Palazzo Lurani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il palazzo nobiliare di Milano, vedi Palazzo Lurani Cernuschi.
Palazzo Lurani
Caselle Lurani - palazzo Lurani.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLombardia
LocalitàCaselle Lurani
IndirizzoVia Roma, 39 - 26853 Caselle Lurani
Coordinate45°16′47.23″N 9°21′34.61″E / 45.279786°N 9.359614°E45.279786; 9.359614
Informazioni generali
Condizioniin abbandono
CostruzioneXVII secolo
Realizzazione
Committentefamiglia Lurani

Il palazzo Lurani, talvolta detto anche Castello,[1] è un palazzo nobiliare posto nel centro abitato di Caselle Lurani.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il palazzo fu costruito nella seconda metà del XVII secolo dai Lurani, dal 1647 nuovi feudatari di Caselle, trasformando un precedente castello appartenuto ai precedenti feudatari, la famiglia Trivulzio.[2][3]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il palazzo è posto nel centro del paese, a breve distanza dalla chiesa parrocchiale e dal municipio.

Ha pianta rettangolare, quasi quadrata, con quattro torri agli angoli.[2][3] Nonostante l'aspetto esterno, massiccio e severo, ricordi quello di un castello, la mancanza di un cortile fa supporre una ricostruzione integrale degli interni.[3]

La facciata principale, rivolta a sud, è preceduta da una corte d'onore accessibile dalla strada attraverso un portale barocco e fiancheggiata da due corpi di fabbrica più bassi che in passato ospitavano spazi di servizio e oggi sono adibiti ad uso abitativo.[3]

L'interno, fortemente alterato,[3] è da tempo in stato di abbandono.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Caselle Lurani, crolla il castello, in Il Cittadino, Lodi, 2 maggio 2013.
  2. ^ a b Bascapè e Perogalli (1960), p. 153.
  3. ^ a b c d e Langé (1972), p. 301.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giacomo Carlo Bascapè e Carlo Perogalli (a cura di), Castelli della pianura lombarda, testo di Carlo Perogalli, Milano, Electa, 1960, p. 153, ISBN non esistente, SBN IT\ICCU\SBL\0028400.
  • Santino Langé, Ville della provincia di Milano. Lombardia 4, Milano, SISAR, 1972, p. 301, ISBN non esistente, SBN IT\ICCU\MIL\0194097.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]