Elisabetta Gualmini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elisabetta Gualmini
Elisabetta Gualmini.jpg

Eurodeputata
In carica
Inizio mandato 2 luglio 2019
Legislature IX
Gruppo
parlamentare
S&D
Circoscrizione Circoscrizione Italia nord-orientale
Sito istituzionale

Vicepresidente della Regione Emilia-Romagna
Durata mandato 22 dicembre 2014 –
29 giugno 2019
Presidente Stefano Bonaccini
Predecessore Simonetta Saliera
Successore Raffaele Donini

Assessora alle politiche sociali della Regione Emilia-Romagna
Durata mandato 22 dicembre 2014 –
29 giugno 2019

Dati generali
Partito politico Partito Democratico
Titolo di studio dottorato di ricerca in scienze politiche
Università Università di Bologna
Università di Firenze
Professione docente universitario

Elisabetta Gualmini (Modena, 17 maggio 1968) è una politica, politologa e accademica italiana, professoressa ordinaria di Scienze Politiche presso l'Università di Bologna. Già presidente della fondazione di ricerca Istituto Carlo Cattaneo[1][2], poi vicepresidente e assessora alle politiche di welfare e politiche abitative della Regione Emilia-Romagna[3] dal 2014 al 2019, attualmente è parlamentare europea.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studia al liceo Muratori di Modena, all'età di 26 anni si trasferisce a Bologna.[4]

Autrice di vari libri e saggi sulla politica italiana, come parte del suo percorso formativo è stata visiting scholar presso diverse università come l'UC Berkeley, l'UCLA e la London School of Economics[5]. Dopo aver diretto la Rivista Italiana di Politiche Pubbliche (ed. Il Mulino), dall'ottobre del 2012 è anche editorialista del quotidiano La Stampa[6]. Nel 2005 le è stato conferito il premio della Società italiana di scienza politica per il miglior volume di scienza politica scritto da un socio con meno di 40 anni, per l'opera L'amministrazione nelle democrazie contemporanee[7].

Alle elezioni europee del 2019 si candida per il PD nella Circoscrizione Italia nord-orientale.[8] Viene eletta in seconda posizione con 77.577 preferenze.[9]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È sposata con Salvatore Vassallo[10], eletto parlamentare con il Partito Democratico[11]. La coppia ha due figli.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Le rendite del neo-corporativismo: politiche pubbliche e contrattazione privata nella regolazione del mercato del lavoro italiano e tedesco, Soveria Mannelli, Rubbettino. ISBN 88-7284-516-5
  • Salvati dall'Europa?, Bologna, Il Mulino. (con M. Ferrera) ISBN 88-15-07302-7
  • L'amministrazione nelle democrazie contemporanee, Roma-Bari, Laterza. (Premio Società Italiana di Scienza Politica, 2005.) ISBN 978-88-420-7064-1
  • Vigilanza sul lavoro. La riforma del sistema tra difesa della legalità e tutela dell'impresa, Padova, Cedam. (con A. Pizzoferrato e S. Vergari) ISBN 88-13-26486-0
  • Rescued by Europe?, Social and Labour Market Reforms in Italy From the First Republic to Berlusconi, Amsterdam, Amsterdam University Press. (con M. Ferrera) ISBN 90-5356-651-1
  • La pubblica amministrazione in Italia, Bologna, Il Mulino. (con G. Capano) ISBN 978-88-15-23241-0
  • Italian Politics 2011, English Edition, London, Berghaham Press. (con E. Pasotti) ISBN 978-0-85745-457-7
  • Politica in Italia. Edizione 2011, Bologna, Il Mulino. (con E. Pasotti) ISBN 978-88-15-23352-3
  • Tra l'incudine e il martello. Le regioni e i nuovi rischi sociali, Bologna, Il Mulino. (con V. Fargion) ISBN 978-88-15-24115-3
  • Il partito di Grillo, Bologna, Il Mulino. (con P. Corbetta) ISBN 978-88-15-24159-7
  • Le politiche del lavoro, Bologna, Il Mulino. (con R. Rizza) ISBN 978-88-15-24602-8

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gualmini: "Ma solo dopo le vere primarie capiremo dove va la città rossa", Repubblica.it, 20 novembre 2013. URL consultato il 10 giugno 2014.
  2. ^ Elisabetta Gualmini presidente dell'Istituto Cattaneo, Il Resto del Carlino. URL consultato il 10 giugno 2014.
  3. ^ Elisabetta Gualmini - Giunta - E.R. Il Portale della Regione Emilia-Romagna, su regione.emilia-romagna.it. URL consultato il 16 aprile 2015.
  4. ^ YouTube, Intervista
  5. ^ Scheda su Elisabetta Gualmini di festivaldelgiornalismo.com
  6. ^ Gualmini Elisabetta[collegamento interrotto], Politicamente Scorretto. URL consultato il 10 giugno 2014.
  7. ^ I premi SISP, sisp.it
  8. ^ Elezioni Europee, ecco tutti i nomi delle prime 6 liste presentate, su Il Gazzettino, 16 aprile 2019. URL consultato il 16 aprile 2019.
  9. ^ Speciale Elezioni Ue: liste, candidati ed eletti in Italia - repubblica, su elezioni.repubblica.it. URL consultato il 28 maggio 2019.
  10. ^ Vassallo, il prof bionico che stupì De Mita e D'Alema, Corriere della Sera. URL consultato il 10 giugno 2014 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  11. ^ L'intellighenzia delle due torri divisa dal derby Renzi-Bersani, la Repubblica. URL consultato il 10 giugno 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN61706254 · ISNI (EN0000 0000 4973 4890 · LCCN (ENn98100980 · GND (DE171510232 · BNF (FRcb13529182g (data) · WorldCat Identities (ENn98-100980