Aeroporto di Gioia del Colle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto di Gioia del Colle
IATAnessuno – ICAO: LIBV
Descrizione
Nome impianto Aeroporto "Antonio Ramirez" di Gioia del Colle
Tipo militare
Esercente Aeronautica Militare Italiana
Stato Italia Italia
Regione Puglia Puglia
Posizione Gioia del Colle
Costruzione 1915
Altitudine AMSL 362 m
Coordinate 40°46′N 16°56′E / 40.766667°N 16.933333°E40.766667; 16.933333Coordinate: 40°46′N 16°56′E / 40.766667°N 16.933333°E40.766667; 16.933333
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
LIBV
Sito web www.aeronautica.difesa.it
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
14R / 32L 3001 asfalto/cemento
14L / 32R 2994 x 30 asfalto/cemento

[senza fonte]

L'Aeroporto di Gioia del Colle (IATA: nessuno, ICAO: LIBV) è un aeroporto militare che si trova a Gioia del Colle, in provincia di Bari e ospita il 36º Stormo dell'aeronautica militare.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La base di Gioia del Colle assume il suo ruolo di aeroporto nel 1915, durante la prima guerra mondiale. Inizialmente fu un campo di ridotte dimensione destinato al ricovero degli aerei nei pochi hangar. Nel 1917 l'aeroporto divenne sede di un "Battaglione Aviatori" e, successivamente, fu inoltre adibito a scuola aviatori.

Tra le varie missioni di cui è stato teatro, l'aeroporto fu il punto di partenza dell'incursione aerea notturna sulla base navale di Cattaro comandata da Gabriele D'Annunzio nella notte tra 4 e il 5 ottobre del 1917. 15 velivoli Caproni da bombardamento colpirono la flotta austro-ungarica ancorata nelle Bocche di Cattaro.

Nel corso dell'intervento militare in Libia del 2011, l'aeroporto di Gioia del Colle ha servito da base per le forze aeree italiane e britanniche.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]