Coraggio Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coraggio Italia
Coraggio Italia logo.svg
PresidenteLuigi Brugnaro
VicepresidenteGiovanni Toti[1]
Marco Marin
Gaetano Quagliariello
StatoItalia Italia
SedeVia Gaspare Spontini, 22 - Roma
AbbreviazioneCI
Fondazione26 maggio 2021 (gruppo parlamentare)
14 luglio 2021 (partito politico)
IdeologiaLiberalismo conservatore[2]
CollocazioneCentro[3][4][5]/Centro-destra[6][7][8]
CoalizioneCoalizione di centro-destra[9]
con noi Di Centro (dal 2021)[10]
Seggi Camera
20 / 630
Seggi Senato
9 / 315
Seggi Europarlamento
0 / 76
Seggi Consiglio regionale
17 / 897
ColoriFucsia[11]
SloganCoraggio Italia, Cambiamo insieme!
Sito webwww.coraggioitalia.it/

Coraggio Italia (CI) è un partito politico italiano di centro-destra, creato da Giovanni Toti e Luigi Brugnaro.[12] Nato il 26 maggio 2021 come gruppo parlamentare, il 14 luglio 2021 diventa ufficialmente un partito politico.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel febbraio 2021, durante la formazione del governo di unità nazionale di Mario Draghi, il partito liberal-conservatore Cambiamo! guidato da Giovanni Toti ha iniziato ad attrarre nuovi membri dall'ala più centrista di Forza Italia.

Il partito è stato costituito il 26 maggio 2021 presso l'Hotel Eden di Roma da un comitato promotore composto da Giovanni Toti, presidente della giunta regionale della Liguria, e Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia[13]. Il giorno seguente viene costituito l'omonimo gruppo parlamentare autonomo presso la Camera dei Deputati.

Al gruppo hanno aderito undici deputati di Forza Italia, tre provenienti ex M5S del Centro Democratico, uno del Movimento 5 Stelle oltre a tutti gli otto componenti del misto Cambiamo!-Popolo Protagonista alla Camera, e uno della Lega.[14][15] Inizialmente ha aderito anche Tiziana Piccolo, per poi però abbandonare il gruppo il giorno stesso rientrando nella Lega.[16] L'8 giugno ha aderito l'ex M5S Emilio Carelli.[17] Invece in Senato Coraggio Italia non raggiunge il numero legale di 10 senatori per formare il gruppo autonomo: nella componente del misto "IDeA e Cambiamo" oltre ai sei parlamentari di Cambiamo!, compreso il senatore Gaetano Quagliariello presidente di Identità e Azione, si aggiunge l'ex parlamentare azzurro Sandro Biasotti.

Il 14 luglio 2021 viene ufficializzata la creazione del nuovo movimento politico, che viene presentato a Roma; Toti, Marin e Quagliariello saranno i vicepresidenti.[18]

Il 24 agosto, in vista delle elezioni regionali in Calabria alla presenza di Brugnaro, Quagliariello, Roberto Occhiuto (candidato presidente per il centrodestra) e dell'ex senatore Bevilaqua (commissario del partito in Calabria), viene presentata la lista di Coraggio Italia[19] che raccoglierà 43.159 voti pari al 5,66% eleggendo due consiglieri. Alle comunali Coraggio Italia corre a Novara nella vittoria di Alessandro Canelli con Noi con l'Italia (16,98% e sei consiglieri eletti) e Cosenza (1,99%).

Il 18 novembre 2021, il vicepresidente del gruppo alla Camera Gianluca Rospi lascia il partito per aderire a Forza Italia. Il primo dicembre successivo, lascia il partito anche Claudio Pedrazzini. Il 23 dicembre anche Maria Teresa Baldini abbandona il gruppo per iscriversi ad Italia Viva. Nello stesso giorno, tuttavia, aderiscono alla componente in Senato Andrea Causin, che si iscrive al partito, e Sandra Lonardo, rappresentante di noi Di Centro, che forma una componente con IDeA e Cambiamo! in rappresentanza di CI al Senato ovvero “IDeA-Cambiamo!-Europeisti-noi Di Centro (Noi Campani)”, che racchiude i sei senatori della vecchia componente “IdeA e Cambiamo”, Andrea Causin e Sandro Biasotti di CI e la senatrice Lonardo.

Il 12 gennaio 2022, durante la riunione dei gruppi di Camera e Senato per la decisione della linea da adottare in occasione delle elezioni presidenziali di quel mese, il vicepresidente Marin comunica l'ingresso nel partito della deputata Lucia Scanu, ex 5 stelle. Il 30 gennaio Matteo Dall'Osso lascia Coraggio Italia e torna, a distanza di un anno, in Forza Italia. Il 22 febbraio la componente del Senato cambia nome in “Italia al Centro (IDeA-Cambiamo!-Europeisti-noi Di Centro (Noi Campani))”. Il 17 marzo Osvaldo Napoli e Daniela Ruffino lasciano Coraggio Italia per aderire ad Azione di Carlo Calenda. Il 24 marzo nasce la federazione tra Coraggio Italia e Italia al Centro e Luigi Brugnaro, Giovanni Toti, Gaetano Quagliariello e Marco Marin precisano che “le due sigle partitiche avranno quindi nuovamente ognuna la propria autonomia e organi rappresentativi distinti. La federazione sarà rappresentata in Parlamento attraverso le due sigle e proseguirà nel supporto sempre più attivo al governo Draghi“.[20] Due giorni dopo all’Acquario di Genova si tiene la prima assemblea di Italia al Centro alla quale partecipano diversi parlamentari di Cambiamo! e Coraggio Italia, i vertici del movimento giovanile di Cambiamo! e diversi amministratori locali vicini a Toti.[21] Il 17 maggio aderisce alla componente del Senato Francesco Mollame.

Ideologia[modifica | modifica wikitesto]

Il partito si colloca nel centro-destra italiano, in area liberalconservatrice, adottando un posizionamento trasversale similmente ad un partito pigliatutto nella strutturazione del partito.[22]

Nelle istituzioni[modifica | modifica wikitesto]

Camera dei Deputati[modifica | modifica wikitesto]

Nel gruppo Coraggio Italia

XVIII legislatura
20 deputati

Senato della Repubblica[modifica | modifica wikitesto]

Nella componente del Gruppo Misto Italia al Centro (IDeA-Cambiamo!-Europeisti-noi Di Centro (Noi Campani))

XVIII legislatura
9 senatori

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Con funzioni di vicario
  2. ^ Gaetano Quagliariello, Coraggio Italia: una nuova casa per i liberali conservatori, su Il Capoluogo, 3 giugno 2021. URL consultato il 30 marzo 2022.
  3. ^ Coraggio Italia: ufficializzata la nascita del nuovo partito, su Metropolitano.it, 14 luglio 2021. URL consultato il 30 marzo 2022.
  4. ^ (IT) Centro, nasce 'Coraggio Italia': 24 deputati e 7 senatori, su rainews. URL consultato il 30 marzo 2022.
  5. ^ Brugnaro lancia Coraggio Italia: "Al centro ma da arrabbiati, mio padre è comunista", su la Repubblica, 14 luglio 2021. URL consultato il 30 marzo 2022.
  6. ^ Coraggio Italia: Toti, è sprone e arricchimento per c.destra, su ansa.it, 28 maggio 2021. URL consultato il 29 maggio 2021.
  7. ^ Camera: nasce il gruppo "Coraggio Italia", tensioni nel centrodestra, su rainews.it, 27 maggio 2021. URL consultato il 29 maggio 2021.
  8. ^ (EN) Alexander Sarti, Italy – Europe Elects, su europeelects.eu.
  9. ^ https://www.affaritaliani.it/politica/toti-coraggio-italia-e-la-quarta-gamba-del-centrodestra-742398.html
  10. ^ “NOI DI CENTRO” CON “IDEA CAMBIAMO”, NUOVA ALLEANZA POLITICA DI MASTELLA, su tvsette.net.
  11. ^ Da Forza Italia a Coraggio Italia, così Toti e Brugnaro vogliono raccogliere l'eredità di Berlusconi, su today.it, 27 maggio 2021. URL consultato il 29 maggio 2021.
  12. ^ CORAGGIO ITALIA, su Coraggio Italia. URL consultato il 12 giugno 2021.
  13. ^ Cos’è Coraggio Italia: il nuovo partito di Toti e Brugnaro che fa paura a Berlusconi, su Fanpage. URL consultato il 12 giugno 2021.
  14. ^ Nasce 'Coraggio Italia', nuovo progetto politico di Brugnaro e Toti, su adnkronos.com, 26 maggio 2021. URL consultato il 29 maggio 2021.
  15. ^ Centro, nasce 'Coraggio Italia': 24 deputati e 7 senatori, su rainews.it, 26 maggio 2021. URL consultato il 29 maggio 2021.
  16. ^ “Coraggio Italia”? No. Tiziana Piccolo resta nella Lega, su lavocedibolzano.it, 27 maggio 2021. URL consultato il 29 maggio 2021.
  17. ^ Coraggio Italia, il ruolo di Emilio Carelli: a un passo dal "sì", chi sta per entrare nel partito, su www.liberoquotidiano.it. URL consultato il 12 giugno 2021.
  18. ^ Consuelo Terrin, Coraggio Italia: ufficializzata la nascita del nuovo partito, su Metropolitano.it.
  19. ^ Occhiuto: «Il sostegno di Coraggio Italia è strategico. Risolveremo le questioni spinose» - VIDEO, su Corriere della Calabria, 24 agosto 2021. URL consultato il 26 agosto 2021.
  20. ^ Toti e il grande centro: nasce la Federazione fra Coraggio Italia e Italia al centro, su la Repubblica. URL consultato il 25 marzo 2022.
  21. ^ Toti lancia 'Italia al Centro', per le Comunali e per il 2023 | ANSA.it, su www.ansa.it. URL consultato il 29 marzo 2022.
  22. ^ Coraggio Italia: un nuovo partito, ma per fare cosa? Brugnaro a ruota libera, su ilfoglio.it, 2 giugno 2021. URL consultato il 28 settembre 2021.
  23. ^ Composizione del gruppo CORAGGIO ITALIA, su camera.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]