Portici gonzagheschi (Gazzuolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Portici gonzagheschi
Gazzuolo - Portici Gonzagheschi (1).JPG
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàGazzuolo
IndirizzoVia Roma
Coordinate45°04′08″N 10°35′00″E / 45.068889°N 10.583333°E45.068889; 10.583333
Informazioni generali
CondizioniIn uso
CostruzioneXVI secolo
Realizzazione
ArchitettoAndrea Bertazzolo
AppaltatoreLudovico Gonzaga

I portici gonzagheschi si trovano a Gazzuolo, in provincia di Mantova.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Vennero costruiti agli inizi del Cinquecento da Ludovico Gonzaga, figlio di Gianfrancesco Gonzaga, su progetto di Andrea Bertazzolo,[1] padre dell'ingegnere Gabriele Bertazzolo.

Si estendono su via Roma per 120 metri su trenta arcate, sostenute da ventinove colonne in marmo rosso di Verona, tutte diverse.

Probabilmente la struttura coperta venne ideata con lo scopo di facilitare gli spostamenti verso il castello dei signori di Gazzuolo.

Portici gonzagheschi

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]