Bagnolo San Vito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bagnolo San Vito
comune
Bagnolo San Vito – Stemma Bagnolo San Vito – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Mantova-Stemma.png Mantova
Amministrazione
Sindaco Manuela Badalotti (lista civica-PD) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate 45°05′00″N 10°53′00″E / 45.083333°N 10.883333°E45.083333; 10.883333 (Bagnolo San Vito)Coordinate: 45°05′00″N 10°53′00″E / 45.083333°N 10.883333°E45.083333; 10.883333 (Bagnolo San Vito)
Altitudine 19 m s.l.m.
Superficie 49,2 km²
Abitanti 6 044[2] (31-07-2014)
Densità 122,85 ab./km²
Frazioni Campione, Correggio Micheli, San Biagio, San Giacomo Po, San Nicolò Po[1]
Comuni confinanti Borgo Virgilio, Mantova, Roncoferraro, San Benedetto Po, Sustinente, Borgo Virgilio
Altre informazioni
Cod. postale 46031
Prefisso 0376
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 020003
Cod. catastale A575
Targa MN
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti bagnolesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Bagnolo San Vito
Bagnolo San Vito
Posizione del comune di Bagnolo San Vito nella provincia di Mantova
Posizione del comune di Bagnolo San Vito nella provincia di Mantova
Sito istituzionale

Bagnolo San Vito (Bagnöl in dialetto mantovano[3]) è un comune italiano di 6.044 abitanti[4] della provincia di Mantova in Lombardia.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio comunale è delimitato dal fiume Po a sud e dal Mincio a nord. Il paesaggio risulta caratterizzato da molte opere idrauliche, specialmente gli argini maestri del Po e del Mincio e relative vaste aree golenali. Una fitta rete di canali destinati all'irrigazione, gestita dal Consorzio di Bonifica Sud-Ovest di Mantova è di supporto a una rilevante attività agricola.

Il Comune consta di sei centri abitati: Bagnolo San Vito, Campione, Correggio Micheli, San Biagio, San Giacomo Po, San Nicolò Po. Quest'ultima frazione è stata a lungo la più importante del Comune, ma nel corso del Novecento il baricentro si è spostato lungo l'ex SS "Romana" e a cavallo del casello autostradale "Mantova Sud" dell'autostrada del Brennero, causando una concentrazione della popolazione comunale in San Biagio e in Bagnolo San Vito. Il loro incremento demografico è proseguito anche nel primo decennio del XXI secolo e al 31/12/08 queste due frazioni assommano circa l'80% della popolazione comunale: 2.510 abitanti a Bagnolo San Vito e 2.109 a San Biagio. Ad accentuare ulteriormente i movimenti della popolazione verso le due principali frazioni è stato l'insediamento del centro commerciale "Città della Moda" nei pressi del casello autostradale nei primi anni duemila.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Origini del nome

Il nome di Bagnolo San Vito discende forse dal latino balneum (acquitrino) e dal santo Vito.[5]






Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Parco archeologico del Forcello[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 1981, in località Forcello, nelle vicinanze della frazione di San Biagio, furono effettuati degli scavi archeologici che riportarono alla luce reperti risalenti ad epoca preromana. I reperti confermarono l'esistenza di un importante abitato del VI-IV secolo a.C. facente parte di quella colonizzazione etrusca che avrebbe portato alla fondazione di Mantova.

Allo scopo di valorizzare e divulgare i risultati scientifici conseguiti dagli scavi, il comune di Bagnolo San Vito e l'Università degli Studi di Milano promossero l'istituzione del Parco Archeologico del Forcello[6].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]


Persone legate a Bagnolo San Vito[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Nelle immediate vicinanze dell'uscita autostradale Mantova Sud si è insediato nei primi anni del 2000 il centro commerciale "Città della Moda" facente parte del gruppo di Outlet Italiani "Fashion District". La grossa struttura ha incrementato l'economia del comune e dell'intera provincia divenendo il principale motore economico di Bagnolo San Vito. Il resto dell'attività economica vede prevalere, accanto al commercio, le attività legate al settore primario con la presenza di diversi caseifici e macelli che affiancano le attività di allevamento bovino ed ovino. La domenica si svolge il mercato settimanale.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

All'interno del territorio comunale insiste l'uscita autostradale Mantova Sud dell'autostrada del Brennero o A22.

Il comune è attraversato dall'ex strada statale Romana.

Fino al 1934 il comune era attraversato dalla linea tranviaria extraurbana Mantova-Ostiglia che effettuava due fermate lungo l'attuale strada statale Romana, una in frazione San Biagio ed una a ponte Travetti. La linea si addentrava poi in direzione di Governolo e del Mincio; nell'attuale via Levatella era posta una terza fermata.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sindaco: Manuela Badalotti - lista civica "Bagnolo Unita" (centrosinistra), eletta il 26/05/2014.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Sono state girate in questo territorio, nel 2005, quasi tutte le scene del film Centochiodi, diretto da Ermanno Olmi. La storia è ambientata proprio nel comune di Bagnolo San Vito.

Dal 1995 al 1999 a villa Riva Berni si è insediato il primo parlamento del nord di Umberto Bossi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Bagnolo San Vito - Statuto.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 luglio 2014.
  3. ^ Pierino Pelati, Acque, terre e borghi del territorio mantovano. Saggio di toponomastica, Asola, 1996.
  4. ^ Dato Istat all'30/11/2012.
  5. ^ Renato Bonaglia, Mantova, paese che vai..., Mantova, 1985.
  6. ^ Sito del parco archeologico Forcello.
  7. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia