Unione Democratica Nazionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Unione Democratica Nazionale
Unione DEmocratica Nazionale.jpeg
StatoItalia Italia
Fondazione1946
Dissoluzione31 gennaio 1948 con la dissoluzione della Costituente
PartitoPLI, DL, Nitti, Labriola
IdeologiaLiberalismo
Liberalismo sociale
Liberalismo conservatore
CollocazioneCentro e Centro-destra
Seggi massimi Assemblea Costituente
41 / 556

(1946)

L'Unione Democratica Nazionale fu una lista elettorale costituita da vari partiti politici italiani di ispirazione moderata in occasione delle elezioni per l'Assemblea Costituente del 1946. Essa raggruppava:

e a cui aderirono altre formazioni personali come:

La lista ottenne 1.560.638 voti, pari al 6,8%, e 41 seggi.

La Democrazia del Lavoro presentò occasionalmente anche sue liste locali, riuscendo ad eleggere in proprio Francesco Amatucci, che rinunciò a favore di Costantino Preziosi, nella circoscrizione Salerno-Avellino. Per quanto riguarda il Partito Liberale, quando organizzò il suo proprio gruppo parlamentare vi aderirono tre politici eletti sotto le insegne del Blocco Nazionale della Libertà, e cioè Carlo Colonna Di Paliano, Orazio Condorelli e Roberto Lucifero d'Aprigliano.

Eletti[modifica | modifica wikitesto]

Gli eletti nelle file dell'Unione Democratica Nazionale riflessero quella fluidità che era tipica dei comitati elettorali dell'età prefascista. Otto deputati si iscrissero al gruppo della Democrazia del Lavoro, ma non il fondatore Bonomi, che si stava riavvicinando alla socialdemocrazia, e il suo vice Ruini. Anche Orlando volle mantenere una sua propria autonomia, come pure il campano De Martino, anche se per quest'ultimo non fu che il primo passo verso l'approdo al lido democristiano. I politici rimanenti formarono un gruppo della coalizione, ma in molti costituirono poi uno specifico gruppo liberale sotto la guida di Einaudi e Croce che attrasse anche eletti in altre compagini del centrodestra.

Collegio Unico Nazionale:

Circoscrizione di Torino:

Circoscrizione di Cuneo:

Circoscrizione di Roma:

Circoscrizione dell'Aquila:

Circoscrizione di Benevento-Campobasso:

Collegio di Napoli:

Provincia di Salerno:

Circoscrizione di Bari:

Circoscrizione di Lecce:

Circoscrizione di Potenza:

Circoscrizione di Catanzaro:

Circoscrizione di Catania:

Circoscrizione di Palermo:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q PLI
  2. ^ poi indipendente.
  3. ^ Dimessosi dopo un mese e sostituito da Renato Morelli del collegio di Benevento-Campobasso, UDN e poi PLI.
  4. ^ Dimessosi dopo un semestre e sostituito da Dante Veroni, DL.
  5. ^ Morto nel settembre 1947 e sostituito dal collega di partito Antigono Donati.
  6. ^ Cambiò poi partito passando al PSDI.
  7. ^ Dopo un anno e mezzo nel gruppo misto cambiò partito aderendo alla DC.
  8. ^ Decaduto in seguito al ricorso del collega di partito Michelangelo Galioto che gli sottrasse il posto e passò poi successivamente al PLI.
Controllo di autoritàVIAF (EN152417471 · WorldCat Identities (ENlccn-n50078484