Codice catastale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il codice amministrativo catastale è un codice unico identificativo assegnato ad ogni comune italiano.

Il codice catastale o codice catasto è stato istituito allo scopo di rendere possibile l'espressione in forma abbreviata ed univoca delle denominazioni dei Comuni d'Italia ad uso catastale. La sua elaborazione è stata fatta tenendo presente la rilevante necessità di contenere nel minor numero possibile di caratteri il codice di ciascun comune, al fine di poter ridurre così l'impegno delle memorie elaborative e di archiviazione.

Vecchio codice catastale[modifica | modifica sorgente]

Il codice catastale precedentemente in uso era formato da quattro caratteri così assegnati: una lettera ed un numero che indicano la Provincia, due lettere che indicano il Comune e un'eventuale lettera aggiuntiva che indica, dove presente, la sezione censuaria. I due caratteri assegnati al Comune sono in ordine alfabetico crescente all'interno dell'elenco dei comuni della Provincia, tranne le lettere "AA" che sono riservate al capoluogo di Provincia.

Ad esempio: Pavia (capoluogo di provincia) Il codice è C7AA dove "C7" indica la Provincia di Pavia e "AA" indica il Comune di Pavia, capoluogo della provincia. Se si vuole indicare una delle sezioni censuarie in cui è suddiviso il comune, si aggiunge una lettera che indica la relativa sezione. Il codice diventa così ad esempio C7AAA (Comune di Pavia, sez. Pavia città), C7AAB (Comune di Pavia, sez. Corpi Santi di Pavia), e così via.

Altro esempio: Cura Carpignano (Provincia di Pavia) il codice è C7BZA (sez. Cura Carpignano) o C7BZB (sez. Prado) dove "C7" indica la Provincia di Pavia, "BZ" indica il Comune di Cura Carpignano, mentre le lettere "A" o "B" indicano la sezione censuaria.

Nuovo codice catastale[modifica | modifica sorgente]

Attualmente è in uso un nuovo sistema di codici, detto anche codice "Belfiore"[1], che corrisponde al codice ISTAT già utilizzato per il codice fiscale personale. Questo codice è composto da una lettera e tre numeri, e viene assegnato in ordine alfabetico crescente sull'elenco di tutti i comuni di Italia, senza tener conto della Provincia.

Ad esempio:

A001 Abano Terme PD
A004 Abbadia Cerreto LO
A005 Abbadia Lariana LC
A006 Abbadia San Salvatore SI
A007 Abbasanta OR

...

Nell'uso catastale, rispetto a quello fiscale, è rimasta la 5ª lettera che indica la sezione censuaria. Nel Catasto Fabbricati tuttavia, l'identificazione della sezione censuaria è stata scorporata dal Codice del Comune ed incorporata nel numero che identifica il foglio.

Esempio: Comune di Pavia, sez. Città, foglio 10

Vecchio codice catastale C7AAA Fg.10
Nuovo codice (terreni) G388A Fg.10
Nuovo codice (fabbricati) G388 Fg. A/10

Nell'uso catastale è in genere tollerato l'uso di entrambi i codici (vecchio e nuovo) ma quello ufficialmente adottato è il secondo. L'elenco ufficiale in vigore dei codici catastali è riportato nell'elenco dei "Codice dei Comuni d'Italia", curato ed aggiornato dalla Agenzia delle Entrate che ha incorporato l'Agenzia del Territorio che se ne occupava in passato

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Codici Catastali dei Comuni

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]