Governo Salandra II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Governo Salandra II
Antonio Salandra.jpg
Stato Italia Italia
Presidente del Consiglio Antonio Salandra
Legislatura XXIV
Giuramento 5 novembre 1914
Dimissioni 18 giugno 1916
Governo successivo Boselli
18 giugno 1916
Left arrow.svg Salandra I Boselli Right arrow.svg

Il Governo Salandra II è stato in carica dal 5 novembre 1914 al 18 giugno 1916 per un totale di 591 giorni, ovvero 1 anno, 7 mesi e 13 giorni.

Dopo aver firmato il Patto di Londra con gli Alleati, l'esecutivo dichiarò guerra all'Austria-Ungheria (23 maggio 1915), all'Impero Ottomano (21 agosto 1915) e alla Bulgaria (19 ottobre 1915).

  • Composizione del governo:

Presidente del Consiglio dei ministri[modifica | modifica wikitesto]

Antonio Salandra

Ministri senza portafoglio per le Terre Liberate[modifica | modifica wikitesto]

Ministeri[modifica | modifica wikitesto]

Affari Esteri[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Sidney Sonnino

Agricoltura, Industria e Commercio[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giannetto Cavasola

Colonie[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Ferdinando Martini

Finanze[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Edoardo Daneo

Grazia e Giustizia e Affari di Culto[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Vittorio Emanuele Orlando

Guerra[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Vittorio Italico Zupelli fino al 4 aprile 1916
Paolo Morrone dal 4 aprile 1916 al 18 giugno 1916

Interno[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Antonio Salandra

Lavori Pubblici[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Augusto Ciuffelli

Marina[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Leone Viale fino al 24 settembre 1915
Antonio Salandra ad interim dal 24 settembre 1915 al 30 settembre 1915
Camillo Corsi dal 30 settembre 1915 al 18 giugno 1916

Poste e Telegrafi[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Vincenzo Riccio

Pubblica Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Pasquale Grippo

Tesoro[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Paolo Carcano