Giovanni Bertini (politico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Bertini
Giovanni Bertini.jpg

Ministro dell'Agricoltura del Regno d'Italia
Durata mandato 26 febbraio 1922 –
28 ottobre 1922
Monarca Vittorio Emanuele III di Savoia
Capo del governo Luigi Facta
Predecessore Angelo Mauri
Successore Giuseppe De Capitani D'Arzago
Legislature XXVI

Deputato dell'Assemblea Costituente
Gruppo
parlamentare
Democratico Cristiano
Collegio XV (Firenze)
Incarichi parlamentari
  • Presidente della Giunta delle elezioni
  • Componente della Commissione degli Undici
Sito istituzionale

Deputato del Regno d'Italia
Legislature XXIV, XV, XVI
Gruppo
parlamentare
Partito Popolare Italiano

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature I Legislatura
Gruppo
parlamentare
Democratico Cristiano
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana
Titolo di studio dottore in giurisprudenza
Professione avvocato

Giovanni Bertini (Prato, 24 maggio 1878Prato, 29 dicembre 1949) è stato un politico e avvocato italiano, tra i fondatori del Partito Popolare Italiano di Luigi Sturzo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1919 partecipa, con don Sturzo, alla fondazione del partito che segnerà l'ufficializzazione dell'impegno politico attivo dei cattolici: il PPI.

Per i Popolari, sarà ministro dell'Agricoltura dei governi Facta I e II e deputato per tre legislature del Regno d'Italia.

Dopo la notte del fascismo e la seconda guerra mondiale sarà deputato dell'Assemblea costituente per la Democrazia Cristiana e senatore della I legislatura della Repubblica Italiana.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88872255 · ISNI (EN0000 0000 6192 5083 · SBN IT\ICCU\CFIV\118684 · BAV ADV10158163 · WorldCat Identities (EN88872255