Maria Luisa di Gonzaga-Nevers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri omonimi, vedi Maria Gonzaga o Maria Luisa Gonzaga.
Maria Luisa di Gonzaga-Nevers
Ludovica Maria Gonzaga.PNG
Ritratto di Maria Luisa Gonzaga
Justus van Egmont, 1650 circa
Regina consorte di Polonia
Granduchessa consorte di Lituania
COA polish king Vasa.svg Coat of arms of the House of Gonzaga (1627).svg
In carica
Predecessore Cecilia Renata d'Asburgo
Successore Eleonora Maria Giuseppina d'Austria
Nascita Nevers, 18 agosto 1611
Morte Varsavia, 10 maggio 1667
Luogo di sepoltura Cattedrale del Wawel, Cracovia
Dinastia Gonzaga-Nevers
Padre Carlo I, Duca di Mantova
Madre Caterina di Lorena
Coniugi Ladislao IV di Polonia
Giovanni II Casimiro di Polonia
Figli Giovanni Sigismondo
Maria Anna Teresa
Religione Cattolicesimo

Maria Luisa di Gonzaga-Nevers, conosciuta in Polonia col nome di Ludovica Maria (Nevers, 18 agosto 1611Varsavia, 10 maggio 1667), fu consorte di due Re polacchi: Ladislao IV e Giovanni II.

Ducato di Mantova
Gonzaga-Nevers
Great coat of arms of the House of Gonzaga (post 1530).svg

Carlo I
Nipoti
Carlo II
Ferdinando Carlo
Figli
  • Giovanni, figlio naturale
  • Giovanna, figlia naturale
  • Clara, figlia naturale
  • Margherita, figlia naturale
  • Carlo, figlio naturale
  • Isabella, figlia naturale
Modifica

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque il 18 agosto 1611 a Parigi (o a Nevers) dal Principe Carlo I di Gonzaga-Nevers e di Caterina di Lorena. Dopo aver trascorso la propria giovinezza con la madre, ella avrebbe dovuto sposare il Principe Gastone d'Orléans, nel 1627, ma il Re Luigi XIII di Francia si oppose al matrimonio e successivamente la fece imprigionare nella fortezza del castello di Vincennes e successivamente in un convento.

La sua prima proposta di matrimonio verso il Re Ladislao IV di Polonia, venne formulata nel 1634, ma Ladislao sposò infine Cecilia Renata d'Austria. Nel 1640 Maria Luisa incontrò il fratello di Ladislao, Giovanni Casimiro, e diede vita al proprio salone letterario a Parigi. Cecilia Renata morì nel 1644, e il 5 novembre 1645 Maria Luisa sposò Ladislao IV per procura (Giovanni Casimiro rappresentò suo fratello). Ella dovette cambiare il proprio nome in Luisa Maria in quanto, secondo la tradizione polacca, Maria come primo nome era riservato esclusivamente alla devozione della madre di Gesù Cristo, e non poteva essere utilizzato da una regina.

Il matrimonio vero e proprio tra Luisa Maria e Ladislao IV venne celebrato a Varsavia il 10 marzo 1646. Due anni più tardi, il 20 maggio 1648, Luisa Maria si ritrovò già vedova alla morte di Ladislao IV. Giovanni Casimiro venne eletto Re successore di Polonia e Luisa Maria lo sposò il 30 maggio 1649. Dal secondo matrimonio ebbe due figli entrambi morti giovani e dati alla luce da Maria Luisa, quando ella aveva già più di quarant'anni. Ella morì a Varsavia il 10 maggio 1667 e venne sepolta a Cracovia nella Cattedrale del Castello di Wawel. Giovanni Casimiro abdicò al trono polacco l'anno successivo.

Luisa Maria viene ricordata dalle cronache come una donna attiva ed energica, con piani ambiziosi di politica ed economia. La nobiltà polacca si trovò più volte scandalizzata dalla presenza della Regina consorte negli affari di stato, ma ella giocò ad ogni modo un ruolo non indifferente nel reprimere le forze svedesi durante gli scontri che avvennero nei regni dei suoi due mariti. Luisa Maria fondò inoltre il primo giornale polacco, il Merkuriusz Polski (Il Mercurio Polacco, 1652), e il primo convento polacco dell'ordine delle visitandine (1654).

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Maria Luisa e Giovanni Casimiro ebbero due figli:

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Federico II Gonzaga Francesco II Gonzaga  
 
Isabella d'Este  
Ludovico Gonzaga-Nevers  
Margherita Paleologa Guglielmo IX del Monferrato  
 
Anna d'Alençon  
Carlo I di Gonzaga-Nevers  
Francesco I di Nevers Carlo II di Cleves Nevers  
 
Maria di Albret  
Enrichetta di Nevers  
Margherita di Vendôme Carlo IV di Borbone-Vendôme  
 
Francesca d'Alençon  
Maria Luisa di Gonzaga-Nevers  
Francesco I di Guisa Claudio I di Guisa  
 
Antonia di Borbone-Vendôme  
Carlo di Guisa  
Anna d'Este Ercole II d'Este  
 
Renata di Francia  
Caterina di Lorena  
Onorato II di Savoia Renato di Savoia-Villars  
 
Anna Lascaris  
Enrichetta di Savoia  
Jeanne de Foix Alain de Foix  
 
Françoise de Montpezat  
 

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Rosa d'Oro - nastrino per uniforme ordinaria Rosa d'Oro
— 1651

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (PL) Z. Kuchowicz, Wizerunki niepospolitych niewiast staropolsk XVI-XVIII wieku, Łódź 1972 (rozdz. Ambita królowa – Ludwika Maria)
  • (PL) B. Fabiani, Ludwika Maria Gonzaga. Szkic biograficzno-ikonograficzny 1645-1667, in “Rocznik Muzeum Narodowego w Warszawie”, XVII, (1973), pp. 163-248
  • (PL) Z. Libiszowska, sub voce, in “Polski Slownik Biograficzny”, vol. 18, 1973, pp. 106-110
  • (PL) K. Targosz, Uczony dwór Ludwiki Marii Gonzagi (1646-1667). Z dzjiej ów Polso-francuskich stosunków naukowych, Wrocław-Warszawa-Kraków-Gdańsk 1975 (esiste anche una traduzione in francese più stringata "La cour savante de Louise-Marie de Gonzague et ses liens scientifiques avec la France 1646-1667", curata da Violetta Dimov, Wrocław-Warszawa-Kraków-Gdańsk-Łódź 1982).
  • (PL) B. Fabiani, Warszawski dwór Ludwiki Marii, Warszawa 1976
  • (PL) Z. Libiszowska, Królowa Ludwika Maria, Warszawa 1985.
  • (PL) Zb. Satała, Poczet polskich królowych, ksieznych i metres, Glob 1990
  • G. Platania, Rzeczpospolita, Europa e Santa Sede tra intese ed ostilità. Saggi sulla Polonia del Seicento, Viterbo, Sette città editore, 2000, pp. 23-78
  • (FR) G. Platania, Politique et religion dans la Pologne de Jean II Casimir et Louise-Marie de Gonzague-Nevers au travers de la correspomdance des nonces pontificaux, in Le Jansenisme et la Franc-Maçonnerie en Europe centrale aux XVIIe et XVIIIe siècles, textes réunis par Daniel Tollet, Paris 2002, pp. 47-83
  • Francesca De Caprio, Maria Ludovica Gonzaga Nevers. Una principessa franco-mantovana sul trono di Polonia, Manziana (Roma), Vecchiarelli editore, 2002

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Regina consorte di Polonia
Granduchessa consorte di Lituania
Successore
Cecilia Renata d'Asburgo 1646 - 1648
1649 - 1667
Eleonora Maria Giuseppina d'Austria
Controllo di autoritàVIAF (EN59522542 · ISNI (EN0000 0001 0906 4340 · SBN IT\ICCU\CUBV\077903 · LCCN (ENn83213133 · GND (DE104321350 · BNF (FRcb14547551c (data) · BNE (ESXX1053565 (data) · BAV (EN495/65162 · CERL cnp01379853 · WorldCat Identities (ENlccn-n83213133