Castello di Correggio Micheli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castello di Correggio Micheli
Ubicazione
Stato attualeItalia Italia
RegioneLombardia
CittàCorreggio Micheli
Coordinate45°04′30″N 10°56′46″E / 45.075°N 10.946111°E45.075; 10.946111Coordinate: 45°04′30″N 10°56′46″E / 45.075°N 10.946111°E45.075; 10.946111
Mappa di localizzazione: Nord Italia
Castello di Correggio Micheli
Informazioni generali
TipoCastello medievale
CostruzioneXI secolo-XII secolo
MaterialeCiottoli, malta, laterizio
Primo proprietarioMatilde di Canossa
DemolizioneXVIII secolo
Proprietario attualeComune di Bagnolo San Vito
Visitabileesternamente
Informazioni militari
Funzione strategicadifesa del territorio
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castello di Correggio Micheli era un'antica roccaforte risalente all'XI secolo di Correggio Micheli, frazione del comune di Bagnolo San Vito, in provincia di Mantova.

Collocazione e storia[modifica | modifica wikitesto]

La fortificazione era costituita dal castello con sette torri[1] e fu edificata tra l'XI e il XII secolo a guardia della chiusa del Mincio su ordine di Matilde di Canossa. Ospitò papi ed imperatori, tra i quali Enrico V nel 1116. Alla morte della "Gran Contessa", la struttura passò ai monaci dell'Abbazia di San Benedetto in Polirone.

Il castello venne demolito per ordine dell'imperatore Carlo VI, a partire dal 1718.

Dell'originario castello sono rimaste la "Torre Matildica" (o "Torre di Galliano", dal nome del costruttore[2]), del XIV secolo e una casa merlata, del XVII secolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]