Governo Depretis VI

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Governo Depretis VI
Agostino Depretis.jpg
StatoItalia Italia
Presidente del ConsiglioAgostino Depretis
(Sinistra storica)
CoalizioneSinistra storica
LegislaturaXV
Giuramento30 marzo 1884
Dimissioni18 giugno 1885
Governo successivoDepretis VII
29 giugno 1885
Left arrow.svg Depretis V Depretis VII Right arrow.svg

Il Governo Depretis VI è stato in carica dal 30 marzo 1884 al 29 giugno 1885 per un totale di 456 giorni, ovvero 1 anno, 2 mesi e 30 giorni.

Presidente del Consiglio dei ministri[modifica | modifica wikitesto]

Agostino Depretis

Ministeri[modifica | modifica wikitesto]

Affari Esteri[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Pasquale Mancini

Agricoltura, Industria e Commercio[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Bernardino Grimaldi

Finanze[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Agostino Magliani

Grazia e Giustizia e Culti[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Niccolò Ferracciù fino al 24 novembre 1884
Enrico Pessina dal 24 novembre 1884 al 29 giugno 1885

Guerra[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Emilio Ferrero fino al 24 maggio 1884
Cesare Francesco Ricotti-Magnani dal 24 maggio 1884 al 29 giugno 1885

Interno[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Agostino Depretis

Lavori Pubblici[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Francesco Genala

Marina[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Benedetto Brin

Pubblica Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Michele Coppino

Tesoro[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Agostino Magliani ad interim

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

  • 15 gennaio 1885: viene promulgata la Legge per il Risanamento della città di Napoli.
  • 18 giugno 1885: la Camera approva con solo quattro voti di scarto (163 sì, 159 no) il bilancio degli esteri; vista l'esigua maggioranza, Depretis si dimette e si accinge a formare un nuovo governo in cui assumerà personalmente il dicastero precedentemente occupato da Pasquale Mancini.