Governo Orlando

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Governo Orlando
VEOrlando.jpg
StatoItalia Italia
Presidente del ConsiglioVittorio Emanuele Orlando
CoalizioneUnità nazionale
LegislaturaXXIV
Giuramento30 ottobre 1917
Dimissioni23 giugno 1919
Governo successivoNitti I
23 giugno 1919
Left arrow.svg Boselli Nitti I Right arrow.svg

Il Governo Orlando è stato in carica dal 30 ottobre 1917 al 23 giugno 1919 per un totale di 601 giorni, ovvero 1 anno 7 mesi e 24 giorni.

Presidente del Consiglio dei ministri[modifica | modifica wikitesto]

Vittorio Emanuele Orlando

Vicepresidenti del Consiglio dei ministri[modifica | modifica wikitesto]

Istituito il 18 gennaio 1919

Giovanni Villa fino al 9 marzo 1919
Gaspare Colosimo dal 9 marzo 1919 al 23 giugno 1919

Ministri senza portafoglio[modifica | modifica wikitesto]

Ministeri[modifica | modifica wikitesto]

Questi i dicasteri presenti:

Affari Esteri[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Sidney Sonnino

Agricoltura[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giovanni Battista Miliani fino al 18 gennaio 1919
Vincenzo Riccio dal 18 gennaio 1919 al 23 giugno 1919

Approvvigionamenti e Consumi Alimentari[modifica | modifica wikitesto]

Istituito il 22 maggio 1918 e soppresso il 23 giugno 1919

Ministro Silvio Crespi fino al 18 giugno 1919
Maggiorino Ferraris dal 18 giugno 1919 al 23 giugno 1919

Armi e Munizioni[modifica | modifica wikitesto]

Soppresso il 15 settembre 1918

Ministro Alfredo Dallolio fino al 14 maggio 1918
Vittorio Italico Zupelli ad interim dal 14 maggio 1918 al 15 settembre 1918

Armi e Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Istituito il 15 settembre 1918 e soppresso il 24 novembre 1918

Ministro Giovanni Villa

Assistenza Militare e Pensioni di Guerra[modifica | modifica wikitesto]

Istituito il 1º novembre 1917

Ministro Leonida Bissolati Bergamaschi social riformista fino al 31 dicembre 1918
Vittorio Italico Zupelli ad interim dal 31 dicembre 1918 al 18 gennaio 1919
Giuseppe Girardini ad interim dal 18 gennaio 1919 al 23 giugno 1919

Colonie[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Gaspare Colosimo

Finanze[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Filippo Meda

Grazia e Giustizia e Culti[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Ettore Sacchi fino al 18 gennaio 1919
Luigi Facta dal 18 gennaio 1919 al 23 giugno 1919

Guerra[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Vittorio Luigi Alfieri fino al 21 marzo 1918
Vittorio Italico Zupelli dal 21 marzo 1918 al 18 gennaio 1919
Enrico Caviglia dal 18 gennaio 1919 al 23 giugno 1919

Industria, Commercio e Lavoro[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Augusto Ciuffelli

Interno[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Vittorio Emanuele Orlando ad interim fino al 18 gennaio 1919
Giovanni Villa ad interim dal 18 gennaio 1919 al 9 marzo 1919
Gaspare Colosimo ad interim dal 9 marzo 1919 al 23 giugno 1919

Lavori Pubblici[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Luigi Dari fino al 18 gennaio 1919
Ivanoe Bonomi dal 18 gennaio 1919 al 23 giugno 1919 social riformista

Marina[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Alberto Del Bono

Poste e Telegrafi[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Cesare Fera

Pubblica Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Agostino Berenini

Terre liberate dal Nemico[modifica | modifica wikitesto]

Istituito il 19 gennaio 1919

Ministro Antonio Fradeletto

Tesoro[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Francesco Saverio Nitti fino al 18 gennaio 1919
Bonaldo Stringher dal 18 gennaio 1919 al 23 giugno 1919

Trasporti Marittimi e Ferroviari[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Riccardo Bianchi fino al 14 maggio 1918
Giovanni Villa dal 14 maggio 1918 al 17 gennaio 1919
Giuseppe De Nava dal 17 gennaio 1919 al 23 giugno 1919