Vicepresidente del Parlamento europeo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sono attualmente 14 i vicepresidenti del Parlamento europeo che presiedono le sedute parlamentari in assenza del presidente del Parlamento europeo.

Ruolo[modifica | modifica wikitesto]

I quattordici vicepresidenti sostituiscono il presidente nell'esercizio delle sue funzioni quando necessario, compresa la presidenza delle riunioni plenarie. Sono anche membri dell'Ufficio di presidenza del Parlamento europeo. L'ufficio è l'organo che stabilisce le regole del Parlamento. L'Ufficio di presidenza prepara il progetto preliminare di bilancio del Parlamento e decide gli aspetti relativi all'amministrazione, al personale e all'organizzazione del Parlamento.

Elezione[modifica | modifica wikitesto]

I 14 vicepresidenti vengono eletti dopo il presidente a scrutinio segreto. Ogni membro può votare per diversi candidati. Quest'ultimo deve ottenere la maggioranza assoluta dei voti espressi. Un secondo round si verifica se le 14 posizioni non vengono completate alla fine del primo round. Un terzo turno può essere organizzato se le posizioni sono ancora vacanti e, in questo caso, l'elezione avviene a maggioranza semplice.

In ciascuna legislatura, i vicepresidenti sono eletti per metà mandato (due anni e mezzo).

Attuali vicepresidenti[modifica | modifica wikitesto]

Othmar Karas (ÖVP), Vicepresidente vicario del Parlamento europeo.
Vicepresidenti del Parlamento europeo dal 18 gennaio 2022 (seconda parte del mandato)
Ordine di precedenza Membri Gruppo Stato Data di Elezione
1 Othmar Karas PPE Austria Austria 18 gennaio 2022
2 Pina Picierno S&D Italia Italia 18 gennaio 2022
3 Pedro Silva Pereira S&D Portogallo Portogallo 18 gennaio 2022
4 Ewa Kopacz PPE Polonia Polonia 18 gennaio 2022
5 Eva Kailī (destituita) S&D Grecia Grecia 18 gennaio 2022
Marc Angel Lussemburgo Lussemburgo 18 gennaio 2023
6 Evelyn Regner S&D Austria Austria 18 gennaio 2022
7 Rainer Wieland PPE Germania Germania 18 gennaio 2022
8 Katarina Barley S&D Germania Germania 18 gennaio 2022
9 Dita Charanzová RE Rep. Ceca Rep. Ceca 18 gennaio 2022
10 Michal Šimečka RE Slovacchia Slovacchia 18 gennaio 2022
11 Nicola Beer RE Germania Germania 18 gennaio 2022
12 Roberts Zīle ECR Lettonia Lettonia 18 gennaio 2022
13 Dimitrios Papadimoulis GUE/NGL Grecia Grecia 18 gennaio 2022
14 Heidi Hautala Verdi/ALE Finlandia Finlandia 18 gennaio 2022

Lista dei Vicepresidenti del Parlamento europeo[modifica | modifica wikitesto]

2009-2014[modifica | modifica wikitesto]

Vicepresidenti del Parlamento europeo eletti il 14 luglio 2009
Ordine elettorale Membri Gruppo Stato
1 Gianni Pittella S&D Italia Italia
2 Ródi Krátsa-Tsagaropoúlou PPE Grecia Grecia
3 Stauros Lamprinidīs S&D Grecia Grecia
4 Miguel Angel Martinez Martinez S&D Spagna Spagna
5 Alejo Vidal-Quadras PPE Spagna Spagna
6 Dagmar Roth-Behrendt S&D Germania Germania
7 Libor Rouček S&D Rep. Ceca Rep. Ceca
8 Isabelle Durant Verdi/ALE Belgio Belgio
9 Roberta Angelilli PPE Italia Italia
10 Diana Wallis ALDE Regno Unito Regno Unito
11 Pál Schmitt PPE Ungheria Ungheria
12 Edward McMillan-Scott Non iscritto Regno Unito Regno Unito
13 Rainer Wieland PPE Germania Germania
14 Silvana Koch-Mehrin PPE Germania Germania

Michal Tomasz Kaminski (ECR, Polonia) non è stato eletto.

Vicepresidenti del Parlamento europeo eletti il 18 gennaio 2012 (seconda parte del mandato)
Ordine elettorale Membri Gruppo Stato Voti
1 Gianni Pittella S&D Italia Italia 319
2 Miguel Angel Martinez Martinez S&D Spagna Spagna 295
3 Anni Podimata S&D Grecia Grecia 281
4 Alejo Vidal-Quadras PPE Spagna Spagna 269
5 Georgios Papastamkos PPE Grecia Grecia 248
6 Roberta Angelilli PPE Italia Italia 246
7 Othmar Karas PPE Austria Austria 244
8 Edward McMillan-Scott ALDE Regno Unito Regno Unito 239
9 Isabelle Durant Verdi/ALE Belgio Belgio 238
10 Alexander Alvaro ALDE Germania Germania 235
11 Rainer Wieland PPE Germania Germania 230
12 Oldrich Vlasák ECR Rep. Ceca Rep. Ceca 223
13 Jacek Protasiewicz PPE Polonia Polonia 206
14 László Surján PPE Ungheria Ungheria 188

2014-2019[modifica | modifica wikitesto]

Vicepresidenti del Parlamento europeo eletti il 1º luglio 2014[1]
Ordine elettorale Membri Gruppo Stato Voti
1 Antonio Tajani PPE Italia Italia 452, 1°
2 Mairead McGuinness PPE Irlanda Irlanda 441, 1°
3 Rainer Wieland PPE Germania Germania 437, 1°
4 Ramón Luis Valcárcel PPE Spagna Spagna 406, 1°
5 Ildikó Gáll-Pelcz PPE Ungheria Ungheria 400, 1°
6 Adina-Ioana Vălean PPE Romania Romania 394, 1°
7 Corina Crețu S&D Romania Romania 406, 2°
8 Sylvie Guillaume S&D Francia Francia 406, 2°
9 David Sassoli S&D Italia Italia 394, 2°
10 Olli Rehn ALDE Finlandia Finlandia 377, 3°
11 Alexander Graf Lambsdorff ALDE Germania Germania 365, 3°
12 Ulrike Lunacek Verdi/ALE Austria Austria 319, 3°
13 Dimitrios Papadimoulis GUE/NGL Grecia Grecia 302, 3°
14 Ryszard Czarnecki ECR Polonia Polonia 284, 3°
Vicepresidenti del Parlamento europeo eletti il 18 gennaio 2017[2] (seconda parte del mandato)
Ordine elettorale Membri Gruppo Stato Voti
1 Mairead McGuinness PPE Irlanda Irlanda 466, 1°
2 Boguslaw Liberadzki S&D Polonia Polonia 378, 1°
3 David Sassoli S&D Italia Italia 377, 1°
4 Rainer Wieland PPE Germania Germania 336, 1°
5 Sylvie Guillaume S&D Francia Francia 335, 1°
6 Ryszard Czarnecki ECR Polonia Polonia 328, 1°
7 Ramón Luis Valcárcel PPE Spagna Spagna 323, 1er
8 Evelyne Gebhardt S&D Germania Germania 315, 1°
9 Pavel Telicka ALDE Rep. Ceca Rep. Ceca 313, 1°
10 Ildikó Gáll-Pelcz PPE Ungheria Ungheria 310, 1°
11 Ioan Mircea Pașcu S&D Romania Romania 517, 2°
12 Dimitrios Papadimoulis GUE/NGL Grecia Grecia 469, 2°
13 Ulrike Lunacek Verdi/ALE Austria Austria 441, 2°
14 Alexander Graf Lambsdorff ALDE Germania Germania 393, 2°

Il 15 novembre 2017, sono stati eletti due nuovi vice presidenti:

Il 7 febbraio 2018, Ryszard Czarnecki viene rimosso dalla carica di Vicepresidente del Parlamento europeo per aver confrontato la sua collega eurodeputata Róza Thun ad un "shmaltsovnik" (termine polacco che si riferisce ad una persona che ricattava gli ebrei e i polacchi che proteggevano gli ebrei durante l'occupazione nazista). La proposta di porre fine al suo mandato è stata richiesta con una maggioranza di due terzi dei voti espressi che rappresenta la maggioranza dei deputati europei. Essa è stata adottata da 447 voti a favore e 196 voti contro.[6]

Il 1º marzo 2018, il deputato Zdzislaw Krasnodebski (ECR) è eletto in sostituzione del vicepresidente dimesso.[7]

Vicepresidenti del Parlamento europeo al 31 dicembre 2018
Ordine elettorale Membri Gruppo Stato
1 Mairead McGuinness PPE Irlanda Irlanda
2 Boguslaw Liberadzki S&D Polonia Polonia
3 David Sassoli S&D Italia Italia
4 Rainer Wieland PPE Germania Germania
5 Sylvie Guillaume S&D Francia Francia
6 Zdzislaw Krasnodebski ECR Polonia Polonia
7 Ramón Luis Valcárcel PPE Spagna Spagna
8 Evelyne Gebhardt S&D Germania Germania
9 Pavel Telicka ALDE Rep. Ceca Rep. Ceca
10 Lívia Járóka PPE Ungheria Ungheria
11 Ioan Mircea Pașcu S&D Romania Romania
12 Dimitrios Papadimoulis GUE/NGL Grecia Grecia
13 Ulrike Lunacek Verdi/ALE Austria Austria
14 Fabio Massimo Castaldo EFDD Italia Italia

2019-2024[modifica | modifica wikitesto]

Vicepresidenti del Parlamento europeo dal 3 luglio 2019
Ordine elettorale Membri Gruppo Stato Voti
1 Mairead McGuinness[8] PPE Irlanda Irlanda 618 1º turno
2 Pedro Silva Pereira S&D Portogallo Portogallo 556 1º turno
3 Rainer Wieland PPE Germania Germania 516 1º turno
4 Katarina Barley S&D Germania Germania 516 1º turno
5 Othmar Karas PPE Austria Austria 477 1º turno
6 Ewa Kopacz PPE Polonia Polonia 461 1º turno
7 Klara Dobrev S&D Ungheria Ungheria 402 1º turno
8 Dita Charanzová RE Rep. Ceca Rep. Ceca 395 1º turno
9 Nicola Beer RE Germania Germania 363 1º turno
10 Lívia Járóka PPE Ungheria Ungheria 349 1º turno
11 Heidi Hautala Verdi/ALE Finlandia Finlandia 336 1º turno
12 Marcel Kolaja Verdi/ALE Rep. Ceca Rep. Ceca 426 2º turno
13 Dimitrios Papadimoulis GUE/NGL Grecia Grecia 401 2º turno
14 Fabio Massimo Castaldo NI Italia Italia 248 3º turno
Vicepresidenti del Parlamento europeo dal 18 gennaio 2022 (seconda parte del mandato)
Ordine elettorale Membri Gruppo Stato Voti
1 Othmar Karas PPE Austria Austria 536 1º turno
2 Pina Picierno S&D Italia Italia 527 1º turno
3 Pedro Silva Pereira S&D Portogallo Portogallo 517 1º turno
4 Ewa Kopacz PPE Polonia Polonia 516 1º turno
5 Eva Kailī S&D Grecia Grecia 454 1º turno
6 Evelyn Regner S&D Austria Austria 434 1º turno
7 Rainer Wieland PPE Germania Germania 432 1º turno
8 Katarina Barley S&D Germania Germania 426 1º turno
9 Dita Charanzová RE Rep. Ceca Rep. Ceca 406 1º turno
10 Michal Šimečka RE Slovacchia Slovacchia 494 2º turno
11 Nicola Beer RE Germania Germania 410 2º turno
12 Roberts Zīle ECR Lettonia Lettonia 403 2º turno
13 Dimitrios Papadimoulis GUE/NGL Grecia Grecia 492 3º turno
14 Heidi Hautala Verdi/ALE Finlandia Finlandia 384 3º turno

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Élection des quatorze vice-présidents du Parlement européen, 1er juillet 2014, sur le site du Parlement européen.
  2. ^ (FR) Élections de mi-mandat: 14 vice-présidents et 5 questeurs élus, su Actualité. URL consultato il 20 maggio 2019.
  3. ^ (FR) Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare del M5S molto filo-russo, è stato eletto vicepresidente del Parlamento Europeo, su Itpost, 15 novembre 2017. URL consultato il 20 maggio 2019.
  4. ^ (EN) M5s, Castaldo elected vice-president of the European Parliament, su EFDD group, 15 novembre 2017. URL consultato il 20 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 16 novembre 2017).
  5. ^ Parlamento Ue: due nuovi vicepresidenti, l’italiano Castaldo e l’ungherese Livia Jaroka di origine rom, su Agensir, 15 novembre 2017. URL consultato il 20 maggio 2019.
  6. ^ (FR) Ryszard Czarnecki démis de ses fonctions de vice-président du Parlement européen, su Europarl, 7 febbraio 2018. URL consultato il 20 maggio 2019.
  7. ^ (FR) Zdzisław Krasnodębski élu vice-président du Parlement européen
  8. ^ Sostituita da Roberta Metsola dal 12 novembre 2020

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]