Barbariga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Barbariga
comune
Barbariga – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Brescia-Stemma.png Brescia
Amministrazione
Sindaco Giacomo Uccelli (lista civica Insieme per il futuro - area centrodestra) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate 45°24′00″N 10°03′00″E / 45.4°N 10.05°E45.4; 10.05 (Barbariga)Coordinate: 45°24′00″N 10°03′00″E / 45.4°N 10.05°E45.4; 10.05 (Barbariga)
Altitudine 81 m s.l.m.
Superficie 11,34 km²
Abitanti 2 345[1] (31-10-2013)
Densità 206,79 ab./km²
Frazioni Frontignano
Comuni confinanti Corzano, Dello, Offlaga, Orzinuovi, Pompiano, San Paolo
Altre informazioni
Cod. postale 25030
Prefisso 030
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 017011
Cod. catastale A630
Targa BS
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti barbarighesi
Patrono san Vito
Giorno festivo 15 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Barbariga
Posizione del comune di Barbariga nella provincia di Brescia
Posizione del comune di Barbariga nella provincia di Brescia
Sito istituzionale

Barbariga (Barbariga in dialetto bresciano[2]) è un comune italiano di 2 345 abitanti[1] della provincia di Brescia, in Lombardia. È famoso per la sua produzione di casoncelli, tipici ravioli, specialità locale da consumarsi asciutti e conditi con burro e salvia. Dal 2004 sono stati tutelati con il marchio della Denominazione comunale d'origine.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio è sito in un'area pianeggiante, un tempo occupato da una palude, bonificata con una rete di canali ancor oggi presenti. Sul territorio vi sono alcuni fontanili (nella zona dei Morti di San Gervasio) da cui sgorga acqua che alimenta i canali stessi. Negli ultimi vent'anni, sono stati scavati due pozzi principali: uno nei pressi del cimitero, che pesca l'acqua a una profondità di 170 metri e uno all'ingresso di Frontignano, che preleva ad una profondità di 190 metri. Il terreno è adatto alle colture di mais, perché il terreno è abbastanza friabile ma capace di trattenere l'acqua.

Negli anni ottanta, nella zona chiamata "Valle di Co" dell'omonimo pease, sono stati effettuati degli scavi alla ricerca del gas metano, conclusi però senza esito.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Il patrono del paese è San Vito, il 15 giugno, cui corrisponde una tradizionale sagra. Dal 2004 è stata introdotta la "fiera del casoncello", nata allo scopo di far conoscere i casoncelli DE.CO e altri prodotti tipici della Bassa Bresciana.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]


Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio della città è F.C. Barbariga 1987 che milita nel girone F lombardo di Seconda Categoria. È nato nel 1987.

Nella città sono disponibili molteplici impianti sportivi, vi sono due campi di calcio, uno a 11 giocatori ed uno a 7 giocatori, ed una piastra polivalente che permette di svolgere anche le attività di tennis, pallavolo, beach volley e pallacanestro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b ISTAT - Bilancio demografico mensile anno 2013.. URL consultato il 24-3-2014.
  2. ^ Toponimi in dialetto bresciano
  3. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia