Castel Masegra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castel Masegra
Castel Masegra Sondrio.png
Castel Masegra - Sondrio
Ubicazione
StatoItalia Italia
RegioneLombardia
CittàSondrio
Coordinate46°10′26.98″N 9°52′17.21″E / 46.17416°N 9.871448°E46.17416; 9.871448Coordinate: 46°10′26.98″N 9°52′17.21″E / 46.17416°N 9.871448°E46.17416; 9.871448
Mappa di localizzazione: Nord Italia
Castel Masegra
Informazioni generali
Tipocastello
Inizio costruzioneXIV secolo
Condizione attualein restauro
Beni culturali regione Lombardia
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Castello Masegra[modifica | modifica wikitesto]

Il castello che domina Sondrio, in posizione strategica all’imbocco della Valmalenco, è l’unica struttura militare di Sondrio d’origine medievale ad essere rimasta integra e attiva fino ai giorni nostri.

Modificando nel corso dei secoli la sua funzione e la sua struttura architettonica, fino ad assumere l’aspetto così stratificato ed eterogeneo che oggi lo caratterizza, Castello Masegra riesce a fornirci uno spaccato sugli ultimi 700 anni di storia valtellinese.

La sua storia, come la sua testimonianza, è complessa: centro del potere feudale dei Capitanei, i signori di Sondrio, diventa elegante dimora signorile dei Beccaria nel Quattrocento e nel Cinquecento.

Alienato sul finire del secolo, passa al potente casato grigione dei Salis Soglio che ne faranno, dopo i torbidi e luttuosi eventi del ventennio che si apre col “Sacro Macello”, una fiorente azienda agricola.

Confiscato e riconvertito in caserma con l’annessione alla Cisalpina napoleonica, e infine, dal Secondo Dopoguerra, in distretto militare, il complesso è oggi di proprietà del Comune.

CAST - il CAstello delle STorie di montagna a Castello Masegra[modifica | modifica wikitesto]

Sondrio apre le porte alla cultura alpina per diventarne promotore.[modifica | modifica wikitesto]

Con CAST, il ‘museo narrante’ allestito fra le mura di Castello Masegra, si inaugura un nuovo capitolo per lo storico sito valtellinese, che diventa protagonista di un percorso artistico e culturale fortemente radicato nel territorio locale, fatto di incontri, mostre e conferenze.

Cuore dell’iniziativa è la promozione della cultura montana, raccontata attraverso le 3A che meglio la rappresentano: la A di ARRAMPICATA, la A di ALPINISMO e la A di AMBIENTE.

Un percorso multimediale realizzato dal collettivo artistico Studio Azzurro e creato con video proiezioni, dispositivi immersivi, immagini e narrazioni che si susseguono nei tre livelli del circuito museale.

Un’esperienza interattiva in cui cultura alpina e tecnologia vanno di pari passo per rendere CAST un vero e proprio polo ‘narrante’ o, per meglio dire, il CAstello delle STorie, dove scoprire modalità innovative di fruizione della montagna.