Aeroporto di Verona-Villafranca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto di Verona-Villafranca
Airport Verona3.JPG
IATA: VRN – ICAO: LIPX
Descrizione
Nome impianto Aeroporto di Verona-Villafranca "Valerio Catullo"
Tipo Civile
Esercente Aeroporto Verona Villafranca S.p.A., SAVE S.p.A
Stato Italia Italia
Regione Veneto Veneto
Posizione Villafranca di Verona (Dossobuono) 12 km dalla città di Verona
Costruzione 1916
Altitudine AMSL 72 m
Coordinate 45°23′47″N 10°53′00″E / 45.396389°N 10.883333°E45.396389; 10.883333Coordinate: 45°23′47″N 10°53′00″E / 45.396389°N 10.883333°E45.396389; 10.883333
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
LIPX
Sito web www.aeroportoverona.it
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
04/22 3.068
ILS RWY 04-PAPI
Statistiche
Passeggeri in transito 2.719.815 (2013)[1]

[senza fonte]

Hangar aeroporto Catullo di Villafranca di Verona

L'aeroporto di Verona-Villafranca, intitolato a Valerio Catullo, si trova a Villafranca di Verona, nella frazione di Dossobuono e dista 12 km dal centro della città di Verona.

L'aeroporto opera al servizio di uno fra i più importanti comprensori in Europa. Al centro di un'area che comprende le province di Brescia, Mantova, Rovigo, Vicenza, Trento, Bolzano e Verona e che, con circa quattro milioni di abitanti raggiunge il 12% del PIL nazionale.

L'aeroporto è collegato giornalmente con voli per Roma, Palermo, Catania, Olbia, Cagliari, Bari, Napoli (stagionalmente anche per Tortolì e Lampedusa). Per quanto riguarda i voli internazionali collegamenti con Amsterdam, Colonia, Monaco di Baviera, Londra, Parigi, Francoforte sul Meno, Brema, Barcellona, Vienna, Madrid, Berlino, Varsavia, Sofia, Praga, Bucarest, Timişoara, Tirana, Mosca-Domodedovo, San Pietroburgo-Pulkovo.

Con più di 3.510.259 di passeggeri transitati si attesta tra i primi aeroporti italiani (secondo nella speciale classifica del traffico charter)[2].

L'aeroporto, precedentemente classificato come aeroporto militare, dall'11 settembre 2008 ha assunto lo status di aeroporto civile appartenente allo Stato, aperto al traffico civile.[3]

Sviluppo strutture e traffico[modifica | modifica wikitesto]

A causa della costante crescita del traffico, la società di gestione sta provvedendo ad un deciso ampliamento delle strutture. I primi interventi sono stati compiuti negli ultimi anni, ovvero il rifacimento e l'allungamento della pista di volo, l'ampliamento dei piazzali di sosta aeromobili e la costruzione di un nuovo terminal, a lato, esclusivamente dedicato agli arrivi. Attualmente sono in atto lavori per la conversione dell'attuale terminal in area partenze (aumento delle sale d'imbarco, check in..), per migliorare la viabilità e la costruzione di nuovi parcheggi multipiani.

Piani futuri prevedono inoltre l'integrazione tra i due terminal (con l'aggiunta di un piano superiore), l'estensione dei piazzali aeromobili, la costruzione di una stazione ferroviaria sulla linea Verona-Modena e una nuova uscita dell'autostrada A22.

L'aeroporto ha visto lo sbarco deciso dei low cost carriers nel 2007. WindJet ha inaugurato i collegamenti (da/per Catania e Palermo) a settembre 2006 ed ha aggiunto a marzo 2007 Mosca e San Pietroburgo, Ryanair è sbarcata a Verona con un volo da Francoforte e dal 2007 anche Brema. Clickair ha iniziato il 1º aprile 2007 a collegare Verona a Barcellona. La novità più rilevante è stato sicuramente il lancio di 9 collegamenti da parte della compagnia Air Italy. Dal 1º giugno sono possibili voli low cost verso Londra, Parigi, Madrid, Barcellona, Varsavia, Praga, Mosca-Domodedovo e Sofia, cui sono stati aggiunti successivamente voli per Napoli. Questo progetto è volto alla promozione del territorio servito dall'aeroporto ed al raggiungimento della quota passeggeri annuale di 4,5 milioni nel 2009.

Dal 12 ottobre 2012 Ryanair rimuove ogni volo dall'aeroporto a seguito, a detta della compagnia, di una violazione contrattuale da parte dell'aeroporto stesso.[senza fonte]

Dati tecnici[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto è dotato di una sola pista, orientata a 044° (o a 224° a seconda della direzione). La pista 04 (quindi quella orientata a 044°) è dotata del sistema di atterraggio strumentale (ILS), mentre sia la pista 04 che la 22 sono dotate del sistema PAPI. L'aeroporto è stato dotato inoltre nel gennaio del 2008 di un innovativo impianto per la sicurezza dei voli in caso di nebbia (per la prima volta in Italia). Questo sistema è utilizzato per la guida degli aerei a terra e garantisce massima sicurezza.[4] L'aeroporto si trova all'interno dell'area controllata dall'ACC di Padova. L'aeroporto viene gestito dalla società Aeroporti Sistema del Garda, che gestisce anche l'Aeroporto Gabriele D'Annunzio di Brescia-Montichiari.

Compagnie aeree e destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Voli di linea[modifica | modifica wikitesto]

Compagnia aerea Destinazioni
IrlandaAer Lingus Belfast-City, Dublino
GermaniaAir Berlin Copenaghen
ItaliaAir Dolomiti Francoforte sul Meno, Monaco di Baviera
SpagnaAir Europa Palma di Maiorca
FranciaAir France Parigi Charles de Gaulle
MoldaviaAir Moldova Chisinau
ItaliaAlitalia Catania-Fontanarossa, Roma-Fiumicino, Tirana-Rinas
IsraeleArkia Israel Airlines Tel Aviv-Ben-Gurion
ItaliaBlue Panorama Airlines Tirana-Rinas
Regno UnitoBritannia Airways Londra-Gatwick, Manchester
Regno UnitoBritish Airways Londra-Gatwick
Regno UnitoJet2.com Bristol, Edimburgo
LituaniaSmall Planet Airlines Aberdeen-Dyce, Londra-Gatwick
Regno UnitoeasyJet Belfast-Aldergrove, Londra-Gatwick
IsraeleEl Al Tel Aviv-Ben-Gurion
GermaniaGermania Pristina
GermaniaGermanwings Berlino-Tegel, Colonia-Bonn, Amburgo-Fuhlsbüttel
RussiaGlobus Airlines Mosca-Domodedovo
IslandaIcelandair Reykjavík-Keflavík
IsraeleIsrair Tel Aviv-Ben-Gurion
SveziaMalmö Aviation Stoccolma-Arlanda
ItaliaMeridiana Fly Cagliari-Elmas, Catania-Fontanarossa, Fuerteventura, Chisinau, Marsa Alam, Napoli-Capodichino, Olbia-Costa Smeralda, Sharm el-Sheikh, Tel Aviv-Ben-Gurion, Tenerife-Sud, Valencia
ItaliaMistral Air Hannover-Langenhagen, Marsa Alam, Roma-Fiumicino, Tel Aviv-Ben-Gurion
Regno UnitoMonarch Airlines Londra-Gatwick, Manchester
ItaliaNeos Air Acaba, Al Maktoum, Boavista, Cancun, Djerba-Zarzis, Fuerteventura, Gran Canaria, Hurghada, Marsa Alam, Mersamatruh, Milano-Malpensa, Monastir-Habib Bourguiba, Roma-Fiumicino, Sharm el-Sheikh, Tel Aviv-Ben-Gurion, Tenerife-Sud, Zanzibar
TunisiaNouvelair Tunisie Djerba-Zarzis, Monastir-Habib Bourguiba
DanimarcaNorvegiaSveziaScandinavian Airlines Oslo-Gardermoen
RussiaSiberia Airlines Mosca-Domodedovo
RussiaTransaero Airlines Mosca-Domodedovo
Paesi BassiTransavia.com Amsterdam-Schiphol
Rep. CecaTravel Service Airlines Danzica-Lech Wałęsa, Oslo-Gardermoen, Varsavia-Chopin
RussiaUral Airlines Krasnodar, Mosca-Domodedovo, Novgorod, Rostov sul Don, Samara-Kurumoč
UcrainaUkraine International Airlines Ginevra-Cointrin, Zurigo
SpagnaVolotea Bari-Palese, Catania-Fontanarossa, Palermo-Punta Raisi, Alghero,Brindisi
UngheriaWizz Air Bucarest-Henri Coandă, Varsavia-Chopin

Collegamenti con Verona e Brescia[modifica | modifica wikitesto]

Auto

L'aeroporto si raggiunge in auto dalle autostrade A4 e A22: provenendo da Brescia con uscita Sommacampagna in circa 10 minuti seguendo le indicazioni "Aeroporto". Con provenienza da Vicenza, Mantova, Trento, Bolzano uscita Verona Nord in circa 10 minuti seguendo le indicazioni "Aeroporto".

Trasporto pubblico

L'aeroporto è collegato alla Stazione Ferroviaria di Verona con un servizio di aerobus ogni 20 minuti[5] al costo di 6 euro. Il biglietto è utilizzabile anche sulla rete urbana di Verona per 75 minuti.

Taxi

I taxi sono situati all'esterno dell'aerostazione, area arrivi.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

All'aeroporto di Verona è presente il servizio di autonoleggio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.anna.aero/databases/
  2. ^ Tratto da aeroportoverona.it URL consultato il 08-01-2008.
  3. ^ Gazzetta Ufficiale n.289 dell'11.12.2008
  4. ^ Articolo de Il Verona. 11 gennaio 2008, p. 24
  5. ^ Orari aerobus ATV

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]