Forte Gonzaga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Forte Gonzaga
Castel Gonzaga
Castel Gonzaga 2.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
RegioneSicilia
CittàMessina
Coordinate38°11′17.3″N 15°32′26.88″E / 38.188139°N 15.5408°E38.188139; 15.5408Coordinate: 38°11′17.3″N 15°32′26.88″E / 38.188139°N 15.5408°E38.188139; 15.5408
Informazioni generali
Altezza150 m s.l.m
Costruzione1537-1540
CostruttoreAntonio Ferramolino
MaterialeTufo
Proprietario attualeComune di Messina
voci di architetture militari presenti su Wikipedia
Forte Gonzaga 1.jpg
Castel Gonzaga 1.jpg

Il Castel Gonzaga è una fortezza situata a Messina, in Sicilia.

Di vitale importanza per la sorveglianza del territorio messinese, venne costruito durante il XVI secolo e progettato dall'architetto Antonio Ferramolino da Bergamo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Castel Gonzaga, sorge sulla cima del Colle del Tirone (o Monte Piselli) e venne fatto costruire intorno al 1540, dal condottiero Ferrante Gonzaga Viceré di Sicilia nell'ambito della realizzazione di un imponente sistema difensivo esteso all'intera città. Il progetto venne ordinato dall'Imperatore Carlo V d’Asburgo; il quale disapprovava lo scarso sistema difensivo della città.

Castel Gonzaga 3.jpg

La progettazione della fortezza è attribuita invece all'architetto militare Antonio Ferramolino che portò nell'isola le nuove forme delle fortificazioni moderne e dell'architettura bastionata. La fortezza fu coinvolta in episodi bellici ed attacchi durante i secoli successivi, ma è rimasta sostanzialmente integra, resistendo anche ai vari sismi che hanno interessato Messina. Rimasto in uso all'esercito fino a pochi decenni fa, oggi è di proprietà comunale.[1]

Caratteristiche architettoniche[modifica | modifica wikitesto]

La piccola ma imponente struttura difensiva presenta una sagoma bassa con una forte scarpata ed una pianta stellare con sei grandi bastioni angolari di forma triangolare con spigoli rivestiti di blocchi di calcare. Il perimetro del forte è circondato da fossati. La fortezza, posta in posizione di ampia visuale sulla città e lo stretto, aveva il compito di avamposto verso l'interno per ostacolare attacchi da terra, attraverso i Peloritani.

Castel Gonzaga 4.jpg

Notizie varie[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1674 il Castello viene conquistato, dopo un breve assedio, dall'azione popolare durante la rivolta anti spagnola.

Il Forte Gonzaga è stato aperto in occasione delle Giornate di Primavera del Fondo Ambiente Italiano nel 2008.

Nel 2014 il demanio decide di affidare il Castello al comune di Messina.

Dal 2015 viene aperto e reso accessibile al pubblico dai membri dell'Associazione Onlus Gonzaga. Il Castello registrerà l'arrivo di quasi mille visitatori.

Nel 2017 il Castello aderisce alla prima edizione del Festival "Le vie dei tesori".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ G. Laura Di Leo, Massimo Lo Curzio, Messina, una città ricostruita: materiali per lo studio di una realtà urbana, 1985.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]