Presidente del Consiglio incaricato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nel sistema politico italiano, quella di presidente del Consiglio dei ministri incaricato è la formula, più giornalistica che giuridico-istituzionale, con la quale viene designata la persona (non necessariamente quella di un parlamentare[1]) incaricata dal presidente della Repubblica, dopo averlo convocato a colloquio al Palazzo del Quirinale, per formare il nuovo governo[2][3]. Tale indicazione avviene sulla base di una convergenza emersa dai vari gruppi parlamentari nella fase detta delle consultazioni[4], tenuta dal presidente della Repubblica.

Nel lasso di tempo che intercorre fra questa nomina e l'eventuale giuramento del nuovo governo si individua pertanto: un presidente del Consiglio incaricato e un presidente del Consiglio dimissionario, ma ancora formalmente in carica.

Secondo la prassi il presidente del Consiglio incaricato accetta con riserva la nomina[2] e nelle ore o giorni seguenti tiene anch'esso delle brevi consultazioni con le forze parlamentari. Al termine di queste il presidente sale al Quirinale per riferire al capo dello Stato e sciogliere la riserva con esito positivo[5][6] o negativo (rinunciando così all'incarico)[7]. Segue, in caso di risoluzione positiva, il giuramento del Consiglio dei ministri, con il quale il governo entra in carica, in attesa della fiducia del Parlamento per assumere la pienezza dei poteri.

Elenco[modifica | modifica wikitesto]

Elenco a partire dalla IX legislatura (1983).

Presidente Mandato Governo Partito Legislatura Capo di Stato
Fine precedente Inizio
Bettino Craxi-1.jpg Bettino Craxi 21 luglio 1983 4 agosto 1983 Craxi I Partito Socialista Italiano IX Sandro Pertini
Pertini ritratto.jpg
(1978-1985)
Giulio Andreotti.jpg Giulio Andreotti 10 luglio 1986 21 luglio 1986 Democrazia Cristiana Francesco Cossiga
Cossiga Francesco.jpg
(1985-1992)
Bettino Craxi-1.jpg Bettino Craxi 21 luglio 1986 1º agosto 1986 Craxi II Partito Socialista Italiano
Giulio Andreotti.jpg Giulio Andreotti 9 marzo 1987 25 marzo 1987 Democrazia Cristiana
8SCALFARO01gr.jpg Oscar Luigi Scalfaro 9 aprile 1987 14 aprile 1987 Democrazia Cristiana
Amintore Fanfani Senato.jpg Amintore Fanfani 14 aprile 1987 17 aprile 1987 Governo Fanfani VI Democrazia Cristiana
Giovanni Goria.jpg Giovanni Goria 13 luglio 1987 29 luglio 1987 Goria Democrazia Cristiana X
Ciriaco De Mita 2010.jpg Ciriaco De Mita 17 marzo 1988 13 aprile 1988 De Mita Democrazia Cristiana
Giulio Andreotti.jpg Giulio Andreotti 14 luglio 1989 23 luglio 1989 Andreotti VI Democrazia Cristiana
2 aprile 1991 13 aprile 1991 Andreotti VII
Giuliano Amato - Festival Economia 2013.JPG Giuliano Amato 18 giugno 1992 28 giugno 1992 Amato I Partito Socialista Italiano XI Oscar Luigi Scalfaro
8SCALFARO01gr.jpg
(1992-1999)
Ciampi ritratto.jpg Carlo Azeglio Ciampi 23 aprile 1993 29 aprile 1993 Ciampi Indipendente
Silvio Berlusconi 2010 crop.jpg Silvio Berlusconi 28 aprile 1994 10 giugno 1994 Berlusconi I Forza Italia XII
Lamberto dini.jpg Lamberto Dini 13 gennaio 1995 17 gennaio 1995 Dini Indipendente
Antonio Maccanico.jpg Antonio Maccanico 1º febbraio 1996 14 febbraio 1996 Indipendente
Romano Prodi - Giornata Autonomia 2014.JPG Romano Prodi 16 maggio 1996 17 maggio 1996 Prodi I Indipendente di centro-sinistra XIII
Massimo D'Alema 2009.jpg Massimo D'Alema 19 ottobre 1998 21 ottobre 1998 D'Alema I Democratici di Sinistra
18 dicembre 1999 22 dicembre 1999 D'Alema II Carlo Azeglio Ciampi
Ciampi ritratto.jpg
(1999-2006)
Giuliano Amato - Festival Economia 2013.JPG Giuliano Amato 21 aprile 2000 26 aprile 2000 Amato II Indipendente di centro-sinistra
Silvio Berlusconi 2010 crop.jpg Silvio Berlusconi 9 giugno 2001 11 giugno 2001 Berlusconi II Forza Italia XIV
22 aprile 2005 23 aprile 2005 Berlusconi III
Romano Prodi - Giornata Autonomia 2014.JPG Romano Prodi 16 maggio 2006 17 maggio 2006 Prodi II Indipendente di centro-sinistra XV Giorgio Napolitano
Presidente Napolitano.jpg
(2006-2015)[8]
Silvio Berlusconi 2010 crop.jpg Silvio Berlusconi 7 maggio 2008[9] 8 maggio 2008 Berlusconi IV Il Popolo della Libertà XVI
Mario Monti 2012.jpg Mario Monti 13 novembre 2011 16 novembre 2011 Monti Indipendente
Enrico Letta 2013.jpg Enrico Letta 24 aprile 2013 28 aprile 2013 Letta Partito Democratico XVII
MatteoRenzi2018 (cropped).jpg Matteo Renzi 17 febbraio 2014 22 febbraio 2014 Renzi Partito Democratico
Paolo Gentiloni 2017.jpg Paolo Gentiloni 11 dicembre 2016 12 dicembre 2016 Gentiloni Partito Democratico Sergio Mattarella
Presidente Sergio Mattarella.jpg
(2015-in carica)
Giuseppe Conte 2.jpg Giuseppe Conte 23 maggio 2018 27 maggio 2018 Indipendente[10] XVIII
Carlo Cottarelli Quirinale (cropped).jpg Carlo Cottarelli 28 maggio 2018 31 maggio 2018 Indipendente
Giuseppe Conte 2.jpg Giuseppe Conte 31 maggio 2018[9] 1º giugno 2018 Conte Indipendente[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fu il caso ad esempio di Giuliano Amato, un indipendente, che nell'ambito della XIII legislatura ricevette dall'allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, il conferimento dell'incarico di formare il 56º governo (qualificabile come "tecnico") della Repubblica atto a traghettare il paese verso le elezioni politiche del 2001.
  2. ^ a b Comunicato stampa della Presidenza della Repubblica Italiana, Il Presidente Mattarella ha conferito l'incarico all'onorevole Paolo Gentiloni, Palazzo del Quirinale, 11 dicembre 2016.
  3. ^ Videocomunicato stampa della Presidenza della Repubblica Italiana, Il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica Ugo Zampetti annuncia il conferimento dell’incarico di formare il nuovo governo all'onorevole Paolo Gentiloni, Palazzo del Quirinale, 11 dicembre 2016.
  4. ^ Nella fase detta delle consultazioni oltre ai gruppi parlamentari vengono sentiti anche i pareri dei presidenti della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica, nonché dei senatori a vita di diritto in quanto ex presidenti della Repubblica
  5. ^ Fotografia, L’onorevole Paolo Gentiloni nel corso delle dichiarazioni in occasione del conferimento dell’incarico, Palazzo del Quirinale, 11 dicembre 2016.
  6. ^ Videocomunicato stampa della Presidenza della Repubblica Italiana, Dichiarazione dell’onorevole Paolo Gentiloni dopo il conferimento dell’incarico, Palazzo del Quirinale, 11 dicembre 2016.
  7. ^ Il Prof. G. Conte scioglie la riserva con esito negativo rinunciando a formare il Governo
  8. ^ Secondo mandato dal 22 aprile 2013.
  9. ^ a b Accetta senza riserva
  10. ^ a b Con l'appoggio di Movimento 5 Stelle e Lega

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]