Circoscrizione Friuli-Venezia Giulia (Camera dei deputati)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Friuli-Venezia Giulia
circoscrizione elettorale
StatoItalia Italia
CapoluogoTrieste
Elezioni perCamera dei deputati
ElettiDeputati
Istituzione1993
Periodo 1993-2005
Tipologiaa collegi uninominali e collegio plurinominale
Numero eletti13
Periodo 2005-2017
Tipologiadi lista
Numero eletti13
Periodo 2017-
Tipologiaa collegi uninominali e plurinominali
Numero eletti13
Territorio
Collegi elettorali 2018 - Camera circoscrizioni - Friuli-Venezia Giulia.svg

La circoscrizione IX Friuli-Venezia Giulia, per l'elezione della Camera dei deputati, venne istituita con la legge 4 agosto 1993, n. 277 (legge Mattarella), confermata nella legge 21 dicembre 2005, n. 270 (legge Calderoli) e nella successiva legge 3 novembre 2017, n. 165 (Rosatellum).

La circoscrizione comprende geograficamente l'intera regione del Friuli-Venezia Giulia e sostituisce, ai fini dell'elezione della Camera, le precedenti circoscrizioni, Trieste e Udine con l'esclusione della provincia di Belluno passata alla Circoscrizione Veneto 2, in vigore fino alle elezioni del 1992. Con entrambe le leggi, la circoscrizione ha eletto a ogni legislatura 13 deputati.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio della circoscrizione coincide, come detto, con l'intera Regione Friuli-Venezia Giulia per un totale di 218 comuni, una superficie di 7 845 km2 e una popolazione di 1 236 103 abitanti.[1]

1994-2001[modifica | modifica wikitesto]

Con la legge elettorale Mattarella, alla circoscrizione Friuli-Venezia Giulia spettavano 13 seggi, di cui 10 eletti con collegi uninominali a turno unico e 3 eletti con sistema proporzionale.

L'attribuzione dei primi 10 seggi avveniva in base a un sistema maggioritario a turno unico plurality: veniva eletto parlamentare il candidato che avesse riportato la maggioranza relativa dei suffragi nel collegio. I rimanenti 3 seggi erano invece assegnati con un metodo proporzionale. Pertanto l'elettore godeva di una scheda elettorale separata per l'attribuzione dei seggi residui, a cui accedevano solo i partiti che avessero superato la soglia di sbarramento nazionale del 4%. Il calcolo dei seggi spettanti a ciascuna lista veniva effettuata nel collegio unico nazionale mediante il metodo Hare dei quozienti naturali e dei più alti resti; tali seggi venivano poi ripartiti, in ragione delle percentuali delle singole liste a livello locale, fra le 26 circoscrizioni plurinominali in cui era suddiviso il territorio nazionale, e all'interno delle quali i singoli candidati - che potevano corrispondere a quelli presentatisi nei collegi uninominali - venivano proposti in un sistema di liste bloccate senza possibilità di preferenze. Il meccanismo era però integrato dal metodo dello scorporo, volto a dar compensazione ai partiti minori fortemente danneggiati dall'uninominale: successivamente alla determinazione della soglia di sbarramento, ma antecedentemente al riparto dei seggi, alle singole liste venivano decurtati tanti voti quanti ne erano serviti a far eleggere i vincitori nell'uninominale - cioè i voti del secondo classificato più uno - i quali erano obbligati a collegarsi a una lista circoscrizionale.

Legislatura Coalizione Partiti
XII Legislatura Polo per le Libertà Forza Italia (FI), Alleanza Nazionale (AN), Lega Nord (LN), Centro Cristiano Democratico (CCD)
Alleanza dei Progressisti Partito Democratico della Sinistra (PDS), Partito della Rifondazione Comunista (PRC), Federazione dei Verdi (FdV), Partito Socialista Italiano (PSI)
Patto per l'Italia Partito Popolare Italiano (PPI), Patto Segni (PS)
XIII Legislatura L'Ulivo Partito Democratico della Sinistra (PDS), Popolari per Prodi (PPI–UD–PRI–SVP), Rinnovamento Italiano (RI), Federazione dei Verdi (FdV), La Rete (LR)
Polo per le Libertà Forza Italia (FI), Alleanza Nazionale (AN), Centro Cristiano Democratico-Cristiani Democratici Uniti (CCD-CDU)
Lega Nord (LN)
Partito della Rifondazione Comunista (PRC)
XIV Legislatura Casa delle Libertà Forza Italia (FI), Alleanza Nazionale (AN), Lega Nord (LN), Biancofiore (CCD-CDU)
L'Ulivo Democratici di Sinistra (DS), Democrazia è Libertà - La Margherita (DL), Il Girasole (FdV-SDI), Partito Socialista Italiano (PSI)
Partito della Rifondazione Comunista (PRC)

Proporzionale[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Elezioni del 1994[modifica | modifica wikitesto]
PartitoRisultati
27-28 marzo 1994
Seggi
Voti%±Num±
Forza Italia215 50924,27n.d.0n.d.
Lega Nord150 25016,92Green Arrow Up.svg 1,590n.d.
Partito Popolare Italiano138 86715,64n.d.1n.d.
Alleanza Nazionale125 85314,17Green Arrow Up.svg 7,381n.d.
Partito Democratico della Sinistra106 79912,03Green Arrow Up.svg 1,061n.d.
Rifondazione Comunista53 4116,01n.d.0n.d.
Lista Pannella39 3454,43Green Arrow Up.svg 3,400n.d.
Federazione dei Verdi36 0374,06Green Arrow Up.svg 0,690n.d.
Partito Socialista Italiano15 7261,77Red Arrow Down.svg 13,900n.d.
Partito della Legge Naturale6 1960,70n.d.0n.d.
Iscritti1 071 984100,00
↳ Votanti (% su iscritti)936 36887,35n.d.
 ↳ Voti validi (% su votanti)887 99394,83
 ↳ Voti non validi (% su votanti)48 3755,17
↳ Astenuti (% su iscritti)135 61612,65
Eletti
Beniamino Andreatta
Roberto Menia
Elvio Ruffino
Elezioni del 1996[modifica | modifica wikitesto]
PartitoRisultati
21 aprile 1996
Seggi
Voti%±Num±
Lega Nord195 61623,19Green Arrow Up.svg 6,271Green Arrow Up.svg 1
Forza Italia177 74121,07Red Arrow Down.svg 3,201Green Arrow Up.svg 1
Alleanza Nazionale127 76215,14Green Arrow Up.svg 0,970Red Arrow Down.svg 1
Partito Democratico della Sinistra109 47012,98Green Arrow Up.svg 0,950Red Arrow Down.svg 1
Popolari per Prodi75 2818,92Red Arrow Down.svg 6,71[2]1Red Arrow Down.svg 1[2]
Rifondazione Comunista62 8377,45Green Arrow Up.svg 1,440Straight Line Steady.svg
CCD-CDU47 5445,64n.d.0n.d.
Federazione dei Verdi33 2063,94Red Arrow Down.svg 0,120Straight Line Steady.svg
Fiamma Tricolore9 1761,09n.d.0n.d.
Nord Libero Autonomia4 9650,59n.d.0n.d.
Iscritti1 082 618100,00
↳ Votanti (% su iscritti)933 58986,23Red Arrow Down.svg 1,12
 ↳ Voti validi (% su votanti)843 59890,36
 ↳ Voti non validi (% su votanti)89 9919,64
↳ Astenuti (% su iscritti)149 02913,77
Eletti
Pietro Fontanini
Vittorio Sgarbi
Antonio Di Bisceglie
Elezioni del 2001[modifica | modifica wikitesto]
PartitoRisultati
13 maggio 2001
Seggi
Voti%±Num±
Forza Italia226 18828,13Green Arrow Up.svg 7,063Straight Line Steady.svg
La Margherita175 16721,78Green Arrow Up.svg 12,86[3]1Straight Line Steady.svg
Alleanza Nazionale101 27112,59Red Arrow Down.svg 2,551Green Arrow Up.svg 1
Democratici di Sinistra72 1438,97Red Arrow Down.svg 4,010Straight Line Steady.svg
Lega Nord66 2528,24Red Arrow Down.svg 14,950Red Arrow Down.svg 1
Rifondazione Comunista36 5024,54Red Arrow Down.svg 2,910Straight Line Steady.svg
Italia dei Valori33 3704,15n.d.0n.d.
Lista Emma Bonino24 8293,09n.d.0n.d.
CCD-CDU19 1172,38Red Arrow Down.svg 3,260Straight Line Steady.svg
Democrazia Europea17 2542,15n.d.0n.d.
Il Girasole14 3301,78n.d.0n.d.
Partito dei Comunisti Italiani13 9261,73n.d.0n.d.
Terzo Polo Autonomia2 9150,36n.d.0n.d.
Abolizione Scorporo8960,11n.d.0n.d.
Iscritti1 086 878100,00
↳ Votanti (% su iscritti)850 55678,26n.d.
 ↳ Voti validi (% su votanti)804 16094,55
 ↳ Voti non validi (% su votanti)46 3965,45
↳ Astenuti (% su iscritti)236 32221,74
Eletti
Ettore Romoli
Roberto Damiani
Daniele Franz

Maggioritario[modifica | modifica wikitesto]

Collegi Uninominali[modifica | modifica wikitesto]

Collegio Territorio
1. Trieste-Centro Parte di Trieste Collegio elettorale di Trieste-Centro 1994-2001.png
2. Trieste-Muggia Parte di Trieste, Duino Aurisina, Monrupino, Muggia, San Dorligo della Valle e Sgonico Collegio elettorale di Trieste-Muggia 1994-2001.png
3. Gorizia Capriva del Friuli, Cormons, Doberdò del Lago, Dolegna del Collio, Farra d'Isonzo, Fogliano Redipuglia, Gorizia, Gradisca d'Isonzo, Mariano del Friuli, Medea, Monfalcone, Moraro, Mossa, Romans d'Isonzo, Ronchi dei Legionari, Sagrado, San Canzian d'Isonzo, San Floriano del Collio, San Lorenzo Isontino, San Pier d'Isonzo, Savogna d'Isonzo, Staranzano, Turriaco e Villesse Collegio elettorale di Gorizia 1994-2001.png
4. Cervignano del Friuli Grado, Aiello del Friuli, Aquileia, Bagnaria Arsa, Bicinicco, Campolongo al Torre, Carlino, Cervignano del Friuli, Chiopris-Viscone, Fiumicello, Gonars, Latisana, Lignano Sabbiadoro, Marano Lagunare, Muzzana del Turgnano, Palazzolo dello Stella, Palmanova, Pocenia, Porpetto, Precenicco, Rivignano, Ronchis, Ruda, San Giorgio di Nogaro, Santa Maria la Longa, San Vito al Torre, Tapogliano, Teor, Terzo d'Aquileia, Torviscosa, Trivignano Udinese, Villa Vicentina e Visco Collegio elettorale di Cervignano del Friuli 1994-2001.png
5. Udine Tavagnacco e Udine Collegio elettorale di Udine 1994-2001.png
6. Gemona del Friuli Amaro, Ampezzo, Arta Terme, Artegna, Bordano, Buia, Cavazzo Carnico, Cercivento, Chiusaforte, Comeglians, Dogna, Enemonzo, Forgaria nel Friuli, Forni Avoltri, Forni di Sopra, Forni di Sotto, Gemona del Friuli, Lauco, Ligosullo, Malborghetto-Valbruna, Moggio Udinese, Montenars, Osoppo, Ovaro, Paluzza, Paularo, Pontebba, Prato Carnico, Preone, Ravascletto, Raveo, Resia, Resiutta, Rigolato, Sauris, Socchieve, Sutrio, Tarvisio, Tolmezzo, Trasaghis, Treppo Carnico, Venzone, Verzegnis, Villa Santina e Zuglio, Arba, Castelnovo del Friuli, Cavasso Nuovo, Clauzetto, Fanna, Frisanco, Meduno, Pinzano al Tagliamento, Sequals, Spilimbergo, Tramonti di Sopra, Tramonti di Sotto, Travesio e Vito d'Asio Collegio elettorale di Gemona del Friuli 1994-2001.png
7. Codroipo Basiliano, Buttrio, Camino al Tagliamento, Campoformido, Castions di Strada, Codroipo, Corno di Rosazzo, Lestizza, Manzano, Martignacco, Mereto di Tomba, Mortegliano, Pasian di Prato, Pavia di Udine, Pozzuolo del Friuli, Pradamano, Premariacco, San Giovanni al Natisone, Sedegliano Talmassons e Varmo Collegio elettorale di Codroipo 1994-2001.png
8. Cividale del Friuli Attimis, Cassacco, Cividale del Friuli, Colloredo di Monte Albano, Coseano, Dignano, Drenchia, Faedis, Fagagna, Flaibano, Grimacco, Lusevera, Magnano in Riviera, Majano, Moimacco, Moruzzo, Nimis, Pagnacco, Povoletto, Prepotto, Pulfero, Ragogna, Reana del Rojale, Remanzacco, Rive d'Arcano, San Daniele del Friuli, San Leonardo, San Pietro al Natisone, San Vito di Fagagna, Savogna, Stregna, Taipana, Tarcento, Torreano, Treppo Grande e Tricesimo Collegio elettorale di Cividale del Friuli 1994-2001.png
9. Sacile Andreis, Azzano Decimo, Barcis, Brugnera, Budoia, Caneva, Chions, Cimolais, Claut, Erto e Casso, Fontanafredda, Maniago, Montereale Valcellina, Pasiano di Pordenone, Polcenigo, Prata di Pordenone, Pravisdomini, Roveredo in Piano, Sacile, San Giorgio della Richinvelda, San Quirino, Vajont e Vivaro Collegio elettorale di Sacile 1994-2001.png
8. Pordenone Arzene, Casarsa della Delizia, Cordenons, Cordovado, Fiume Veneto, Morsano al Tagliamento, Porcia, Pordenone, San Martino al Tagliamento, San Vito al Tagliamento, Sesto al Reghena, Valvasone e Zoppola Collegio elettorale di Pordenone 1994-2001.png

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Elezioni del 1994[modifica | modifica wikitesto]
PartitoRisultati
27-28 marzo 1994
Seggi
Voti%±Num±
Polo delle Libertà398 90445,38n.d.10n.d.
Alleanza dei Progressisti214 18624,37n.d.0n.d.
Patto per l'Italia134 88015,34n.d.0n.d.
Alleanza Nazionale111 67412,70n.d.0n.d.
Lista Pannella13 0091,48n.d.0n.d.
Partito della Legge Naturale4 9980,57n.d.0n.d.
La Gente1 3490,15n.d.0n.d.
Iscritti1 071 984100,00
↳ Votanti (% su iscritti)936 36887,35n.d.
 ↳ Voti validi (% su votanti)879 00093,87
 ↳ Voti non validi (% su votanti)57 3686,13
↳ Astenuti (% su iscritti)135 61612,65
Elezioni del 1996[modifica | modifica wikitesto]
PartitoRisultati
21 aprile 1996
Seggi
Voti%±Num±
Polo per le Libertà313 43037,34n.d.[4]5n.d.[4]
L'Ulivo270 22732,19Green Arrow Up.svg 7,822Green Arrow Up.svg 8
Lega Nord205 79024,52n.d.[5]3n.d.[5]
Progressisti[6]18 6902,23n.d.0n.d.
Fiamma Tricolore11 7291,40n.d.0n.d.
Lista Pannella6 5820,78n.d.0n.d.
Nord Libero Autonomia4 0130,48n.d.0n.d.
Mani Pulite3 4620,41n.d.0n.d.
Stato del Friuli3 3450,40n.d.0n.d.
Patto Donne Trieste2 1210,25n.d.0n.d.
Iscritti1 082 618100,00
↳ Votanti (% su iscritti)933 58986,23n.d.
 ↳ Voti validi (% su votanti)839 38989,91
 ↳ Voti non validi (% su votanti)94 20010,09
↳ Astenuti (% su iscritti)149 02913,77
Elezioni del 2001[modifica | modifica wikitesto]
PartitoRisultati
13 maggio 2001
Seggi
Voti%±Num±
Casa delle Libertà380 48947,78Green Arrow Up.svg 10,44[7]8Green Arrow Up.svg 3
L'Ulivo253 42631,82Red Arrow Down.svg 0,371Red Arrow Down.svg 1
L'Ulivo-Con Illy per Trieste78 2849,83n.d.1n.d.
Italia dei Valori39 0754,91n.d.0n.d.
Democrazia Europea22 9112,88n.d.0n.d.
Lista Emma Bonino18 6722,34n.d.0n.d.
Terzo Polo Autonomia3 4910,44n.d.0n.d.
Iscritti1 086 878100,00
↳ Votanti (% su iscritti)850 55678,26n.d.
 ↳ Voti validi (% su votanti)796 34893,63
 ↳ Voti non validi (% su votanti)54 2086,37
↳ Astenuti (% su iscritti)236 32221,74

Eletti[modifica | modifica wikitesto]

Collegio 1994 1996 2001
Trieste Centro Guadalberto Nicolini (PdL) Roberto Menia (PdL/CdL)
Trieste-Muggia Marucci Vascon (PdL) Gualberto Niccolini (PdL) Riccardo Illy (L'Ulivo)
Gorizia Raulle Lovisoni (PdL) Mario Prestamburgo (L'Ulivo) Alessandro Maran (L'Ulivo)
Cervignano del Friuli Manlio Collavini (PdL) Elvio Ruffino (L'Ulivo) Danilo Moretti (CdL)
Udine Roberto Asquini (PdL) Malio Collavini (PdL/CdL)
Gemona del Friuli Carlo Sticotti (PdL) Rinaldo Bosco (LN) Vanni Lenna (CdL)
Codroipo Paolo Sandro Molinaro (PdL) Daniele Franz (PdL) Giuseppe Ferruccio Saro (CdL)
Cividale del Friuli Francesco Stroili (PdL) Domenico Pittino (LN) Pietro Fontanini (CdL)
Sacile Fiordelisa Cartelli (PdL) Edouard Ballaman (LN) Edouard Ballaman (CdL)
Pordenone Edouard Ballaman (PdL) Manlio Contento (PdL/CdL)

2006-2013[modifica | modifica wikitesto]

Con la legge elettorale Calderoli, alla circoscrizione Friuli-Venezia Giulia spettano 13 seggi eletti con sistema proporzionale.

Il sistema di assegnazione dei seggi avviene a seguito della attribuzione, nel collegio elettorale unico (escluso quindi la Circoscrizione Estero), di un premio di maggioranza di 340 seggi alla coalizione vincente a livello nazionale (con soglie di sbarramento, limitazioni ecc.) e alla successiva suddivisione dei seggi guadagnati da ogni lista fra le varie circoscrizioni, in proporzione ai voti ottenuti da ogni lista locale.

Nel compiere tale riparto, essendo fisso e immutabile il numero totale di seggi assegnati a ogni lista, può verificarsi la necessità di variare il numero di seggi originariamente attribuiti alle singole circoscrizioni elettorali.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Elezioni del 2006[modifica | modifica wikitesto]

totale percentuale (%)
Elettori 984.950  
Votanti 833.170 84,59 (su n. elettori)
Voti validi 809.349 97,1 (su n. votanti)
Voti non validi 23.821 2,9 (su n. votanti)
di cui schede bianche 9.709 1,2 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Silvio Berlusconi
Forza Italia 23,39 189.344 3 Red Arrow Down.svg4,74
Alleanza Nazionale 15,46 125.122 2 Green Arrow Up.svg2,87
Lega Nord 7,17 58.030 1 Red Arrow Down.svg1,07
Unione di Centro 7,06 57.147 1 Green Arrow Up.svg2,53[8]
Alternativa Sociale 0,77 6.223 - -
Movimento Sociale Fiamma Tricolore 0,65 5.283 - -
Totale coalizione 54,51 441.149 7
Romano Prodi
L'Ulivo 29,09 235.443 4 Red Arrow Down.svg1,66[9]
Partito della Rifondazione Comunista 4,93 39.930 1 Green Arrow Up.svg0,39
Rosa nel Pugno 2,70 21.889 - -
Partito della Rifondazione Comunista 2,37 19.148 - Red Arrow Down.svg1,78
Partito dei Comunisti Italiani 1,92 15.562 - Green Arrow Up.svg0,19
Federazione dei Verdi 1,76 14.250 1 Red Arrow Down.svg0,02
Partito Pensionati 1,60 12.957 - -
Popolari UDEUR 0,47 3.766 - -
Totale coalizione 44,84 362.945 6
Giorgio Panto
Progetto NordEst 0,65 5.255 - -
Totale[10] 100,00 809.349 13

Elezioni del 2008[modifica | modifica wikitesto]

totale percentuale (%)
Elettori 980.136  
Votanti 791.732 80,78 (su n. elettori)
Voti validi 763.159 96,4 (su n. votanti)
Voti non validi 28.573 3,6 (su n. votanti)
di cui schede bianche 8.667 1,1 (su n. votanti)
Leader Lista Voti (%) Voti Seggi Differenza (%)
Silvio Berlusconi
Il Popolo della Libertà 34,73 265.062 5 Red Arrow Down.svg4,89[11]
Lega Nord 13,04 99.540 2 Green Arrow Up.svg5,87
Totale coalizione 47,78 364.602 7
Walter Veltroni
Partito Democratico 31,31 238.975 4 Green Arrow Up.svg2,22
Italia dei Valori 4,36 33.303 1 Green Arrow Up.svg1,99
Totale coalizione 35,68 265.062 5
Pier Ferdinando Casini
Unione di Centro 6,03 45.987 1 Red Arrow Down.svg1,03
Fausto Bertinotti
La Sinistra l'Arcobaleno 3,05 23.258 - Red Arrow Down.svg5,56[12]
Daniela Santanchè
La Destra - Fiamma Tricolore 2,97 22.675 - -
Renzo Rabellino
Lista dei Grilli Parlanti 1,10 8.399 - -
Enrico Boselli
Partito Socialista Italiano 0,56 4.272 - -
Marco Ferrando
Partito Comunista dei Lavoratori 0,52 3.942 - -
Flavia D'Angeli
Sinistra Critica 0,47 3.603 - -
Stefano Montanari
Per il Bene Comune 0,44 3.392 - -
Giuliano Ferrara
Associazione difesa della vita. Aborto? No grazie 0,40 3.052 - -
Roberto Fiore
Forza Nuova 0,38 2.931 - -
Stefano De Luca
Partito Liberale Italiano 0,34 2.624 - -
Bruno De Vita
Unione Democratica per i Consumatori 0,28 2.144 - -
Totale[13] 100,00 763.159 13

Elezioni del 2013[modifica | modifica wikitesto]

Coalizione Partito Voti % Seggi
Italia. Bene Comune Partito Democratico 178 001 24,70 6
Sinistra Ecologia Libertà 17 880 2,48 1
Centro Democratico 2 346 0,33 0
Totale coalizione 198 227 27,50 7
Coalizione di centro-destra Il Popolo della Libertà 134 118 18,61 1
Lega Nord 48 310 6,70 1
Fratelli d'Italia 12 920 1,79 0
La Destra 4 813 0,67 0
Altri 1 494 0,21 0
Totale coalizione 201 655 27,98 2
Movimento 5 Stelle 193 037 27,20 2
Con Monti per l'Italia 93 032 12,91 1
Altri 31 772 4,40 0
Totale 720 723 100,00 12
Elettori 964 045
Votanti 744 206 77,20

Eletti[modifica | modifica wikitesto]

2006 2008 2013
Sabina Siniscalchi (PRC) Ettore Rosato (PD) Serena Pellegrino (SEL)
Flavio Pertoldi (L'Ulivo) Maria Antonietta Coscioni Farina (PD) Gianna Malisani (PD)
Alessandro Maran (L'Ulivo/PD) Giorgio Zanin (PD)
Ivano Strizzolo (L'Ulivo/PD) Ettore Rosato (PD)
Gianni Cuperlo (L'Ulivo) Carlo Monai (IdV) Giorgio Brandolin (PD)
Grazia Francescato (Verdi) Angelo Compagnon (UdC) Tamara Blažina (PD)
Angelo Compagnon (UDC) Fulvio Follegot (LN) Paolo Coppola (PD)
Marco Pottino (LN-MpA) Massimiliano Fedriga (LN) Walter Rizzetto (M5S)
Manuela Di Centa (FI) Franco Frattini (PdL) Aris Prodani (M5S)
Renzo Tondo (FI) Isidoro Gottardo (PdL) Gian Luigi Gigli (SC)
Vanni Lenna (FI) Roberto Antonione (PdL) Massimiliano Fedriga (LN)
Roberto Menia (AN/PdL) Sandra Savino (PdL)
Manlio Contento (AN/PdL)

Dal 2018[modifica | modifica wikitesto]

Con l'entrata in vigore della Legge Rosato viene istituito un sistema elettorale misto a separazione completa.[14] Per la Camera, come per il Senato, il 37% dei seggi (quindi 232 alla Camera) vengono assegnati con un sistema maggioritario a turno unico in altrettanti collegi uninominali: in ciascun collegio è eletto il candidato più votato, secondo il sistema noto come uninominale secco. Il 61% dei seggi (cioè 386 alla Camera) è ripartito proporzionalmente tra le coalizioni e le singole liste che abbiano superato le previste soglie di sbarramento nazionali; la ripartizione dei seggi è effettuata a livello nazionale per la Camera e a livello regionale per il Senato; a tale scopo sono istituiti collegi plurinominali nei quali le liste si presentano sotto forma di listini bloccati di candidati. Il 2% dei seggi (12 deputati) è destinato al voto degli italiani residenti all'estero e viene assegnato con un sistema proporzionale che prevede il voto di preferenza.

Alla circoscrizione "Friuli-Venezia Giulia" sono attribuiti 5 seggi eletti con sistema maggioritario in collegi uninominali, e 8 seggi eletti con sistema proporzionale, questi ultimi all'interno dell'unico collegio plurinominale della regione.

Legislatura Coalizione Partiti
XVIII Legislatura Centro-destra Lega, Forza Italia (FI), Fratelli d'Italia (FdI), Noi con l'Italia - UDC
Movimento 5 Stelle (M5S)
Centro-sinistra Partito Democratico (PD), +Europa (+E), Italia Europa Insieme, Civica Popolare (CP), Südtiroler Volkspartei (SVP)
Liberi e Uguali (LeU)

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Liste Preferenze Seggi
Voti % Magg. Prop. Totale %
Lega Nord 178 194 25,86 2 2 4 30,77
Forza Italia 73 598 10,68 2 1 3 23,08
Fratelli d'Italia 36 598 5,31 0 1 1 7,69
Noi con l'Italia - UDC 7 753 1,13 1 0 1 7,69
Tot. coalizione di centro-destra 296 143 42,98 5 4 9 69,23
Movimento 5 Stelle 169 299 24,57 0 2 2 15,38
Partito Democratico 129 261 18,76 0 2 2 15,38
+Europa 23 525 3,41 0 0 0 0
Italia Europa Insieme 3 288 0,48 0 0 0 0
Civica Popolare 2 929 0,43 0 0 0 0
Tot. coalizione di centro-sinistra 159 003 23,08 0 2 2 15,38
Liberi e Uguali 22 079 3,20 0 0 0 0
Altri 42 524 6,16 0 0 0 0
Votanti 713 973 75,12 5 8 13 100,00
Elettori 950 403 100,0
I voti includono le preferenze date ai soli candidati uninominali, ripartiti tra le liste a loro collegate

Eletti[modifica | modifica wikitesto]

Eletti maggioritario[modifica | modifica wikitesto]

Collegi uninominali 2018
1. Trieste Renzo Tondo (NcI)
2. Gorizia Guido Pettarin (FI)
3. Udine Daniele Moschioni (Lega)
4. Codroipo Sandra Savino (FI)
5. Pordenone Vannia Gava (Lega)

Eletti proporzionale[modifica | modifica wikitesto]

Collegio plurinominale 2018 2018
1. Friuli-Venezia Giulia Ettore Rosato (PD)
Debora Serracchiani (PD)
Sabrina De Carlo (M5S)
Luca Sut (M5S)
Roberto Novelli (FI)
Massimiliano Fedriga (Lega) Aurelia Bubisutti (Lega)
Massimiliano Panizzut (Lega)
Walter Rizzetto (FdI)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat al 30/06/2012
  2. ^ a b Considerata la differenza con il PPI e AD rispetto alle precedenti elezioni
  3. ^ Considerata la differenza con i Popolari e Rinnovamento Italiano alle precedenti elezioni
  4. ^ a b Alle elezioni precedenti la coalizione comprendeva la Lega Nord
  5. ^ a b Alle elezioni precedenti era all'interno della coalizione del Polo delle Libertà
  6. ^ Lista presente solo nel collegio di Sacile in sostituzione dell'Ulivo.
  7. ^ Alle elezioni precedenti la coalizione non comprendeva la Lega Nord
  8. ^ Considerata la differenza con CCD, CDU e DE alle precedenti elezioni.
  9. ^ Considerata la differenza con DS e DL alle precedenti elezioni.
  10. ^ Ministero dell'Interno - Archivio storico delle Elezioni
  11. ^ Considerata la differenza con FI, AN e Alternativa Sociale.
  12. ^ Considerata la differenza con PRC, PdCI e Verdi.
  13. ^ Ministero dell'Interno - archivio storico delle Elezioni
  14. ^ Un sistema elettorale si definisce misto se una parte dei seggi è attribuita con sistema proporzionale e una parte con sistema maggioritario. Nell'ambito dei sistemi misti, si definiscono a separazione completa quelli privi di sistemi di compensazione tra le due modalità di attribuzione dei seggi.