Gonzaga (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gonzaga
comune
Gonzaga – Stemma
Gonzaga – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Mantova-Stemma.png Mantova
Amministrazione
Sindaco Claudio Terzi (centrosinistra) dall'8/06/2009
Territorio
Coordinate 44°57′00″N 10°49′00″E / 44.95°N 10.816667°E44.95; 10.816667 (Gonzaga)Coordinate: 44°57′00″N 10°49′00″E / 44.95°N 10.816667°E44.95; 10.816667 (Gonzaga)
Altitudine 22 m s.l.m.
Superficie 49,89 km²
Abitanti 9 107[2] (31-07-2014)
Densità 182,54 ab./km²
Frazioni Bondeno, Palidano[1]
Comuni confinanti Luzzara (RE), Moglia, Pegognaga, Reggiolo (RE), Suzzara
Altre informazioni
Cod. postale 46023
Prefisso 0376
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 020027
Cod. catastale E089
Targa MN
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti gonzaghesi
Patrono S. Benedetto Abate
Giorno festivo 8 settembre in occasione della Natività di Maria
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Gonzaga
Gonzaga
Posizione del comune di Gonzaga nella provincia di Mantova
Posizione del comune di Gonzaga nella provincia di Mantova
Sito istituzionale

Gonzaga (Gunsàga in dialetto basso mantovano[3][4]) è un comune italiano di 9.107 abitanti[5] della provincia di Mantova in Lombardia.

Stemma dei Gonzaga sulla torre civica

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è situato sul confine con l'Emilia-Romagna, dista da Mantova circa 29 km e da Reggio Emilia circa 34 km.

Gonzaga è stata duramente colpita dai terremoti dell'Emilia del 2012, che hanno provocato gravi danni alle abitazioni rurali e ai monumenti, soprattutto religiosi: di questi, la più danneggiata è stata la parrocchiale di San Tommaso apostolo nella frazione di Bondeno, che ha subìto il collassamento sulla piazza antistante dell'intero frontone semicircolare, e di parti di cornicioni lungo il perimetro della navata, e all'interno, il crollo di parte della volta che ha distrutto l'altare maggiore ligneo ottocentesco nonché alcuni banchi. Danni seri sono stati arrecati anche alla Parrocchiale di San Sisto II a Palidano, che ha riportato il distacco della facciata e lesioni rilevanti al campanile. Sempre nella frazione Palidano, gravi danni anche alla villa Strozzi, sede dell'istituto agrario. Nel capoluogo, danneggiate le varie torri, come quella dell'orologio, e anche le due chiese(parrocchiale e chiesina di piazza), anche se in misura minore rispetto a quelle di Bondeno e Palidano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Gonzaga e Corradi-Gonzaga.
Le origini del nome

Secondo lo storico dei Gonzaga Gaspare Scioppio, "gunzo" è voce germanica corrispondente a "verde e ameno.[6]

Nel 1215 fu assediata invano dai reggiani e dai loro alleati cremonesi. Cinque anni dopo il comune di Reggio tenta di nuovo la conquista di Gonzaga ma i mantovani chiamano in loro aiuto i modenesi che accorrono a presidiare il castello di Bondeno. La guerra termina nel 1225 con il seguente accordo: Gonzaga ai mantovani, Bondeno ai reggiani e giurisdizione comune su Pegognaga[7].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Convento di Santa Maria

Torre delle Prigioni

  • Convento di Santa Maria
  • Chiesetta dell'Immacolata Concezione,detta chiesina di piazza
  • Chiesa parrocchiale di San Sisto II Papa nella frazione Palidano
  • Chiesa parrocchiale di San Tommaso apostolo nella frazione Bondeno
  • Chiesa parrocchiale di San Benedetto abate
  • Villa Strozzi nella frazione di Palidano
  • Villa Rossi-Benatti nella frazione di Bondeno

Villa Maraini nella frazione di Palidano. Villa Canaro a Gonzaga.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[8]

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Gonzaga è servita dalla linea ferroviaria Mantova-Modena con la Stazione di Gonzaga-Reggiolo, situata nell'estremità meridionale del capoluogo comunale, a pochi metri dal confine con Reggiolo (RE). Il territorio comunale è attraversato dalla Autostrada del Brennero nei pressi di Bondeno. I caselli più vicini sono quelli di Pegognaga e Reggiolo-Rolo. Gonzaga e le frazioni Palidano e Bondeno sono servite dalla linea 29 interurbana dell'APAM Mantova-Moglia. Gonzaga è inoltre collegata con una coppia di corse con Guastalla grazie a corse dell'azienda SETA di Reggio Emilia.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

A inizio settembre si svolge la "Fiera Millenaria di Gonzaga".

Persone legate a Gonzaga[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Gonzaga - Statuto.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 luglio 2014.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, Garzanti, 1996, p. 311.
  4. ^ Pierino Pelati, Acque, terre e borghi del territorio mantovano. Saggio di toponomastica, Asola, 1996.
  5. ^ Dato Istat all'1/1/2009.
  6. ^ Pierino Pelati, Acque, terre e borghi del territorio mantovano. Saggio di toponomastica, Asola, 1996.
  7. ^ Giacomo Varini, Storia di Reggio Emilia, Moderna Editrice, Reggio Emilia, 1968
  8. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gonzaga, a cura del Centro studi Chiesa matildica, Mantova, Tip. Grassi, 1981
  • Giuseppe Sissa, Storia di Gonzaga, Mantova, 1983.
  • Mario Cadalora, Gonzaga Gonzaga, Modena, 1990.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia