Governo Giolitti V

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
V Governo Giolitti
Giolitti2.jpg
StatoItalia Italia
Presidente del ConsiglioGiovanni Giolitti
CoalizioneLiberali
Partito Popolare
Partito Socialista Riformista Italiano
Partito Radicale Italiano
Democratico-sociali
Indipendenti
LegislaturaXXV
Giuramento15 giugno 1920
Dimissioni4 luglio 1921
Governo successivoBonomi I
4 luglio 1921
Left arrow.svg Nitti II Bonomi I Right arrow.svg

Il Governo Giolitti V è stato in carica dal 15 giugno 1920 al 4 luglio 1921 per un totale di 384 giorni, ovvero 1 anno e 19 giorni.

Presidente del Consiglio dei ministri[modifica | modifica wikitesto]

Giovanni Giolitti (Liberale)

Ministeri[modifica | modifica wikitesto]

Affari Esteri[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Carlo Sforza (Indipendente)

Agricoltura[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giuseppe Micheli (Partito Popolare)

Colonie[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Luigi Rossi (Partito Radicale Italiano)

Finanze[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Francesco Tedesco (Liberale) fino al 9 agosto 1920
Luigi Facta (Liberale) dal 10 agosto 1920 al 4 luglio 1921

Giustizia e Affari di Culto[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Luigi Fera (Democratico-sociale)

Guerra[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Ivanoe Bonomi (Partito Socialista riformista) fino al 1º aprile 1921
Giulio Rodinò (Partito Popolare) dal 2 aprile 1921 al 4 luglio 1921

Industria e commercio[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giulio Alessio (Partito Radicale Italiano)

Interno[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giovanni Giolitti (Liberale)

Lavori Pubblici[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Camillo Peano (Liberale)

Lavoro e Previdenza sociale[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Arturo Labriola (Democratico-sociale)

Marina[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giovanni Sechi (militare)

Poste e Telegrafi[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Rosario Pasqualino Vassallo (Liberale)

Pubblica Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Benedetto Croce (Liberale)

Terre liberate dal Nemico[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giovanni Raineri (Liberale)

Tesoro[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Filippo Meda (Partito Popolare) fino al 1º aprile 1921
Ivanoe Bonomi (Partito Socialista riformista) dal 2 aprile 1921 al 4 luglio 1921