Marco Marin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marco Marin
Marco Marin daticamera 2018.jpg

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XVII
Gruppo
parlamentare
Popolo della Libertà - Forza Italia
Circoscrizione Veneto
Sito istituzionale

Deputato della Repubblica Italiana
In carica
Inizio mandato 23 marzo 2018
Legislature XVIII
Gruppo
parlamentare
Forza Italia
Circoscrizione Veneto 2
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Popolo della Libertà - Forza Italia
Titolo di studio Laurea in medicina e chirurgia
Professione medico odontoiatra
Marco Marin
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 71 kg
Scherma Fencing pictogram.svg
Specialità Sciabola
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Los Angeles 1984 Sciabola in.
Oro Los Angeles 1984 Sciabola sq.N
Bronzo Seul 1988 Sciabola sq.
Argento Barcellona 1992 Sciabola in
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Argento Roma 1982 Sciabola sq.
Bronzo Vienna 1983 Sciabola sq.
Argento Essen 1993 Sciabola sq.
Oro L'Aia 1995 Sciabola sq.
Statistiche aggiornate al 25 giugno 2009

Marco Marin (Padova, 4 luglio 1963) è un ex schermidore e politico italiano, vincitore di una medaglia d'oro (con Ferdinando Meglio, Giovanni Scalzo, Angelo Arcidiacono e Gianfranco Dalla Barba nella sciabola a squadre), due d'argento ed una di bronzo nella scherma ai giochi olimpici e campione del mondo nel 1995. Vincitore della Coppa del mondo di sciabola del 1993, Campione del mondo juniores Budapest 1983 Campione del mondo universitario Edmonton 1983.

È stato eletto Senatore della Repubblica nel 2013 e Deputato della Repubblica nel 2018.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera sportiva[modifica | modifica wikitesto]

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Assessore alle politiche sociali del comune di Padova dall'ottobre del 2000 fino al giugno 2004. Nel 2004 viene eletto consigliere comunale a Padova risultando il più votato tra tutti i candidati delle liste di centrodestra. Nel 2009 viene candidato a sindaco di Padova per la coalizione di centrodestra e dopo essere stato sconfitto al ballottaggio diventa consigliere comunale della città veneta. Nel 2012 vince il primo congresso del Popolo della Libertà e viene eletto coordinatore della città di Padova. Nel febbraio 2013 viene eletto Senatore della Repubblica nella lista del Popolo della Libertà.

Il 16 novembre 2013, con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà, aderisce a Forza Italia[1]. Il 2 gennaio 2014 Silvio Berlusconi lo nomina coordinatore di Forza Italia nella regione Veneto. Nel 2016 viene eletto vicepresidente della settima commissione del Senato: istruzione pubblica, università, cultura, sport

Nel marzo 2018 viene eletto Deputato della Repubblica nella lista di Forza Italia e a ottobre viene sostituito da Davide Bendinelli come coordinatore del partito in Veneto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]