Borgo Virgilio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Borgo Virgilio
comune
Borgo Virgilio – Stemma Borgo Virgilio – Bandiera
Borgo Virgilio – Veduta
Chiesa parrocchiale di Borgoforte
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Mantova-Stemma.png Mantova
Amministrazione
SindacoFrancesco Aporti (Insieme per Borgo Virgilio[1]) dal 26-5-2019
Data di istituzione4 febbraio 2014
Territorio
Coordinate45°03′N 10°45′E / 45.05°N 10.75°E45.05; 10.75 (Borgo Virgilio)
Altitudine21 m s.l.m.
Superficie69,99[4] km²
Abitanti14 744[5] (31-5-2022)
Densità210,66 ab./km²
FrazioniBoccadiganda, Borgoforte, Cappelletta, Cerese (sede comunale), Pietole, Romanore, San Cataldo, San Nicolò Po, Scorzarolo, Vignale[2][3]
Comuni confinantiBagnolo San Vito, Curtatone, Mantova, Marcaria, Motteggiana, San Benedetto Po, Viadana
Altre informazioni
Cod. postale46034
Prefisso0376
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT020071
Cod. catastaleM340
TargaMN
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[6]
Nome abitantiborgovirgiliani
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Borgo Virgilio
Borgo Virgilio
Borgo Virgilio – Mappa
Posizione del comune di Borgo Virgilio nella provincia di Mantova
Sito istituzionale

Borgo Virgilio (Borch Vergìli in dialetto mantovano) è un comune italiano di 14 744 abitanti[5] della provincia di Mantova in Lombardia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È stato istituito il 4 febbraio 2014 in seguito alla fusione dei comuni di Borgoforte e Virgilio. Gli abitanti dei due enti, chiamati a esprimersi con referendum popolare consultivo il 1º dicembre 2013, hanno approvato a maggioranza la fusione proposta dai due Consigli comunali[7]. Il nuovo comune è divenuto operativo con la Legge regionale 30 gennaio 2014 - n. 9 pubblicata il 3 febbraio 2014 sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia[8][9].

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma e il gonfalone del comune di Borgo Virgilio sono stati concessi con decreto del presidente della Repubblica del 25 novembre 2019.[10]

«Stemma inquartato dalla croce d'azzurro: nel primo, di cielo, al castello d'argento, torricellato di tre, merlato alla ghibellina, aperto e finestrato del campo, fondato sulla pianura erbosa; nel secondo e nel terzo d'argento; nel quarto, d'oro, alla testa del poeta Virgilio, coronata d'alloro. Sotto lo scudo, su lista bifida svolazzante d'argento, il motto, a lettere d'azzurro: Labor omnia vincit. Ornamenti esteriori da Comune.»

Il gonfalone è un drappo di azzurro.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Architetture militari[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Forte di Pietole fu costruito nel 1808. Fu il generale francese François de Chasseloup-Laubat, inviato di Napoleone, che lo edificò contemporaneamente a quelli di Belfiore e di San Giorgio a difesa della vicina città di Mantova.
  • Il Forte Centrale (Borgoforte) fu costruito dagli Austriaci nel 1859-61 a nord del fiume Po. A forma di ottagono circondato da un fossato, faceva parte della "Testa di Ponte di Borgoforte", a difesa della direttrice Mantova-Verona[15].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[16][17]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Tra le frazioni, Romanore aveva una popolazione di 629 abitanti al 21-10-2001[18].

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Borgo Virgilio è attraversato dalla ex strada statale 62 della Cisa e dalla ex strada statale 413 Romana.

Il comune è inoltre servito dalla linea ferroviaria Verona-Modena attraverso la stazione di Romanore.

Le frazioni di Cerese e Cappelletta sono servite dalla linea urbana nº 8 del trasporto pubblico locale della città di Mantova. Tale servizio è affidato all'azienda APAM.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://takethedate.it/Eventi/5196-conferenza-stampa-di-presentazione-degli-eletti-e-degli-amministratori-di-fratelli-d-italia-e-presentazione-delle-nuove-adesioni.html
  2. ^ Comune di Borgoforte - Statuto.
  3. ^ Comune di Virgilio - Statuto.
  4. ^ Dato Istat - La superficie dei comuni, delle province e delle regioni italiane al Censimento 2011 (somma delle superfici degli ex comuni di Borgoforte e Virgilio)
  5. ^ a b Bilancio demografico anno 2022 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  6. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  7. ^ Francesco Romani, Il sì vince in 3 comuni su 4, in Gazzetta di Mantova, 2 dicembre 2013. URL consultato il 23 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2014).
  8. ^ Elena Caracciolo, C'è l'ok regionale, è nato Borgo Virgilio, in Gazzetta di Mantova, 22 gennaio 2014. URL consultato il 23 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2014).
  9. ^ Bollettino Ufficiale - Regione Lombardia - Supplemento n. 6 del 3 febbraio 2014 (PDF) [collegamento interrotto], su bollettino.regione.lombardia.it.
  10. ^ Borgo Virgilio (Mantova), D.P.R. 25.11.2019 concessione di stemma e gonfalone, su presidenza.governo.it. URL consultato il 10 ottobre 2021.
  11. ^ www.lombardiabeniculturali.it
  12. ^ www.lombardiabeniculturali.it
  13. ^ www.lombardiabeniculturali.it
  14. ^ Virgilio a Mantova - Itinerario nei luoghi virgiliani di Mantova e dintorni.
  15. ^ Dizionario storico, biografico, topografico di Pio Bosi.
  16. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  17. ^ Fino al 2011 compreso, il dato è la somma degli abitanti dei comuni di Borgoforte e Virgilio.
  18. ^ dawinciMD - Consultazione dati del 14º Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni - Tavola: Popolazione residente per sesso, su dawinci.istat.it. URL consultato il 4 febbraio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia