Governo di Rudinì II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Governo di Rudinì II
Rudini.jpg
StatoItalia Italia
Presidente del ConsiglioAntonio di Rudinì
(Destra storica)
CoalizioneDestra storica
LegislaturaXIX
Giuramento10 marzo 1896
Dimissioni11 luglio 1896
Governo successivoDi Rudinì III
15 luglio 1896
Left arrow.svg Crispi IV Di Rudinì III Right arrow.svg

Il Governo di Rudinì II è stato in carica dal 10 marzo 1896 al 15 luglio 1896 per un totale di 127 giorni, ovvero 4 mesi e 5 giorni.

Presidente del Consiglio dei ministri[modifica | modifica wikitesto]

Antonio di Rudinì

Ministri senza portafoglio[modifica | modifica wikitesto]

Ministeri[modifica | modifica wikitesto]

Affari Esteri[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Onorato Caetani di Sermoneta

Agricoltura, Industria e Commercio[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Francesco Guicciardini

Finanze[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Ascanio Branca

Grazia e Giustizia e Culti[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giacomo Giuseppe Costa

Guerra[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Cesare Francesco Ricotti-Magnani

Interno[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Antonio di Rudinì

Lavori Pubblici[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Costantino Perazzi

Marina[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Benedetto Brin

Poste e Telegrafi[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Pietro Carmine

Pubblica Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Emanuele Gianturco

Tesoro[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giuseppe Colombo