Guido Gonzaga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri personaggi con questo nome, vedi Guido Gonzaga (disambigua).
Guido Gonzaga
Гвидо Гонзага.jpg
Guido Gonzaga, dipinto di anonimo (XVI secolo)

Capitano del popolo di Mantova
Durata mandato 1360 –
22 settembre 1369
Predecessore Ludovico I Gonzaga
Successore Ludovico II Gonzaga

Dati generali
Partito politico Ghibellini
Signori di Mantova
Gonzaga
Coat of arms of the House of Gonzaga (1328-1389).svg

Ludovico I
Guido
Ludovico II
Figli
Francesco I
Gianfrancesco
Modifica
Guido Gonzaga
Gonzaga-Portraits G 0276 III 12.jpg
Guido Gonzaga II capitano del popolo
1290 – 1369
Nato aMantova
Morto aMantova
Luogo di sepolturaChiesa di San Francesco (Mantova)
Dati militari
BattaglieAssedio di Reggio (1335)
voci di militari presenti su Wikipedia

Guido Gonzaga (Mantova, 1290Mantova, 22 settembre 1369) è stato un condottiero italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di Guido (Guido I o Guidone), figlio di Luigi Gonzaga e di Richilda Ramberti, e secondo capitano del popolo di Mantova dal 1360, non si ricordano particolari atti di governo nel periodo in cui fu al potere; giunto al governo già anziano (70 anni), fu affiancato dai figli, col maggiore, Ugolino, che con ogni probabilità resse effettivamente le sorti dello stato, almeno fino all'assassinio (14 ottobre 1362) ad opera dei fratelli, Francesco e Ludovico. L'attività di Guido (fu podestà di Reggio nel 1328) fu quindi più significativa negli anni precedenti quando capitano generale era il padre, che supportò assieme ai fratelli nell'opera di governo, contribuendo alla cacciata da Mantova dei Bonacolsi.

Guido ospitò presso la sua corte il poeta Francesco Petrarca, anticipando gli interessi culturali che contraddistinsero la nobile famiglia.

Il 20 settembre 1337 la comunità locale di Castel Goffredo, con atto pubblico del notaio Giacomino Gandolfi, decise di porsi sotto la protezione dei Gonzaga di Mantova. L'atto fu consegnato da alcuni notabili castellani nelle mani di Guidone Gonzaga, che al tempo reggeva la città assieme al padre Luigi.[1]

Nell'estate del 1368 il Gonzaga subì l'attacco di Bernabò Visconti, alleato di Cansignorio della Scala.

Morì il 22 settembre 1369 e gli successe il figlio superstite, Ludovico. Fu sepolto nella cappella di famiglia della Chiesa di San Francesco a Mantova.[2]

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Guido ebbe tre mogli e numerosi figli:

Da Agnese Pico (1303-1340), figlia di Francesco I Pico, signore di Mirandola, nacquero due figli:

Da Camilla Beccaria dei signori di Pavia, sposata nel 1340 non ebbe figli.

Da Beatrice di Bar, figlia di Edoardo I di Bar, nacquero sei figli:

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Albero genealogico di tre generazioni di Guido Gonzaga
Guido Gonzaga Padre:
Ludovico I Gonzaga
Nonno paterno:
Guido Corradi
Bisnonno paterno:
Antonio Corradi
Bisnonna paterna:
Richilde Pedroni
Nonna paterna:
Figlia di Strambino di San Martino
Bisnonno paterno:
?
Bisnonna paterna:
?
Madre:
Richilda Ramberti
Nonno materno:
Ramberto Ramberti
Bisnonno materno:
?
Bisnonna materna:
?
Nonna materna:
Margherita di Almerico dei Lavellongo
Bisnonno materno:
?
Bisnonna materna:
?

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Piero Gualtierotti, Castel Goffredo dalle origini ai Gonzaga, Mantova, 2008.
  2. ^ Rosanna Golinelli Berto. Associazione per i monumenti domenicani (a cura di), Sepolcri Gonzagheschi, Mantova, 2013.
  3. ^ Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Gonzaga di Mantova, Torino, 1835.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Podestà di Reggio Successore
 ? 1328  ?
Predecessore Signori di Mantova
Capitano del Popolo di Mantova
Successore Coat of arms of the House of Gonzaga (1328-1389).svg
Ludovico I 13601369 Ludovico II