Pomponesco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pomponesco
comune
Pomponesco – Stemma
Pomponesco – Veduta
Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Mantova-Stemma.png Mantova
Amministrazione
SindacoGiuseppe Baruffaldi (lista civica Pomponesco unito) dal 6-5-2012
Territorio
Coordinate44°55′47″N 10°35′50″E / 44.929722°N 10.597222°E44.929722; 10.597222 (Pomponesco)Coordinate: 44°55′47″N 10°35′50″E / 44.929722°N 10.597222°E44.929722; 10.597222 (Pomponesco)
Altitudine23 m s.l.m.
Superficie12,56 km²
Abitanti1 687[1] (31-3-2018)
Densità134,32 ab./km²
FrazioniBanzuolo, Inghella, Salina
Comuni confinantiBoretto (RE), Dosolo, Gualtieri (RE), Viadana
Altre informazioni
Cod. postale46030
Prefisso0375
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT020043
Cod. catastaleG816
TargaMN
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantipomponescani
Patronosanta Felicita e i 7 martiri
Giorno festivoSeconda domenica di luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pomponesco
Pomponesco
Pomponesco – Mappa
Posizione del comune di Pomponesco nella provincia di Mantova
Sito istituzionale

Pomponesco (Pumpunésch in dialetto casalasco-viadanese[2]) è un comune italiano di 1.687 abitanti della provincia di Mantova in Lombardia, situato nel basso mantovano. La località fa parte de I borghi più belli d'Italia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Gonzaga di Sabbioneta e Bozzolo e Contea di Pomponesco.
La chiesa arcipretale di Santa Felicita

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Belli sono anche alcuni palazzi rifatti dell'Ottocento con stanze a volto decorate spesso con motivi floreali, lacustri e con insetti dell'ambiente fluviale. Un notevole interesse lo riveste il Teatro Comunale, inaugurato nel 1900 come Teatro sociale, il quale si identifica nella tipologia degli storici teatri di paese dei primi del Novecento. Situato nel centro storico, in via Roma, si inserisce armonicamente nella struttura gonzaghesca del paese rivierasco.

Nel 2002 è terminata l'opera completa di ristrutturazione dell'edificio e degli arredi; il teatro vanta un'ottima acustica per i concerti di musica classica e si pone in un'area territoriale dove tali strutture mancano, quindi soddisfa la richiesta culturale di un ampio bacino di utenza. Spesso la piazza XXIII Aprile è stata ripresa nelle opere di Cesare Zavattini, Mario Soldati, Bernardo Bertolucci; c'è tutto Pomponesco nell'ultimo Don Camillo girato da Mario Girotti (Terence Hill) nel 1983. Guardando la chiesa, tutta la parte a destra con gli edifici che continuano dietro la piazza verso via Roma, risultano di proprietà ebraica nel Catasto Teresiano; qui c'è anche la Sinagoga, ora inglobata in un Caffè, di cui si può solo vedere la cupola. In fondo a via F.lli Cantoni, a sinistra, c'è il piccolo cimitero ebraico.

La Garzaia di Pomponesco[modifica | modifica wikitesto]

A km 6 a destra viene segnalata la riserva regionale naturale lombarda detta "Garzaia di Pomponesco". Istituita nel 1998, ha una superficie di 23 ettari ed è costituita da terreni alluvionali del fiume Po, sui quali si è sviluppata una fitta vegetazione di salice bianco (Salix alba), ove si è insediata una colonia di alcune centinaia di coppie, esattamente 780 nidi, di nitticore (Nycticorax nycticorax) e di garzette (Egretta garzetta). Fra le altre specie si segnala: cavaliere d'Italia (Himantopus himantopus), pettegola (Tringa totanus) e pantana (Tringa nebularia).

È questa inoltre una zona di nidificazione di gufi; poco più avanti c'è il "porto di Pomponesco" con numerosi tipici casotti sul fiume. L'argine continua qui a ridosso del fiume con un'ampia visuale che va da Boretto, sulla sponda destra, al ponte di Guastalla; in tempi di bassa portata molte sono le spiagge di sabbia fine, un tempo usate per le colonie estive dai bambini rivieraschi.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Piazza XXIII Aprile
Via Giuseppe Garibaldi

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Zona S. Felicita

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Pioppicoltura, produzione di cereali, ortaggi, frutta e foraggi; allevamento bovino e suino; industrie del legno, della carta e degli autoaccessori.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
21 novembre 1993 16 novembre 1997 Giovanni Fava Lega Nord Sindaco
16 novembre 1997 26 maggio 2002 Giovanni Fava Lega Nord Sindaco
26 maggio 2002 27 maggio 2007 Daniele Panizzi Casa delle Libertà Sindaco
27 maggio 2007 6 maggio 2012 Daniele Panizzi Casa delle Libertà Sindaco
6 maggio 2012 11 giugno 2017 Giuseppe Baruffaldi Pomponesco Unito Sindaco
11 giugno 2017 in carica Giuseppe Baruffaldi Pomponesco Unito Sindaco

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Rep. Ceca Bučovice[senza fonte]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 marzo 2018.
  2. ^ Pierino Pelati, Acque, terre e borghi del territorio mantovano. Saggio di toponomastica, Asola, 1996.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Renato Bonaglia, Mantova, paese che vai..., Mantova, 1985. ISBN non esistente.
  • Pierino Pelati, Acque, terre e borghi del territorio mantovano. Saggio di toponomastica, Asola, 1996.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN151109585 · WorldCat Identities (EN151109585
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia