Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici
(EN) Progressive Alliance of Socialists
and Democrats

(DE) Progressive Allianz der Sozialisten
und Demokraten

(FR) Alliance Progressiste des Socialistes
et Démocrates

(ES) Alianza Progresista de Socialistas
y Demócratas
S&D.svg
PresidenteSpagna Iratxe García Pérez
VicepresidenteÉric Andrieu
Marek Belka
Simona Bonafè
Biljana Borzan
Mohammed Chahim
Ismail Ertug
Heléne Fritzon
Pedro Marques
Rovana Plumb
StatoUnione europea Unione europea
SedeRue du Trône, 98, 1040 Bruxelles
Fondazione23 giugno 2009
IdeologiaSocialdemocrazia
Progressismo
Europeismo [1]
CollocazioneCentro-sinistra
Partito europeoPartito del Socialismo Europeo
Affiliazione internazionaleInternazionale Socialista,
Alleanza Progressista
Seggi Europarlamento
146 / 705
 (2019)
ColoriRosso
Sito webwww.socialistsanddemocrats.eu/it

Il Gruppo dell'Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici al Parlamento Europeo (S&D) detto anche più semplicemente Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici (in inglese: Progressive Alliance of Socialists and Democrats; in francese: Alliance Progressiste des Socialistes et des Démocrates; in tedesco: Progressive Allianz der Sozialdemokraten oppure Progressive Allianz der Sozialisten und Demokraten) è un gruppo politico del Parlamento europeo.

Conta 146 eurodeputati al 24 marzo 2021, ed è il secondo gruppo parlamentare più grande in Eurocamera.[2]

Si è costituito il 23 giugno 2009 con l'obiettivo di riunire i partiti membri del Partito del Socialismo Europeo e altri soggetti non affiliati a nessun partito europeo, ma comunque di ispirazione progressista, quali il cipriota Partito Democratico, il lettone Partito dell'Armonia Nazionale e inizialmente anche l'italiano Partito Democratico (confluito nel PSE nel 2014).

Nel preambolo della dichiarazione di composizione del gruppo è indicato che lo stesso riunisce le forze progressiste che lavorano per una Europa di solidarietà, di giustizia sociale, di uguaglianza, di sviluppo sociale, di diritti umani e di pace. La Presidente del gruppo è la spagnola Iratxe García Pérez a partire dall'inizio della IX legislatura.

Il gruppo è aderente all'Internazionale Socialista come organizzazione associata.[3]

Storia del Gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Il nome del gruppo inizialmente avrebbe dovuto essere Alleanza dei Socialisti e dei Democratici per l'Europa (ASDE - Alliance of Socialists and Democrats for Europe), ipotesi poi abbandonata in quanto ritenuto troppo simile a quello dell'ALDE (Alliance of Liberals and Democrats for Europe).[4][5]

Già prima delle elezioni europee del 2009 si era parlato della possibile nascita di questo gruppo, che vedeva, però, l'opposizione dei membri del Partito Democratico vicini a Francesco Rutelli e di alcuni socialisti europei[6]. Il calo subito da molti partiti socialisti europei alle elezioni del 2009 (come il PS francese, sceso al 16%) e la necessità di contenere il peso del PPE (rafforzato nonostante la defezione dei Conservatori britannici e dell'ODS ceco nel nuovo Gruppo dei Conservatori e dei Riformisti Europei), hanno spinto il capogruppo del PSE, Martin Schulz, ad aprire alla proposta del segretario del PD Dario Franceschini[7] della nascita dell'Alleanza Progressista, nella quale i deputati del PD avrebbero mantenuto una propria autonomia politico-finanziaria. Dal momento che alcuni esponenti del PD rifiutavano l'etichetta di "socialisti" si preferì la menzione esplicita di "Socialisti e Democratici".[8] La nascita dell'Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici al Parlamento Europeo come nuovo gruppo del Parlamento europeo che riunisce i partiti del PSE ed altri come il PD italiano, annunciata ufficialmente il 12 giugno[9], è stata quindi approvata all'unanimità dai socialisti europei il 18 giugno 2009[10].

Il tedesco Martin Schulz, già presidente del Gruppo Socialista nel Parlamento Europeo dal 2004 al 2009, è stato successivamente rieletto presidente il 23 giugno del 2009 e lo è rimasto fino al gennaio del 2012, quando si è dimesso a causa della sua elezione a Presidente del Parlamento europeo, ed è stato succeduto nell'incarico dall'eurodeputato del Partito Socialdemocratico d'Austria Hannes Swoboda.

Il 17 giugno 2014 Martin Schulz si è autosospeso dalla Presidenza del Parlamento Europeo tornando a guidare momentaneamente il gruppo S&D per condurre le trattative a nome dello stesso gruppo nell'accordo per la formazione della nuova Commissione Europea. Grazie all'accordo tra PPE, PSE e ALDE, Schulz è stato rieletto Presidente dell'Europarlamento mentre il PD, in forza dei suoi 31 eurodeputati che ne fanno la prima forza del gruppo S&D, esprime con Gianni Pittella il nuovo capogruppo. Il 4 marzo 2018 il gruppo elegge il tedesco Udo Bullmann come nuovo presidente.[11]

Presidenti del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

I presidenti del gruppo sono stati:[12]

Numero Presidente Stato Partito nazionale Dal Al
1. Guy Mollet Francia Francia Sezione Francese dell'Internazionale Operaia (SFIO) 23 giugno 1953 1956
2. Hendrik Fayat Belgio Belgio Partito Socialista (PS) 1956 1958
3. Pierre Lapie Francia Francia Sezione Francese dell'Internazionale Operaia (SFIO) 1958 1959
4. Willi Birkelbach GermaniaGermania Partito Socialdemocratico di Germania (SPD) 1959 1964
5. Käte Strobel Germania Germania Partito Socialdemocratico di Germania (SPD) 1964 1967
6. Francis Vals Francia Francia Sezione Francese dell'Internazionale Operaia (SFIO) 1967 1974
7. Georges Spénale Francia Francia Partito Socialista (PS) 1974 1975
8. Ludwig Fellermaier[13] Germania Germania Partito Socialdemocratico di Germania (SPD) 1975 16 giugno 1979
9. Ernest Glinne Belgio Belgio Partito Socialista (PS) 17 giugno 1979 23 giugno 1984
10. Rudi Arndt Germania Germania Partito Socialdemocratico di Germania (SPD) 24 giugno 1984 24 giugno 1989
11. Jean-Pierre Cot Francia Francia Partito Socialista (PS) 25 giugno 1989 18 giugno 1994
12. Pauline Green Regno Unito Regno Unito Partito Laburista 19 giugno 1994 19 giugno 1999
13. Enrique Barón Crespo Spagna Spagna Partito Socialista Operaio Spagnolo (PSOE) 20 giugno 1999 19 giugno 2004
14. Martin Schulz Germania Germania Partito Socialdemocratico di Germania (SPD) 20 giugno 2004 17 gennaio 2012
15. Hannes Swoboda Austria Austria Partito Socialdemocratico d'Austria (SPÖ) 17 gennaio 2012 18 giugno 2014
16. Martin Schulz Germania Germania Partito Socialdemocratico di Germania (SPD) 18 giugno 2014 1º luglio 2014
17. Gianni Pittella Italia Italia Partito Democratico (PD) 1º luglio 2014 4 marzo 2018
18. Udo Bullmann Germania Germania Partito Socialdemocratico di Germania (SPD) 4 marzo 2018 18 giugno 2019
19. Iratxe García Pérez Spagna Spagna Partito Socialista Operaio Spagnolo (PSOE) 18 giugno 2019

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Stato Partito Nazionale Partito Europeo Membri 2019-2024 Membri 2014-2019 Membri 2009-2014 Membri 2004-2009
Austria Austria Partito Socialdemocratico PSE
5 / 19
5 4 7
Belgio Belgio Partito Socialista PSE
2 / 21
3 3 4
Vooruit PSE
1 / 21
1 2 3
Bulgaria Bulgaria Partito Socialista PSE
5 / 17
4 4 5
Croazia Croazia Partito Socialdemocratico PSE
4 / 12
4 5
Cipro Cipro Movimento dei Socialdemocratici PSE
1 / 6
1 1
Partito Democratico Nessuno
1 / 6
1 1 1
Rep. Ceca Rep. Ceca indipendente Nessuno
1 / 21
Partito Social Democratico Ceco PSE 4 7 2
Danimarca Danimarca Socialdemocratici PSE
3 / 14
3 4 5
Estonia Estonia Partito Socialdemocratico PSE
2 / 7
1 1 3
Finlandia Finlandia Partito Socialdemocratico PSE
2 / 14
2 2 3
Francia Francia Partito Socialista PSE
3 / 79
12 14
Place publique Nessuno
2 / 79
1
Nouvelle donne
1 / 79
Germania Germania Partito Socialdemocratico PSE
16 / 96
27 23 24
Grecia Grecia Movimento Socialista Panellenico PSE
2 / 21
2 6 8
Sinistra Democratica Nessuno 1
To Potami 2
Ungheria Ungheria Partito Socialista PSE
1 / 21
2 4 9
Coalizione Democratica Nessuno
4 / 21
2
Irlanda Irlanda Partito Laburista PSE 3 1
Italia Italia Partito Democratico PSE
14 / 76
31 21
Azione Nessuno
1 / 76
Democrazia Solidale
1 / 76
indipendente
2 / 76
Articolo Uno 3
Sinistra Italiana 1
Possibile 1
Democratici di Sinistra PSE 12
Partito Socialista Italiano 2
Uniti per l'Ulivo Nessuno 2
Lettonia Lettonia Partito Socialdemocratico "Armonia" PSE
2 / 8
1 1
Lituania Lituania Partito Socialdemocratico PSE
2 / 11
2 3 2
Lussemburgo Lussemburgo Partito Socialista Operaio PSE
1 / 6
1 1 1
Malta Malta Partito Laburista PSE
4 / 6
3 4 3
Paesi Bassi Paesi Bassi Partito Laburista PSE
6 / 29
3 3 7
Polonia Polonia Alleanza della Sinistra Democratica PSE
5 / 52
5 7 5
Primavera Nessuno
2 / 52
Socialdemocrazia Nessuno 3
Portogallo Portogallo Partito Socialista PSE
9 / 21
8 7 12
Romania Romania Partito Socialdemocratico PSE
8 / 33
14 11 10
PRO Romania PDE
1 / 33
Partito del Potere Umanista Nessuno
1 / 33
Slovacchia Slovacchia Direzione - Socialdemocrazia PSE
2 / 14
4 5 3
indipendente Nessuno
1 / 14
Slovenia Slovenia Socialdemocratici PSE
2 / 8
1 2 1
Spagna Spagna Partito Socialista Operaio Spagnolo PSE
21 / 59
14 21 24
Svezia Svezia Partito Socialdemocratico PSE
5 / 21
5 5 5
Iniziativa Femminista Nessuno 1
Totale
146 / 705
(al 2021)

Ex membri[modifica | modifica wikitesto]

Stato Partito Nazionale Partito Europeo Membri 2019-31/01/2020 Membri 2014-2019 Membri 2009-2014 Membri 2004-2009
Regno Unito Regno Unito Partito Laburista PSE 10 20 13 19

Socialisti e Democratici al Parlamento europeo[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]