Elezioni primarie del Partito Democratico del 2019 (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Partito Democratico (Italia).

Elezioni primarie del Partito Democratico del 2019
Stato Italia Italia
Partito Partito Democratico
Data 3 marzo 2019
Nicola Zingaretti 2012 crop.jpg Maurizio Martina daticamera 2018 (cropped).jpg Roberto Giachetti 2018.jpg
Candidati Nicola Zingaretti Maurizio Martina Roberto Giachetti
Voti 1 035 955
66,00 %
345 318
22,00 %
188 355
12,00 %
Delegati
653 / 1000
228 / 1000
119 / 1000
2019 Democratic Party (Italy) leadership election map.svg
Segretario nazionale del Partito Democratico uscente
Maurizio Martina
Left arrow.svg 2017

Le elezioni primarie del Partito Democratico del 2019 si sono svolte domenica 3 marzo, per individuare il segretario nazionale e i membri dell'assemblea nazionale del Partito Democratico.[1]

La consultazione ha seguito di poco meno di due anni le elezioni primarie del 2017, che avevano rieletto Matteo Renzi alla segreteria del partito. Questa consultazione con il 66% elegge Nicola Zingaretti come nuovo Segretario.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In seguito all'esito sfavorevole per il Partito Democratico (e per tutta la coalizione di centro-sinistra) delle elezioni politiche del 2018,[2] Matteo Renzi annuncia la sua volontà di lasciare la segreteria del partito dopo la formazione del governo della XVIII legislatura[3], tuttavia a causa delle polemiche interne le formalizzerà ben prima.[4] A Renzi succederà Maurizio Martina, prima come segretario reggente, successivamente viene confermato a pieni poteri il 7 luglio dall'Assemblea nazionale, guidando il partito fino al congresso del 2019.[5]

La fase congressuale si apre il 17 novembre con l'Assemblea nazionale che prende atto delle dimissioni di Martina.[6] Per il mese di dicembre viene aperto il tesseramento online[7] per consentire il voto nei circoli a tutti coloro che desiderano iscriversi al partito. Il termine ultimo per la presentazione delle candidature è fissato per il 12 dicembre.[8]

Tra le candidature ritirate ci sono quelle di Matteo Richetti (che sosterrà Maurizio Martina)[9] e del candidato considerato più vicino all'ex segretario Renzi, Marco Minniti (che in seguito decide di sostenere Zingaretti).[10] Le candidature ammesse dalla Commissione a partecipare al voto nei circoli sono quelle di Roberto Giachetti (candidato assieme ad Anna Ascani)[11], Maurizio Martina (candidato con Matteo Richetti), Francesco Boccia, Nicola Zingaretti, Dario Corallo e Maria Saladino.[12]

Il voto nei circoli si è concluso il 27 gennaio, con una partecipazione di 189 101 votanti ed un'affluenza del 50,46%. Sono ammessi a partecipare alle elezioni primarie i primi tre candidati: Nicola Zingaretti (47,38%), Maurizio Martina (36,10%) e Roberto Giachetti (11,13%). Tra i candidati non ammessi Francesco Boccia ha ottenuto il 4,02%, Maria Saladino lo 0,7% e Dario Corallo lo 0,67%.[13] Successivamente, Maria Saladino annuncia di sostenere Maurizio Martina[14], mentre Francesco Boccia sosterrà Nicola Zingaretti.[15]

Il 21 febbraio Matteo Richetti in un messaggio audio destinato ai suoi collaboratori annuncia di ritirare il sostegno a Maurizio Martina, accusandolo di aver dato troppo spazio alla corrente dei renziani all'interno della sua mozione[16], salvo poi correggere parzialmente il tiro e confermare la sua corsa insieme all'ex segretario.[17]

Candidati[modifica | modifica wikitesto]

Foto Nome Cariche Logo
Nicola Zingaretti 2012 crop.jpg Nicola Zingaretti Nicola Zingaretti Per Cambiare.jpg
Maurizio Martina 2017 crop.jpg Maurizio Martina Maurizio Martina Matteo Richetti logo.jpg
Roberto Giachetti 2017.jpg Roberto Giachetti Giachetti Ascani logo.jpg

Appoggi[modifica | modifica wikitesto]

Nicola Zingaretti[modifica | modifica wikitesto]

Maurizio Martina[modifica | modifica wikitesto]

Roberto Giachetti[modifica | modifica wikitesto]

Sondaggi[modifica | modifica wikitesto]

Data Sondaggio Campione di voti Nicola Zingaretti 2012 crop.jpg Maurizio Martina daticamera 2018 (cropped).jpg Roberto Giachetti 2018.jpg Vantaggio
Zingaretti Martina Giachetti
22–27 febbraio 2019 Bidimedia 1.084 60.0% 23.0% 17.0% 37.0%
26 febbraio 2019 EMG 1.603 58.0% 32.0% 10.0% 26.0%
26 febbraio 2019 Noto 55.0% 27.0% 18.0% 28.0%
25–26 febbraio 2019 Demopolis 2.000 48.0%–60.0% 27.0%–39.0% 8.0%–18.0% 9.0%–33.0%
19 febbraio 2019 EMG 1.802 58.0% 34.0% 8.0% 24.0%
14–17 febbraio 2019 Winpoll 1.500 61.0% 21.0% 18.0% 40.0%
2–6 febbraio 2019 Bidimedia 1.113 56.0% 25.0% 19.0% 31.0%
5 febbraio 2019 EMG 1.803 55.0% 37.0% 8.0% 18.0%

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Voto tra gli iscritti[modifica | modifica wikitesto]

Candidati Voti %
Nicola Zingaretti 88 918 47,38
Maurizio Martina 67 749 36,10
Roberto Giachetti 20 887 11,13
Francesco Boccia 7 537 4,02
Maria Saladino 1 315 0,70
Dario Corallo 1 226 0,67
Totale voti validi 187 632 99,50
Schede bianche e nulle 1 429 0,50
Totale votanti 189 101 100,00
Voto tra gli iscritti
Zingaretti
  
47,38%
Martina
  
36,10%
Giachetti
  
11,13%
Boccia
  
4,02%
Saladino
  
0,70%
Corallo
  
0,67%

(Dati ufficiali)[13]

Voto tra gli elettori[67][modifica | modifica wikitesto]

Candidati Voti %
Nicola Zingaretti 1 035 955 66,00
Maurizio Martina 345 318 22,00
Roberto Giachetti 188 355 12,00
Totale voti validi 1 569 628 99,21
Schede bianche e nulle 12 455 0,79
Totale votanti 1 582 083 100,00
Voto tra gli elettori
Zingaretti
  
66,00%
Martina
  
22,00%
Giachetti
  
12,00%


Eletti[modifica | modifica wikitesto]

Composizione dell'Assemblea nazionale

  Delegati di Nicola Zingaretti 653
  Delegati di Maurizio Martina 228
  Delegati di Roberto Giachetti 119

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Primarie il 3 Marzo, su Partito Democratico, 28 novembre 2018. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  2. ^ Elezioni politiche: vincono M5s e Lega. Crollo del Partito democratico. Centrodestra prima coalizione. Il Carroccio sorpassa Forza Italia, su Repubblica.it, 4 marzo 2018. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  3. ^ Renzi: "Lascerò dopo nuovo governo. Pd all'opposizione". Ma è scontro nel partito: "Via subito". Orfini: "Percorso previsto dallo statuto", su Repubblica.it, 5 marzo 2018. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  4. ^ Questa volta Renzi si è dimesso davvero, su Agi. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  5. ^ Maurizio Martina è il nuovo segretario del PD, su Il Post, 7 luglio 2018. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  6. ^ È cominciato il congresso del PD, su Il Post, 17 novembre 2018. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  7. ^ Delibera n. 1 - Iscrizioni online, su Partito Democratico, 29 novembre 2018. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  8. ^ Pd: primarie il 3 marzo, candidature entro il 12 dicembre, su TGLA7. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  9. ^ Richetti lascia la corsa alla segreteria: "Lealtà e sostegno a Maurizio Martina", su Democratica. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  10. ^ Ritiro (di R. F. Calvo), su L’Huffington Post, 5 dicembre 2018. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  11. ^ Giachetti e Ascani corrono nel nome della Leopolda. Ma il grosso dei renziani va con Martina (di R. Calvo), su L’Huffington Post, 12 dicembre 2018. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  12. ^ Ecco i nomi dei candidati alle Primarie 2019, su Partito Democratico, 14 dicembre 2018. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  13. ^ a b Ecco i nomi dei tre candidati alle primarie del 3 marzo, su Partito Democratico, 3 febbraio 2019. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  14. ^ a b Congresso Pd, Saladino ora si schiera con Martina, su Corriere della Calabria, 2 febbraio 2019. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  15. ^ a b Pd: Boccia, 'accogliere appello Prodi per partecipare a primarie', su Il Dubbio, 7 febbraio 2019. URL consultato il 9 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 9 febbraio 2019).
  16. ^ Pd, sempre più nel caos. Richetti molla Martina in un audio: «Per me può andare a c...». E Boschi: «Voto Giachetti», su Corriere della Sera, 21 febbraio 2019. URL consultato il 21 febbraio 2019.
  17. ^ Pd, Richetti e l'audio contro Martina: 'Era uno sfogo, basta filiere di comando'
  18. ^ Mastrovincenzo sostiene Zingaretti, su tg24.sky.it.
  19. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar as at au av aw ax ay az ba bb bc bd be bf Per cambiare e rigenerare la politica: l’appello del mondo della cultura per Zingaretti, su piazzaweb.social. URL consultato il 19 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 24 maggio 2019).
  20. ^ Franceschini e Astorre a Genzano per sostenere Nicola Zingaretti alla segreteria del Pd, su osservatoreitalia.eu.
  21. ^ Pd, Battista appoggia Zingaretti. In regione in corsa solo Facciolla
  22. ^ a b c d e Pd: tutti i big con Zingaretti, e Renzi si mantiene «neutrale»
  23. ^ Pd: Bonaccini, 'ho votato Zingaretti'
  24. ^ a b c d e f g h i j I dem che hanno scaricato Matteo Renzi
  25. ^ a b c Primarie dem, intellettuali indecisi: politici divisi fra Minniti e Zingaretti
  26. ^ Congresso Pd. Ceriscioli va contro i sindaci e appoggia Zingaretti segretario. Ma quanto rischia ?
  27. ^ Pd: Cirinnà, con Zingaretti nuova stagione diritti sociali e civili
  28. ^ a b c d e f g h Già 200 sindaci a sostegno di Nicola Zingaretti
  29. ^ D’Alema: “La sinistra può rinascere in Europa. Ma no alle ammucchiate antisovraniste”, su La Stampa, 30 gennaio 2019. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  30. ^ Pd: Damiano, faccio passo indietro e appoggio Zingaretti
  31. ^ Pd, De Micheli: “Zingaretti è il candidato più unitario per il partito”
  32. ^ Di Giorgi: “Con Zingaretti per ridare forza al PD”
  33. ^ Piero Fassino a Cremona. Ecco perché sostengo Nicola Zingaretti come segretario PD
  34. ^ “Un campo largo per ripartire”, la proposta di Franceschini per le europee
  35. ^ Pd, Gentiloni: "Zingaretti può aprire una stagione nuova", su La Repubblica, 11 novembre 2018. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  36. ^ Pd: Gualmini, non rinnego Renzi ma sostegno a Zingaretti
  37. ^ Primarie Pd, l'endorsement di Letta a Zingaretti: "Può essere padre del partito", su La Repubblica, 8 febbraio 2019. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  38. ^ Primarie Pd, la svolta delle ex renziane: “Con Zingaretti, il nuovo è lui”
  39. ^ Minniti: “Chi nega i porti attenta alla democrazia. Nel Pd sto con Zingaretti”
  40. ^ Antonio Misiani a La Piazza: il Pd deve cambiare gruppo dirigente
  41. ^ Orlando chiude la festa di Dems: "La sinistra deve ricostruire la sua base sociale"
  42. ^ Roberta Pinotti su Radio 24: “Zingaretti o Minniti? Ho simpatia per Zingaretti”
  43. ^ Pd: domenica a Roma ‘A sinistra, la Piazza Grande’, Pisapia con Zingaretti, su ildubbio.news. URL consultato il 23 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 24 febbraio 2019).
  44. ^ Romano Prodi: "Al Pd serve un padre, Zingaretti può diventarlo", su Huffington Post, 7 febbraio 2019. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  45. ^ Da Merola a La Torre, chi sta con Zingaretti
  46. ^ Quartapelle, Zingaretti e il Pd Milano: appunti di riflessione politica
  47. ^ Sala a Zingaretti: «Milano un modello per rilanciare il Partito democratico»
  48. ^ Il Pd non abbia paura di voltare pagina, su ilblogdimarinasereni.it.
  49. ^ Il coordinatore nazionale di "Piazza Grande per Zingaretti" Smeriglio domani al Circolo del Pestello
  50. ^ Zanda: "Con Zingaretti tornano Ds? Nicola non è pazzo"
  51. ^ Dal volley alla politica, Berruto: "Martina è l'allenatore giusto per ricostruire la squadra"
  52. ^ Pd, Cantone: con Martina per rinnovare la sinistra
  53. ^ a b Primarie PD, i veronesi D'Arienzo e Zardini sostengono Maurizio Martina
  54. ^ Delrio: "Stimo Zingaretti e Minniti ma preferisco il progetto di Martina"
  55. ^ Il Pd salernitano ha scelto: sosterrà Martina
  56. ^ «Pd vicino a rottura, con Martina per unire»
  57. ^ 'Il frittura' fa litigare Richetti e Martina
  58. ^ a b Pd, si spacca la mozione Martina: liste contrapposte per l'assemblea nazionale
  59. ^ Nannicini ci spiega perché sostiene Martina, per andare oltre il Pd
  60. ^ Pd: in Fvg depositate le liste dei candidati all'assemblea nazionale
  61. ^ Segreteria Pd, Serracchiani: Ecco perché sostengo candidatura Martina
  62. ^ Giachetti e Ascani corrono nel nome della Leopolda. Ma il grosso dei renziani va con Martina
  63. ^ Pd, Boschi: Voto Giachetti, unico che porta avanti nostro progetto
  64. ^ Andare oltre il Pse. Intervista a Sandro Gozi: "Dopo le europee pensiamo a nuovi gruppi all'Europarlamento"
  65. ^ Renziani in sindrome da accerchiamento, su huffingtonpost.it.
  66. ^ Pd, da Pannella e Rutelli al turborenzismo: parabola di Giachetti, outsider delle primarie
  67. ^ Assemblea Pd, Zingaretti proclamato segretario: "Serve un nuovo partito, deve cambiare tutto". Il livetweet dei lavori, su Repubblica.it, 16 marzo 2019. URL consultato il 17 marzo 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica