Aeroporto di Verona-Boscomantico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto di Verona-Boscomantico
Piazzale dell'aeroporto
Piazzale dell'aeroporto
IATA: QBS – ICAO: LIPN
Descrizione
Nome impianto Aeroporto di Verona Boscomantico
Tipo Civile e militare
Stato Italia Italia
Regione Veneto Veneto
Posizione 3 km dalla città di Verona
Costruzione 1916
Altitudine AMSL 83 m
Coordinate 45°28′N 10°55′E / 45.466667°N 10.916667°E45.466667; 10.916667Coordinate: 45°28′N 10°55′E / 45.466667°N 10.916667°E45.466667; 10.916667
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
LIPN
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
08/26 1.080

[senza fonte]

L'aeroporto di Verona Boscomantico è un piccolo aeroporto situato a pochi chilometri da Verona. L'aeroporto viene utilizzato per voli turistici, per manifestazioni, come base per paracadutisti ed elicotteri, poiché la lunghezza della pista consente decollo e atterraggio solo ad aeromobili di dimensioni ridotte.

Uso[modifica | modifica sorgente]

Pista dell'aeroporto in una foto d'epoca
Aereo a Boscomantico nel 2013

L'aeroporto di Boscomantico si trova su di una vasta area nella zona nord di Verona e venne attrezzato nel 1916, quando venne stanziato il III Gruppo Aeroplani, che partecipò alla prima guerra mondiale, insieme ad altre squadriglie.

Esso è composto da una lunga pista di atterraggio per aerei di piccole dimensioni e per aerei militari. Tutta la zona dell'aeroporto è stata considerata fino a poco tempo fa zona militare e reti di filo spinato proteggevano l'accesso ai fortini della seconda guerra mondiale, usati dai militari impegnati nella battaglia. Questi fortini, immersi nel verde e costruiti sottoterra, si raggiungono tramite botole con strette scalette di ferro.

Nell'immenso parco del forte ci sono innumerevoli tracce dei bombardamenti, con grandi buche, che danno una idea della potenza che poteva sprigionare una bomba lasciata cadere da un aereo. Sono pure presenti piccoli rustici utilizzati dai combattenti per proteggersi dal fuoco nemico. Immersi nel verde, sono strutture nascoste che rimangono così quasi inalterate nell'aspetto originario.

Operatori presenti sull'aeroporto:

  • AeroClub di Verona, fondato nel 1928, che gestisce una delle scuole di volo più frequentate d’Italia L'AeroClub dispone di 14 velivoli che permettono voli sino alle mete turistiche della Costa Azzurra, Corsica, Sardegna, Sicilia, Slovenia e della Croazia.
  • Associazione Volovelistica Scaligera, nasce il 7 aprile 1997 da un gruppo di volovelisti veronesi decisi a promuovere e sviluppare il volo con alianti nella città e provincia di Verona. Si trova a nord del sedime aeroportuale con accesso a richiesta presso il bar. Dispone di un hangar di circa 1000 m2, di un traino e di circa 18 alianti. Nel 2012 apre la scuola di volo a vela per il conseguimento del brevetto.

Campo Rom[modifica | modifica sorgente]

Negli anni 2000, una parte dell'aeroporto è stata adibita dal sindaco Paolo Zanotto a sede per un campo autorizzato di Rom, che abitavano in prefabbricati posizionati nei pressi degli hangar acquistati negli anni ottanta dal Comune e poi caduti in disuso, e nelle vecchie palazzine che in passato servivano a ospitare i militari.

Dopo l'elezione a sindaco nel 2007 del leghista Flavio Tosi, il campo è stato smantellato.

La manifestazione delle Frecce Tricolori[modifica | modifica sorgente]

Nel passato ogni 2 anni si svolgeva la manifestazione aerea di Verona dove era sempre presente la Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori, e migliaia di cittadini andavano ad ammirare questo spettacolo, passando dal ponte della Ferrovia e seguendo una passeggiata immersa nel verde per raggiungere l'aeroporto. Dopo una pausa di 7 anni causata dall'incidente di Ramstein in Germania la manifestazione riprese nel 1995 con un programma migliorato per aumentare i livelli di sicurezza per gli spettatori, fino al 1999 sempre con frequenza biennale.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Aviazione Portale Aviazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Aviazione