
Informazioni
Condizioniabitato
CostruzioneXVI secolo
Usocivile
Realizzazione
ArchitettoGiuseppe Dattaro
AppaltatoreVincenzo I Gonzaga
ProprietarioStato

La palazzina gonzaghesca di Bosco Fontana è uno storico edificio di Marmirolo, in provincia di Mantova.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Venne edificata alla fine del Cinquecento dall'architetto Giuseppe Dattaro, prefetto delle costruzioni gonzaghesche, su commissione del duca di Mantova Vincenzo I Gonzaga e destinata a "Casa di caccia". Costruita su modello di un piccolo castello, presenta ai quattro angoli altrettante torrette. Sul lato maggiore spicca una grande loggia a tre archi, sormontata da timpano. A seguito della destituzione di Dattaro, la costruzione venne portata a termine dal suo successore, Antonio Maria Viani, che la cinse di ampio fossato.

L'edificio ha subito, nel corso degli anni, opere di consolidamento e manutenzione.

Si trova all'interno della Riserva naturale Bosco Fontana, di proprietà del Corpo forestale dello Stato. Dal 1921 è stata dichiarata monumento nazionale [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Leandro Zoppè, Itinerari gonzagheschi, Milano, 1988, ISBN 88-85462-10-3.
  • Enzo Boriani, Castelli e torri dei Gonzaga nel territorio mantovano, Brescia, 1969.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]