Governo Facta II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Governo Facta II
Luigi Facta.jpg
Stato Italia Italia
Presidente del Consiglio Luigi Facta
Coalizione PLI-PPI-PSRI-PDSI-PR
Legislatura XXVI
Giuramento 1º agosto 1922
Dimissioni 31 ottobre 1922
Governo successivo Mussolini
31 ottobre 1922
Left arrow.svg Facta I Mussolini Right arrow.svg

Il Governo Facta II è stato in carica dal 1º agosto 1922 al 31 ottobre 1922 per un totale di 91 giorni, ovvero 2 mesi e 30 giorni. Si dimise il 28 ottobre, in seguito al rifiuto del re Vittorio Emanuele III di firmare il decreto sullo stato d'assedio con cui si intendeva contrastare la Marcia su Roma dei gruppi fascisti.

Presidente del Consiglio dei ministri[modifica | modifica wikitesto]

Luigi Facta (Partito Liberale Italiano)

Ministeri[modifica | modifica wikitesto]

Affari Esteri[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Carlo Schanzer (Partito Liberale Italiano)

Agricoltura[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giovanni Bertini (Partito Popolare Italiano)

Colonie[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giovanni Amendola (Partito Liberale Italiano)

Finanze[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giovambattista Bertone (Partito Popolare Italiano)

Giustizia e Affari di Culto[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giulio Alessio (Partito Radicale Italiano)

Guerra[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Marcello Soleri (Partito Liberale Italiano)

Industria e commercio[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Teofilo Rossi (Partito Liberale Italiano)

Interno[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Paolino Taddei (Partito Liberale Italiano)

Lavori Pubblici[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Vincenzo Riccio (Partito Liberale Italiano)

Lavoro e Previdenza sociale[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Arnaldo Dello Sbarba (Partito Socialista Riformista Italiano)

Marina[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Roberto De Vito (Partito Democratico Sociale Italiano)

Poste e Telegrafi[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Luigi Fulci (Partito Democratico Sociale Italiano)

Pubblica Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Antonino Anile (Partito Popolare Italiano)

Terre liberate dal Nemico[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Vito Luciani (Partito Liberale Italiano)

Tesoro[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giuseppe Paratore (Partito Liberale Italiano)