Italia Viva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Italia Viva
Italia Viva logo elettorale.svg
LeaderMatteo Renzi
PresidenteTeresa Bellanova
Ettore Rosato
StatoItalia Italia
SedeVia della Colonna Antonina 52, Roma
AbbreviazioneIV
Fondazione18 settembre 2019
IdeologiaRiformismo

Liberalismo sociale[1][2][3]
Europeismo[4][5][6]
Terza via[7][8]

CollocazioneCentro[9][10][11]
CoalizioneIV-M5S-PD-LeU (2019-) (solo a livello nazionale)[12]
Gruppo parl. europeoRenew Europe[13][14]
Seggi Camera
30 / 630
Seggi Senato
17 / 321
Seggi Europarlamento
2 / 76
Seggi Consiglio regionale
15 / 897
ColoriFucsia
Slogan«Viva l'Italia Viva!»
Sito webwww.italiaviva.it/

Italia Viva (IV) è un partito politico italiano fondato il 18 settembre 2019 da Matteo Renzi, ex Presidente del Consiglio dei ministri ed ex Segretario nazionale del Partito Democratico.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nascita[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 settembre 2019 Matteo Renzi, ex Presidente del Consiglio ed ex segretario del Partito Democratico, annuncia in un'intervista a la Repubblica la sua uscita da quest'ultimo e il giorno seguente annuncia che il nuovo partito si chiamerà Italia Viva.[15] Tra i componenti del nuovo partito figurano i nomi di Roberto Giachetti, già candidato alla Segreteria del Partito Democratico nelle primarie del 2019, di Maria Elena Boschi, Davide Faraone e Gennaro Migliore.[16] Renzi ha inoltre confermato il sostegno della neonata forza politica al Governo Conte II,[15] all'interno del quale Italia Viva è rappresentata dai ministri Teresa Bellanova ed Elena Bonetti.[17]

Nei giorni successivi vengono ufficializzati i gruppi parlamentari alla Camera dei deputati (composto da 26 membri)[18] e al Senato (gruppo congiunto insieme al Partito Socialista Italiano, composto da 14 membri di Italia Viva, oltre Riccardo Nencini del PSI).[19][20]

Il 18 settembre aderisce inaspettatamente la senatrice di Forza Italia Donatella Conzatti dopo che il 10 settembre, in occasione del voto di fiducia al senato sul governo Conte II, aveva votato in dissenso rispetto al suo gruppo parlamentare.[21][22][23] Il 25 settembre 2019 la senatrice Gelsomina Vono lascia il Movimento 5 Stelle e annuncia di aderirie a Italia Viva.[24] Poco più di una settimana dopo, il 5 ottobre, anche la senatrice Annamaria Parente esce dal Partito Democratico e fa il suo ingresso nel gruppo parlamentare di Italia Viva.[25] Il 17 ottobre l'onorevole Catello Vitiello, eletto coi 5 Stelle ma espulso dal movimento prima delle elezioni, aderisce a Italia Viva. Il 5 ottobre Massimo Bertoni, primo cittadino di Vezzano Ligure, è il primo sindaco ad aver aderito alla nuova formazione politica.[26] Il 20 ottobre vi è l'adesione di un primo eurodeputato, ossia Nicola Danti.[27] Il 25 ottobre aderisce ad Italia Viva la deputata Giuseppina Occhionero, eletta nelle file di Liberi e Uguali[28]. Il 12 dicembre aderisce il deputato Davide Bendinelli, forzista ed ex coordinatore regionale del Veneto di Forza Italia[29].

Nel Governo Conte II[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Governo Conte II.

Italia Viva sostiene il Governo Conte II con i suoi gruppi parlamentari. All’interno dell’Esecutivo la formazione dispone di due ministri (Teresa Bellanova ed Elena Bonetti) e un sottosegretario (Ivan Scalfarotto). La linea del partito circa l’alleanza con il Movimento 5 Stelle è quella di ritenere che questa sia un’alleanza pro tempore, ossia destinata solo a sostenere il Governo Conte II e non a diventare un’alleanza politico-elettorale.[30]

All'interno del governo, nei primi mesi di attività, hanno avanzato proposte sullo sblocco dei cantieri (Piano Italia Shock), la riforma dell'IRPEF, il mantenimento della prescrizione (comportando uno scontro nella maggioranza, in particolare con il Ministro Alfonso Bonafede) e il sostegno alle famiglie (pacchetto "Family Act" della Ministra Bonetti).

Le elezioni regionali del 2019[modifica | modifica wikitesto]

In occasione delle elezioni regionali in Umbria del 26 ottobre 2019 il partito, pur sostenendo il candidato della coalizione civica (Centrosinistra-5 Stelle), ha deciso di non presentarsi con una propria lista.

Le elezioni regionali del 2020[modifica | modifica wikitesto]

Alle elezioni regionali in Emilia-Romagna, che si tengono il 26 gennaio 2020, la formazione politica renziana non ha presentato una propria lista elettorale. Ciononostante, la linea del partito è quella di sostenere il candidato presidente della coalizione di centro-sinistra, all'interno della lista civica 'Bonaccini Presidente'.[31][32] Anche in Calabria, regione in cui si rinnova il consiglio regionale sempre il 26 gennaio, IV non ha presentato una propria lista di candidati.

Per quanto riguarda le elezioni suppletive di marzo 2020, Italia Viva sostiene le liste unitarie del centro-sinistra.

Alle elezioni in Toscana il partito ha deciso di sostenere, anche con una propria lista, il candidato presidente di centro-sinistra. In Puglia, invece, il movimento renziano non sostiene il candidato presidente del PD Michele Emiliano, si presenta alle elezioni con un proprio candidato. [33][34][35]

Altri arrivi e la collocazione europea[modifica | modifica wikitesto]

In data 18 febbraio 2020 la Deputata Michela Rostan abbandona il gruppo Liberi e Uguali e aderisce a Italia Viva. Nella stessa data, al Senato, aderisce al gruppo il Senatore Tommaso Cerno, proveniente dal Partito Democratico. [36][37]

Sempre nel febbraio del 2020, Italia Viva al Parlamento Europeo (in cui è rappresentata da Nicola Danti e Sandro Gozi) decide di aderire al gruppo Renew Europe, nato nel luglio 2019 dalla fusione di ALDE e Partito Democratico Europeo con gli eletti del partito La République En Marche, guidato dal Presidente francese Emmanuel Macron.[38]

Ideologia[modifica | modifica wikitesto]

I propri riferimenti ideali sono ravvisabili nel liberalismo sociale[39][40] e nei moderni concetti della Terza via, nel solco delle esperienze riformatrici di J.F. Kennedy, Bill Clinton, Tony Blair e Barack Obama[41][42]. In politica estera prevalgono significative posizioni europeiste.[43][44][45]

La Carta dei valori[modifica | modifica wikitesto]

In occasione della Leopolda del 2019 è stata presentata la Carta dei valori del partito. Tra i punti principali inseriti nel documento guida troviamo:

  • il puntuale riferimento alla Costituzione repubblicana e antifascista, alla Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione europea e alla Dichiarazione universale dei diritti umani
  • l'impegno per una formazione permanente, considerata strumento indispensabile di mobilità sociale[46]
  • la riaffermazione del principio della parità di genere
  • la centralità delle politiche occupazionali, sia per il settore pubblico sia privato[47]
  • la necessità di rilanciare una convinta globalizzazione, stigmatizzando ogni forma di protezionismo
  • il contrasto a ogni forma di criminalità, degrado, mafia e terrorismo
  • un'integrazione politica ed economica europea maggiormente incisiva: elezione diretta del presidente della Commissione europea, liste transnazionali[48][49]
  • l'opposizione al nazionalismo, al populismo e al sovranismo

[50][51] [52][53][54][55].

Collocazione europea[modifica | modifica wikitesto]

Italia Viva ha aderito al gruppo Renew Europe[56], nato nel luglio 2019 dalla fusione di ALDE e Partito Democratico Europeo con gli eletti del partito La République En Marche, guidato dal Presidente francese Emmanuel Macron.

Nelle istituzioni[modifica | modifica wikitesto]

Camera dei deputati[modifica | modifica wikitesto]

XVIII legislatura
30 deputati

Nel gruppo Italia Viva: Lucia Annibali, Michele Anzaldi, Davide Bendinelli, Maria Elena Boschi, Nicola Carè, Matteo Colaninno, Camillo D’Alessandro, Vito De Filippo, Mauro Del Barba, Marco Di Maio, Cosimo Ferri, Silvia Fregolent, Maria Chiara Gadda, Roberto Giachetti, Gianfranco Librandi, Luigi Marattin, Gennaro Migliore, Mattia Mor, Sara Moretto, Luciano Nobili, Lisa Noja, Giuseppina Occhionero, Raffaella Paita, Giacomo Portas, Ettore Rosato, Michela Rostan, Ivan Scalfarotto, Gabriele Toccafondi, Massimo Ungaro, Catello Vitiello.

Senato della Repubblica[modifica | modifica wikitesto]

XVIII legislatura
16 senatori

Nel gruppo Italia Viva-PSI: Teresa Bellanova, Francesco Bonifazi, Eugenio Comincini, Donatella Conzatti, Giuseppe Cucca, Davide Faraone, Laura Garavini, Nadia Ginetti, Leonardo Grimani, Ernesto Magorno, Mauro Maria Marino, Annamaria Parente, Matteo Renzi, Daniela Sbrollini, Valeria Sudano, Gelsomina Vono.

Parlamento europeo[modifica | modifica wikitesto]

IX legislatura
2 eurodeputato

Eurodeputati di Italia Viva: Nicola Danti e Sandro Gozi

Governi[modifica | modifica wikitesto]

Ministri e sottosegretari[modifica | modifica wikitesto]

Conte II

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Al vertice del partito ci sono due Coordinatori. Mentre a livello locale sono stati nominati due coordinatori (sempre diarchia uomo-donna) a livello provinciale e per agglomerati urbani vasti. Alessio De Giorgi è il responsabile comunicazione.

Organi nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Coordinatori nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Coordinatore Periodo
Teresa Bellanova - Ettore Rosato 18 settembre 2019 - in carica

Presidenti dei gruppi parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Camera dei deputati[modifica | modifica wikitesto]
Senato della Repubblica[modifica | modifica wikitesto]

Feste e convegni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

La Leopolda[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Leopolda (convegno).

A partire dal 2019 il convegno la Leopolda diventa la convention ufficiale di Italia Viva.[57]

Simbologia[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 ottobre 2019 viene aperta sul sito ufficiale del partito una votazione per scegliere il logo del partito. Il logo del partito è stato scelto attraverso una votazione sul sito del movimento politico e prevedeva la possibilità di scelta tra tre simboli.[58] Il 19 ottobre 2019 presso la Leopolda di Firenze viene presentato il logo ufficiale.[59]

Il logo del partito è il seguente:

  • la scritta “Italia Viva” al centro

I colori utilizzati degradano dall’arancione al fucsia, fino ad arrivare al rosso fragola.

Simbolo del partito[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://formiche.net/2019/10/scalfarotto-leopolda-italia-viva/
  2. ^ https://www.lanazione.it/firenze/politica/leopolda-renzi-1.4843701
  3. ^ https://www.adnkronos.com/fatti/politica/2020/02/01/italia-viva-cinecitta-prima-assemblea_SCVW5bpHbFmd5RTitNyZyM.html
  4. ^ https://www.huffingtonpost.it/entry/lorizzonte-europeo-di-italia-viva-e-en-marche_it_5d850a71e4b0849d4728c24a
  5. ^ https://www.cattaneo.org/2019/10/30/en-marche-verso-una-scelta-civica-2-0-italia-viva-secondo-i-partecipanti-alla-leopolda/
  6. ^ https://it.euronews.com/2020/01/29/aria-di-post-brexit-sandro-gozi-da-renzi-a-macron-approda-al-parlamento-europeo
  7. ^ https://www.quotidiano.net/politica/italia-viva-sito-1.4788399
  8. ^ https://www.liberopensiero.eu/02/02/2020/esteri/bernie-sanders-non-piace-proprio-a-nessuno-ma-a-noi-si/
  9. ^ https://formiche.net/2020/02/renzi-centro-italia-viva/
  10. ^ https://www.agi.it/politica/renzi_italia_viva_assemblea_nazionale-6991718/news/2020-02-02/
  11. ^ https://torino.corriere.it/politica/20_febbraio_17/comunali-ipotesi-fregolent-nome-che-piace-centro-586fac32-5162-11ea-b3f1-eafceba2b87d.shtml
  12. ^ https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/02/22/italia-viva-boschi-esecutivo-con-destre-aspettiamo-incontro-con-conte-faraone-sindaco-ditalia-non-e-occhiolino-a-salvini/5713978/
  13. ^ https://www.eunews.it/2020/02/13/parlamento-ue-italia-viva-lascia-socialdemocratici-aderisce-renew-europe/126244
  14. ^ https://www.tgcom24.mediaset.it/politica/parlamento-europeo-italia-viva-aderisce-ai-liberali-di-renew_14724933-202002a.shtml
  15. ^ a b Renzi da Vespa lancia il suo partito: si chiamerà Italia Viva, in Il Tempo, 17 settembre 2019.
  16. ^ «Italia Viva»: la lista dei (primi) 41 parlamentari che seguono Renzi, 18 settembre 2019.
  17. ^ Niccolò Magnani, Nuovo partito Renzi: nomi e ruoli/ Chi lo segue, chi resta nel Pd e chi lo teme, in Il Sussidiario, 17 settembre 2019.
  18. ^ Composizione del gruppo ITALIA VIVA, su camera.it. URL consultato il 20 settembre 2019.
  19. ^ Composizione del Gruppo Italia Viva - P.S.I., su senato.it. URL consultato il 25 settembre 2019.
  20. ^ https://www.repubblica.it/politica/2019/10/22/news/renzi_gia_diecimila_iscritti_50_parlamentari_entro_l_anno_-239198823/?refresh_ce
  21. ^ Luca Pianesi, Conzatti non vota contro il governo Conte, Perego e la Lega: Si dimetta da Forza Italia. Lei replica: Io liberale e europeista. Non sto con chi fa il saluto romano in piazza, su ildolomiti.it, 11 settembre 2019. URL consultato l'11 settembre 2019.
  22. ^ https://www.panorama.it/news/donatella-conzatti-senato-italia-viva-forza-italia-democrazia-voto
  23. ^ Conzatti, lascio Forza Italia e accetto invito di Renzi, su ANSA.it, 18 settembre 2019. URL consultato il 13 dicembre 2019.
  24. ^ M5s, la senatrice Vono lascia il Movimento e passa con Renzi, su Repubblica.it, 25 settembre 2019. URL consultato il 25 settembre 2019.
  25. ^ Renzi a Conte: "Non siamo contro il governo ma contro l'aumento delle tasse". E annuncia un altro arrivo dal Pd, su Repubblica.it, 5 ottobre 2019. URL consultato il 5 ottobre 2019.
  26. ^ A Vezzano Ligure il primo sindaco di "Italia viva" della Liguria, su Il Secolo XIX, 5 ottobre 2019. URL consultato il 2 novembre 2019.
  27. ^ Eurodeputato Pd Danti aderisce a Italia Viva, su Adnkronos, 20 ottobre 2019. URL consultato il 2 novembre 2019.
  28. ^ Occhionero lascia Leu e approda a Italia Viva, su Adnkronos, 25 ottobre 2019. URL consultato il 9 novembre 2019.
  29. ^ Italia Viva, Renzi accoglie l'ex Forza Italia Bendinelli: i deputati salgono a 29, su Il Messaggero.it, 12 dicembre 2019. URL consultato il 13 dicembre 2019.
  30. ^ Tgcom24
  31. ^ https://bologna.repubblica.it/cronaca/2019/10/27/news/regionali_patto_da_bonaccini_e_renzi-239610863/ La Repubblica - Regionali, patto tra Bonaccini e Renzi
  32. ^ https://www.repubblica.it/politica/2020/01/28/news/renzi_-246962970/
  33. ^ https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/01/14/regionali-puglia-matteo-renzi-va-da-solo-emiliano-non-sara-il-candidato-di-italia-viva-sceglieremo-teresa-bellanova-non-credo/5670614/ Ilfattoquitidiano
  34. ^ https://bari.repubblica.it/cronaca/2020/02/02/news/regionali_puglia_da_italia_viva_nuovo_no_a_emiliano_bellanova_il_nostro_e_un_al_trasformismo_e_alla_demagogia_-247395285/
  35. ^ https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/video/gdm-tv/1202782/puglia-bellanova-e-i-renziani-no-a-emiliano-con-lui-si-perde-accuse-su-rifiuti-agricoltura-e-sanita.html
  36. ^ Cerno lascia il Pd e passa a Italia Viva - TGR Friuli Venezia Giulia, su TGR. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  37. ^ La deputata di Leu Michela Rostan e il senatore Pd Cerno aderiscono a Italia Viva, su la Repubblica, 18 febbraio 2020. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  38. ^ (EN) Parlamento Europeo, Italia Viva aderisce al gruppo Renew Europe, su Italia Viva. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  39. ^ https://www.ilgiornale.it/news/politica/i-nuovi-punti-cardinali-bussola-m5s-pd-sovranisti-e-centro-1822147.html
  40. ^ https://livesicilia.it/2020/02/06/palermo-ztl-serviva-piu-confronto-nel-2022-indicheremo-il-sindaco_1116490/
  41. ^ https://www.corrierenazionale.it/2019/10/19/leopolda-al-via-tra-citazioni-di-proverbi-cinesi-e-jfk/
  42. ^ https://corrierequotidiano.it/politica/matteo-renzi-italia-viva-vuole-aprirsi-far-vincere-la-destra-e-masochismo/
  43. ^ Giacomo D'Annibale: Italia Viva è un contenitore riformista, europeista e liberale, su TP24.it, 7 ottobre 2019. URL consultato il 2 novembre 2019.
  44. ^ https://www.ilgiornale.it/news/politica/i-nuovi-punti-cardinali-bussola-m5s-pd-sovranisti-e-centro-1822147.html
  45. ^ https://www.linkiesta.it/it/article/2020/01/31/renzi-italia-viva-cinecitta/45255/
  46. ^ https://www.linkiesta.it/it/article/2019/10/18/economia-della-conoscenza-redistribuzione-redditi-sinistra/43998/
  47. ^ Emilia Patta, Europa, lavoro e umanesimo integrale: anche sui valori la sfida di Renzi a Conte, su Il Sole 24 ORE, 19 ottobre 2019. URL consultato il 2 novembre 2019.
  48. ^ https://www.italiaviva.it/carta_dei_valori_home#more
  49. ^ https://newsmondo.it/matteo-renzi-alla-leopolda-10/politica/
  50. ^ https://www.tgcom24.mediaset.it/politica/leopolda-renzi-da-qui-nessun-ultimatum-al-governo_10037805-201902a.shtml
  51. ^ https://www.globalist.it/culture/2019/12/05/renzi-chi-e-contro-bella-ciao-non-sta-bene-e-la-canzone-dell-antifascismo-2050017.html
  52. ^ https://www.corriere.it/politica/20_febbraio_01/renzi-italia-viva-rispetta-conte-ma-non-leader-no-un-partito-pd-m5s-leu-178d5e20-4506-11ea-9d28-c32ca6f6093f.shtml
  53. ^ https://www.italiaviva.it/renzi_la_politica_non_si_puo_piegare_al_populismo_giustizialista
  54. ^ https://formiche.net/2020/02/tutte-le-condizioni-italia-viva-conte-parla-faraone/
  55. ^ https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/02/16/governo-italia-viva-provoca-ancora-conte-e-zingaretti-hanno-voluto-muro-contro-muro-bettini-servono-alternative-ai-renziani/5707639/
  56. ^ https://reneweuropegroup.eu/en/news/1435-italia-viva-will-join-the-renew-group-in-the-european-parliament/
  57. ^ Leopolda 10, la diretta della convention di Italia Viva: la prima di Renzi senza il Pd, su Il Fatto Quotidiano, 18 ottobre 2019. URL consultato il 2 novembre 2019.
  58. ^ Italia Viva, presentati i tre possibili simboli, su La Repubblica, 12 ottobre 2019. URL consultato il 2 novembre 2019.
  59. ^ Italia Viva, ecco il simbolo del partito, su Adnkronos, 19 ottobre 2019. URL consultato il 2 novembre 2019.
  60. ^ Renzi risolve il rebus: "Simbolo Italia Viva non è un gabbiano", su Adnkronos, 20 ottobre 2019. URL consultato il 30 ottobre 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]