Castello di Monzambano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castello di Monzambano
Monzambano castello.jpg
Ubicazione
Stato attualeItalia Italia
RegioneLombardia Lombardia
CittàMonzambano
Coordinate45°23′13″N 10°41′24″E / 45.386944°N 10.69°E45.386944; 10.69Coordinate: 45°23′13″N 10°41′24″E / 45.386944°N 10.69°E45.386944; 10.69
Mappa di localizzazione: Nord Italia
Castello di Monzambano
Informazioni generali
Tipocastello medievale
CostruzioneXI secolo-XII secolo
Materialeciottoli di fiume e malta
Primo proprietarioMatilde di Canossa
DemolizioneXVIII secolo
Condizione attualeparzialmente diroccato
Proprietario attualeComune di Monzambano
Visitabile
Informazioni militari
Funzione strategicadifesa della popolazione
Termine funzione strategicaXVIII secolo
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castello di Monzambano è un'antica roccaforte risalente all'XI secolo situata su un'altura sovrastante il centro di Monzambano, in provincia di Mantova, che conserva inalterato l'originario impianto urbanistico, oltre ad alcuni edifici medievali e le opere difensive, tra cui le torri e le mura perimetrali di difesa a merlatura guelfa. All'interno delle mura è presente la chiesetta di San Biagio.

Edificato probabilmente per difendere la popolazione dalle invasioni barbariche nell'XI secolo per volere di Matilde di Canossa, agli inizi del XIII secolo passò in proprietà agli Scaligeri che sconfissero i mantovani a Ponte Molino. Nel 1391 venne acquisito dai Visconti. Nel 1495 la Repubblica di Venezia si insediò a Monzambano e il castello rimase nei loro domini sino alla fine del XVIII secolo. In epoca napoleonica, il paese ripassò sotto Mantova.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Enzo Boriani, Castelli e torri dei Gonzaga nel territorio mantovano, Brescia, 1969.
  • Alberto Garlandini, I castelli della Lombardia, Milano, 1991.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]