Rovato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rovato
comune
Rovato – Stemma
Porticato di piazza Cavour
Porticato di piazza Cavour
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Brescia-Stemma.png Brescia
Amministrazione
Sindaco Fabrizia Triolo[1] (commissario) dal 21/11/2014
Territorio
Coordinate 45°33′51″N 9°59′59″E / 45.564167°N 9.999722°E45.564167; 9.999722 (Rovato)Coordinate: 45°33′51″N 9°59′59″E / 45.564167°N 9.999722°E45.564167; 9.999722 (Rovato)
Altitudine 192 m s.l.m.
Superficie 26,09 km²
Abitanti 18 704[2] (31-10-2013)
Densità 716,9 ab./km²
Frazioni Bargnana, Duomo, Lodetto, San Carlo, San Giorgio, San Giuseppe, Sant'Andrea, Sant'Anna
Comuni confinanti Berlingo, Castrezzato, Cazzago San Martino, Coccaglio, Erbusco, Travagliato, Trenzano
Altre informazioni
Cod. postale 25038
Prefisso 030
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 017166
Cod. catastale H598
Targa BS
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti rovatesi
Patrono san Carlo Borromeo
Giorno festivo 4 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Rovato
Posizione del comune di Rovato nella provincia di Brescia
Posizione del comune di Rovato nella provincia di Brescia
Sito istituzionale

Rovato (Ruàt in dialetto bresciano[3]) è un comune italiano di 18 929 abitanti[2] della provincia di Brescia in Lombardia.

Il 2 giugno 2014 ha ottenuto il riconoscimento del titolo di città[4].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 3.905 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Persone legate a Rovato[modifica | modifica wikitesto]

Cucina[modifica | modifica wikitesto]

Prodotto tipico di Rovato è il manzo all'olio, che viene festeggiato nella cittadina durante il mese di novembre.

La città appartiene al territorio della Franciacorta: la sua produzione vinicola è quindi legata al Terre di Franciacorta DOC, come il bianco, il bianco Vigna, il rosso e il rosso Vigna.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Rovato è dotata di un'uscita sull'Autostrada A4 (Rovato) all'altezza del Monte Orfano.

Dal punto di vista della strade, Rovato è attraversata dalla provinciale SP BS 11, un tempo strada statale. Inoltre sono presenti la SP XI che collega la città a Iseo, la SP XII, che giunge fino a Capriolo e la SP 16 che porta a Trenzano e Longhena.

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio comunale è attraversato dalle linee ferroviarie Milano-Venezia e Lecco-Brescia che si congiungono presso la stazione di Rovato, principale scalo ferroviario della cittadina e situato nella parte sud del paese.

Nelle immediate vicinanze dello scalo, e ad esso raccordata, si trova la stazione di Rovato Borgo, dove termina la derivazione Rovato-Bornato della Brescia-Iseo-Edolo; su questa derivazione è inoltre presente, più a nord, un'altra fermata a servizio del paese: Rovato Città. Fino al 1956, da Rovato Borgo si dipartiva la linea ferroviaria per Soncino della Cremona-Iseo.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1985 1988 Giambattista Toninelli Democrazia Cristiana Sindaco [6]
1988 1990 Angelo Lazzaroni Democrazia Cristiana Sindaco [7]
1990 1993 Gianbattista Scalvi Democrazia Cristiana Sindaco [8]
1993 2002 Roberto Manenti Lega Nord Sindaco [9][10]
2002 2012 Andrea Cottinelli lista civica di centrosinistra Sindaco [11][12]
2012 2014 Roberta Martinelli Lega Nord Sindaco [13]
2014 in carica Fabrizia Triolo Commissario prefettizio [14]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Corriere della Sera, Si dimettono 9 consiglieri: elezioni anticipate a Rovato. URL consultato il 22 novembre 2014.
  2. ^ a b ISTAT - Bilancio demografico mensile anno 2013.. URL consultato il 25 marzo 2014.
  3. ^ Toponimi in dialetto bresciano
  4. ^ Bresciaoggi.it, Rovato, riconoscimento ufficiale del titolo di città.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali, Anagrafe degli amministratori locali e regionali. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  7. ^ Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali, Anagrafe degli amministratori locali e regionali. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  8. ^ Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali, Anagrafe degli amministratori locali e regionali. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  9. ^ Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali, Anagrafe degli amministratori locali e regionali. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  10. ^ Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali, Anagrafe degli amministratori locali e regionali. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  11. ^ Ministero dell'Interno, Elezioni amministrative 26 maggio 2002 - Comune di Rovato. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  12. ^ Ministero dell'Interno, Elezioni amministrative 27 maggio 2007 - Comune di Rovato. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  13. ^ Ministero dell'Interno, Elezioni amministrative 6 maggio 2012 - Comune di Rovato. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  14. ^ Giornale di Brescia, Dimissioni in blocco a Rovato, sindaco al capolinea. URL consultato il 22 novembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lombardia