Mauro Del Barba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mauro Del Barba

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XVII
Circoscrizione Lombardia

Dati generali
Partito politico Partito Democratico

Mauro Del Barba (Morbegno, 20 luglio 1970) è un politico italiano.

Sposato e padre di due figli di 12 e 8 anni, nutre una forte passione per la montagna, in particolare per lo sci alpino e il trekking.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Istruzione e formazione[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Scienze dell'Informazione all'Università degli Studi di Milano, grazie alla giovanile passione per la logica matematica ottiene un dottorato quadriennale di ricerca che gli permette di coltivare questa passione e successivamente essere assunto, nel 1997, presso la Banca Popolare di Sondrio.Ha cominciato come programmatore COBOL fino a diventare responsabile dei progetti in staff alla Direzione Generale.

Vita pubblica[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto a stretto contatto con le varie associazioni cittadine, entra nel gruppo scout cittadino nel 1979. Ha fatto parte, dal 1994 al 2003, della Protezione Civile e del gruppo antincendio boschivo.

Nel 2009 è fondatore e presidente dell'associazione "morbegno2020" che si batte per gli investimenti produttivi in tema di risparmio energetico e sviluppo sostenibile.

L'impegno in politica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1995 contribuisce alla formazione della prima lista civica di Morbegno, "Impegno per la città", che vinse le elezioni di quell'anno e delle annate successive. Nel 1996 partecipa alla costituzione della sezione locale de L'Ulivo e nel 1997 si iscrive al PPI.

Dal 1995 al 2002 è consigliere del Bacino imbrifero montano dell'Adda, partecipando anche al consiglio direttivo.

Nel 1998-1999 diventa vice segretario provinciale del PPI di Sondrio per poi diventare dal 2000 al 2002 segretario provinciale PPI di Sondrio. Dal 1999 al 2002 è anche Consigliere Nazionale PPI 2000-2002.

Con la nascita della Margherita, è fondatore e co-responsabile della sezione provinciale partito e nel 2001 è candidato uninominale per “l'Ulivo” alla Camera dei deputati, collegio 12, Lombardia II.

Dal 2003 è membro tecnico della commissione permanente per l'innovazione e le tecnologie nei comuni e dal 2005 membro della commissione innovazione ANCI nazionale per l'innovazione tecnologica dei comuni. Dal 2005 Membro del consiglio direttivo di AICCREE Lombardia.

Dal giugno 2004 al giugno 2009 riveste il ruolo di consigliere del gruppo di maggioranza e Assessore al bilancio del Comune di Morbegno.

Primarie parlamentari ed elezione a Senatore della repubblica[modifica | modifica wikitesto]

Sostenendo e appoggiando anche tramite il "Comitato Sondrio per Renzi" la candidatura di Matteo Renzi a segretario del Partito Democratico, partecipa alle primarie del 2012 risultando il più votato nel territorio di riferimento (Provincia di Sondrio).

Nel 2013, a seguito delle elezioni politiche italiane del 2013, viene eletto senatore della XVII legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione Lombardia per il Partito Democratico. Attualmente è membro della 5 Commissione (Bilancio). Inizialmente favorevole al DDl Cirinnà, manifesta una "crisi di coscienza" verso la stepchild adoption e l'articolo 5, non garantendo più il suo voto.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]