Noi con l'Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Noi con l'Italia - UDC)
Jump to navigation Jump to search
Noi con l'Italia
Noi con l'Italia logo.svg
PresidenteMaurizio Lupi
VicepresidenteFrancesco Saverio Romano
StatoItalia Italia
SedeLargo della Fontanella di Borghese, 84 - 00186 Roma
AbbreviazioneNcI
Fondazione19 dicembre 2017 (lista)
8 luglio 2021 (partito)
IdeologiaCristianesimo liberale[1][2][3][4]
Regionalismo[5][6][7]
CollocazioneCentro[8]
CoalizioneCoalizione di centro-destra (2018)[9]
Partito europeonessuno[10]
Seggi Camera
3 / 630
nel Gruppo misto (componente Noi con l'Italia-USEI-Rinascimento AdC)
Seggi Senato
0 / 321
Seggi Europarlamento
0 / 76
Seggi Consiglio regionale
3 / 897
Organizzazione giovanileNoi con l'Italia Giovani
ColoriBlu
Slogan«La persona è al centro»
Sito webnoiconlitalia.it

Noi con l'Italia è un partito politico italiano di centro alleato del centro-destra in Italia guidato da Maurizio Lupi[11][12].

Inizialmente è stata una lista elettorale, formata alla fine del 2017, con il contributo di Raffaele Fitto (presidente di Direzione Italia), Francesco Saverio Romano (leader di Cantiere Popolare)[13], Enrico Costa (ex Alternativa Popolare), Flavio Tosi (leader di Fare!), Enrico Zanetti (segretario di Scelta Civica) e Roberto Di Mauro (segretario di Movimento per le Autonomie), nonché con la successiva adesione dell'Unione di Centro di Lorenzo Cesa e d'Identità e Azione di Gaetano Quagliariello.[14]

Successivamente ha intrapreso un percorso organizzativo e di radicamento territoriale, adottando nel 2020 un nuovo statuto[15][16]. L'8 luglio 2021 si tiene la prima assemblea nazionale del partito a Roma.

Alle elezioni politiche del 2018 ha ottenuto l'1,30% dei voti, non sufficiente a superare la soglia di sbarramento del 3% prevista dal Rosatellum.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

"Quarta gamba" del centro-destra[modifica | modifica wikitesto]

In previsione delle elezioni politiche del 2018, si è aperto un dibattito sulla creazione di una cosiddetta "quarta gamba", che si andasse ad aggiungere a Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia nella coalizione di centro-destra.

L'iniziativa è stata lanciata quando Enrico Costa, ex forzista e ministro per gli affari regionali nel governo Gentiloni, lascia il suo incarico di governo e il suo partito Alternativa Popolare in dissenso per alcuni provvedimenti proposti in CdM[17][18][19] al fine di ricreare un "centro liberale" in alleanza con Forza Italia.[20] Originariamente, il gruppo parlamentare del Senato Federazione della Libertà venne candidato da Identità e Azione (IdeA) quale embrione della "quarta gamba".[21][22][23][24][25]

Il 19 dicembre 2017 viene ufficialmente lanciata la nuova federazione di partiti chiamata Noi con l'Italia (NcI), formata da un gruppo di parlamentari provenienti da Alternativa Popolare guidato da Maurizio Lupi (coordinatore nazionale della nuova formazione), unitamente ad altri ex membri di AP vicini a Enrico Costa, Direzione Italia, Scelta Civica, Fare!, Cantiere Popolare e il Movimento per le Autonomie. La presidenza nazionale è affidata al leader di Direzione Italia ed europarlamentare Raffaele Fitto.[26][27][28]

Altri partiti di centro-destra, in particolare IdeA e UdC, scelgono di non aderire, il primo ritenendo di difficile affermazione elettorale il progetto e il secondo restio a confondere la propria identità rinunciando allo storico simbolo.[29][30][31]

L'accordo arriverà solamente il 29 dicembre.[32][33][34] Il 5 gennaio 2018 è stata la volta di IdeA, convinta di unirsi alla valorizzazione del carattere federativo e dell'identità cristiano-democratica della lista.[35][36]

L'11 gennaio è stato presentato il simbolo della lista congiunto, contenente anche lo scudo crociato dell'UdC, dove il leader Raffaele Fitto rivendica di poter ottenere il 6% dei voti, oltre che le proposte di mantenere l'obbligo dei vaccini e di rimanere nell'Unione europea.[37][38][39][40][41][42][43]

Alle elezioni politiche del 4 marzo 2018 la lista Noi con l'Italia - UdC ha ottenuto in media l'1,2% dei voti[44][45]. Otto rappresentanti dei partiti che fanno parte della lista sono risultati eletti[46][47] in collegi uninominali: alla Camera dei Deputati risultano così eletti 4 esponenti: Enrico Costa, Alessandro Colucci, Renzo Tondo e Maurizio Lupi, tutti di NcI; al Senato della Repubblica, invece, sono eletti 3 senatori in quota UdC (Paola Binetti, Antonio De Poli e Antonio Saccone) e il leader di IdeA, Gaetano Quagliariello. Gli eletti al Senato scelgono di confluire nel gruppo parlamentare di Forza Italia, scelta, invece, non condivisa dai parlamentari di Noi con l'Italia eletti alla Camera. Il 19 aprile Costa passa a Forza Italia. L'8 maggio 2018 ha aderito alla componente il deputato Eugenio Sangregorio, eletto con USEI portando al cambio di denominazione del gruppo in Noi con l'Italia-USEI.

Nel frattempo alle Regionali NcI ottiene un assessore regionale nella giunta lombarda (Raffaele Cattaneo, all'Ambiente)[48] ed elegge un consigliere (Luca Del Gobbo), un consigliere nel Lazio, uno in Molise (l'ex presidente regionale Angelo Michele Iorio) con l'UDC che ha corso con una propria lista e uno in Friuli nella lista Autonomia Responsabile del deputato ed ex presidente regionale Renzo Tondo. Alle comunali di giugno la lista nella Puglia di Raffaele Fitto riuscirà a fare eleggere un consigliere a Barletta dove con il 5,5% contribuisce alla vittoria della coalizione, uno nella vittoria a Monopoli (5,2%), e uno nelle sconfitte di Brindisi (4,7%), Acquaviva (5,5%), Mola (11%), Noci (10,7%) e Carovigno (12%). Al Nord invece ottiene un consigliere nella storica vittoria di Cinisello Balsamo (2,9%) e in Liguria la lista “Sarzana Popolare” del consigliere regionale Costa con l'11,9% riesce a fare eleggere quattro consiglieri.

Sviluppi successivi[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 marzo 2018, dopo una riunione dei vertici dell'UDC, Lorenzo Cesa pone di fatto fine all'alleanza del suo partito con NcI, in vista di una prossima federazione con Forza Italia[49]; decisione simile é presa anche da IDeA[50]: NcI perde quindi di fatto la propria rappresentanza in Senato. I vertici di Noi con l'Italia decidono di proseguire con l'esperienza del partito autonomo[51].

Il 18 aprile 2018 il deputato Enrico Costa lascia la componente del Gruppo misto per tornare in Forza Italia.

Il 6 dicembre 2018 anche la componente Direzione Italia di Fitto abbandona Noi con l'Italia, annunciando un patto federativo col partito Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni, in vista delle europee di maggio.[52]

Il 14 febbraio 2019 la componente PPE di Noi con l'Italia aderisce all'appello di Silvio Berlusconi in vista delle elezioni europee del 2019[53][54].

Il 18 dicembre i quattro deputati di Noi con l'Italia aderiscono alla nuova componente "Noi con l'Italia-USEI-Cambiamo!-Alleanza di Centro"[55] unitamente a Vittorio Sgarbi e ai colleghi di Cambiamo!, nuovo soggetto di Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria dove Lupi esprime un consigliere regionale in "Liguria Popolare"[56].

Come partito[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi mesi del 2020 viene inoltre annunciato un nuovo assetto organizzativo. Alle elezioni regionali liguri il partito si presenta inoltre con una lista unitaria, prontamente ribattezzata "Forza Italia - Liguria Popolare", in alleanza con Forza Italia e Nuovo PSI[13][57][58][59]. Essa raccoglie 33 006 voti, pari al 5,27% eleggendo un consigliere in quota FI[60].

Il 15 luglio 2020 aderisce al gruppo parlamentare la deputata Veronica Giannone, ex Movimento 5 Stelle[61]. Tuttavia il 20 gennaio 2021 quest'ultima abbandonerà il partito per passare a Forza Italia.[62]

Nel governo Draghi Noi con l'Italia è rappresentato dal Sottosegretario alla Salute Andrea Costa, ex consigliere regionale ligure e leader di Liguria Popolare.

L'8 luglio 2021 si tiene a Roma presso il Teatro Quirino la prima assemblea nazionale di Noi con l'Italia. Il partito si è strutturato nel frattempo anche come federatore di movimenti regionali e locali ed elegge Maurizio Lupi come presidente con Francesco Saverio Romano (Cantiere Popolare) come vice-presidente[63].

Amministrative e regionali 2021[modifica | modifica wikitesto]

In vista della elezioni amministrative del 2021 a Milano, Maurizio Lupi viene inizialmente proposto, da Silvio Berlusconi e Forza Italia, come candidato sindaco di Milano per la coalizione di centro-destra, in contrapposizione all'ex sindaco Albertini, proposto dalla Lega di Matteo Salvini e Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni.[64] In definitiva verrà scelto il medico Luca Bernardo, sostenuto da tutta la coalizione inclusa la lista “Maurizio Lupi - Milano Popolare”[65][66] che, nella sconfitta contro il sindaco uscente Giuseppe Sala, raccoglierà l'1,9% eleggendo un consigliere comunale. A Savona Francesco Versace tenta la corsa solitaria con la lista "Noi con l'Italia - Savona Popolare", ma fermandosi all'1,25%, come a Cosenza dove il candidato Franco Picchieri prende il 3,46% dei voti, sostenuto da un coalizione centrista comprendente anche la Democrazia Cristiana di Angelo Sandri. Il partito si schiera invece nella coalizione di centro-destra a Trieste dove ottiene l'1,86% e un consigliere eletto, e a Novara dove con Coraggio Italia forma la lista Forza Novara che conquista il 16,68% e 5 consiglieri. A Napoli invece la lista “Noi con l'Italia - Alleanza di Centro, sempre nel centro-destra, si ferma allo 0,94% non eleggendo alcun candidato. A Bologna Samuela Quercioli di Noi con l'Italia è eletta consigliera comunale all'interno della lista “Bologna ci piace”.

Alle elezioni regionali in Calabria del 2021, Noi con l'Italia sostiene il candidato presidente del centro-destra Roberto Occhiuto [67] ma con il 3,04% non elegge alcun consigliere regionale.

Il 24 marzo 2022 si tiene a Roma al Teatro Centrale l’assemblea nazionale del partito.

Ideologia[modifica | modifica wikitesto]

L'ideologia di riferimento di Noi con l'Italia è ravvedibile nel cristianesimo liberale, corrente politica che va a conciliare l'ispirazione cristiana e popolare del partito con le sue idee liberali in economia, pur senza disconoscere del tutto i principi dell'economia sociale di mercato, cara tanto al cristianesimo democratico quanto alla dottrina sociale della Chiesa cattolica.[1]

Il partito è poi caratterizzato da un marcato regionalismo espresso dalla federazione di movimenti locali riunita sotto il comune simbolo nazionale di NcI, di cui costituiscono il tessuto territoriale. Questa federazione di partiti comprende Cantiere Popolare di Francesco Saverio Romano in Sicilia, Autonomia Responsabile di Renzo Tondo in Friuli-Venezia Giulia, Alleanza di Centro di Francesco Pionati in Campania e Liguria Popolare di Andrea Costa in Liguria[5][6][7].

Politiche sociali[modifica | modifica wikitesto]

Noi con l'Italia è favorevole al potenziamento della medicina territoriale del sistema sanitario nazionale. Inoltre supporta la complementarità di un sistema sanitario misto, dove permanga la scelta tra sanità pubblica e privata.

Il partito sostiene la necessità di investire su asili nido per sostenere le nuove famiglie e incentivare la natalità, come crede sia necessario migliorare l'accesso alle cure per le persone anziane attraverso servizi dedicati territoriali.[68][69]

Politiche fiscali e del lavoro[modifica | modifica wikitesto]

Il partito ritiene necessario l'abbassamento della pressione fiscale, è favorevole a incentivare gli investimenti funzionali alla trasformazione tecnologica tramite Industria 4.0, alla riforma del Jobs Act sostenendo la modifica dell'articolo 18 e all'introduzione di una flat tax. Sostiene inoltre il potenziamento del fondo di garanzia delle piccole e medie Imprese e il ripristino del sistema dei voucher.[68][69] Favorevole poi alla ripresa degli investimenti sull'energia nucleare, ritenendo che questa porti grandi vantaggi per il Paese in termini di costo dell'energia.[70]

Giustizia[modifica | modifica wikitesto]

Noi con l'Italia si definisce un partito garantista. Sostiene la separazione delle carriere dei magistrati e la riforma del CSM.[71]

Politiche migratorie[modifica | modifica wikitesto]

Il partito definisce non prioritarie l'approvazione di politiche riguardanti lo ius soli. Ritiene tuttavia necessario regolare l'immigrazione tramite rimpatri e accessi grazie alla cooperazione internazionale.[68][72]

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Capo politico[modifica | modifica wikitesto]

Comitato Direttivo Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Presidente[modifica | modifica wikitesto]

Vicepresidente[modifica | modifica wikitesto]

Tesoriere[modifica | modifica wikitesto]

Responsabile Organizzazione del Partito[modifica | modifica wikitesto]

Membri[modifica | modifica wikitesto]

Coordinatori[modifica | modifica wikitesto]

Regionali[modifica | modifica wikitesto]

Noi con l'Italia Giovani[modifica | modifica wikitesto]

  • Mirko Martini

Comitato Donne Noi con l'Italia[modifica | modifica wikitesto]

  • Concetta Stanizzi

Nelle istituzioni[modifica | modifica wikitesto]

Camera dei deputati[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo misto - Noi con l'Italia - Unione Sudamericana Emigrati Italiani - Rinascimento AdC

XVIII Legislatura
3 deputati

Governi[modifica | modifica wikitesto]

Assemblee nazionali[modifica | modifica wikitesto]

  • I assemblea "Liberi e protagonisti per il buon governo" - Roma, 8 luglio 2021[74]
  • II assemblea "Noi per l'Italia. Noi per Palermo" - Palermo, 11 dicembre 2021[75]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Elezione Voti % Seggi
Politiche 2018 Camera 428.298 1,30
4 / 630
Senato 361.737 1,19
4 / 315
[76]
Europee 2019 In Forza Italia
0 / 76

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b NcI, nasce a Modena il coordinamento provinciale, su modenatoday.it, 13 gennaio 2021. URL consultato il 30 settembre 2021.
  2. ^ Lupi: "domani assemblea Noi con l'Italia con Berlusconi e Salvini", su lasicilia.it, 7 luglio 2021. URL consultato il 30 settembre 2021.
  3. ^ Noi con l’Italia, Claudio Grizon coordinatore Fvg. Maurizio Lupi e Renzo Tondo: “Guardiamo ai moderati senza casa nell’area del centrodestra”
  4. ^ Lupi a Cosenza
  5. ^ a b Una delegazione ligure alla prima assemblea nazionale del partito Noi con l’Italia, su riviera24.it. URL consultato il 7 febbraio 2022.
  6. ^ a b > Assemblea nazionale di "Noi con l'Italia" e "Cantiere Popolare", su gds.it. URL consultato il 7 febbraio 2022.
  7. ^ a b Accordo 'Noi con l'Italia - Autonomia responsabile', su triestecafe.it. URL consultato il 7 febbraio 2022.
  8. ^ Romano: "Noi con l'Italia vuole essere una formazione politica di centro alternativa ai populismi e agli estremismi, che crede in una Europa unita e solidale, che vuole promuovere un programma politico di solidarietà e coesione territoriale", su repubblica.it, 19 dicembre 2017. URL consultato il 7 novembre 2021.
  9. ^ https://www.riviera24.it/2020/06/liguria-popolare-cresce-nei-sondaggi-da-sanremo-lex-ministro-maurizio-lupi-sul-caos-autostrade-una-vergogna-627857/
  10. ^ Partiti membri e osservatori del PPE, su epp.eu.
  11. ^ Cinisello Balsamo, l'on Maurizio Lupi al Gazebo di NOI con l'ITALIA - Nordmilano24
  12. ^ https://livesicilia.it/2020/04/01/il-governo-valuta-il-rinvio-di-regionali-e-amministrative/
  13. ^ a b Sostegno ai popolari per le regionali: Liguria Popolare, Cantiere Popolare.
  14. ^ https://www.ilfoglio.it/politica/2017/12/14/news/al-cav-porto-una-cosa-seria-parla-lupi-168799/
  15. ^ https://www.noiconlitalia.it/index.php/sample-page/statuto/
  16. ^ https://www.modenatoday.it/politica/costituito-a-modena-il-coordinamento-provinciale-di-noi-con-l-italia-nci-2021.html
  17. ^ Piera Matteucci, Governo, si è dimesso ministro Enrico Costa: "Niente ambiguità", in la Repubblica, 19 luglio 2017.
  18. ^ Enrico Costa si dimette: Gentiloni perde pezzi. L'ex ministro verso Forza Italia. Alfano: "Inevitabile e tardivo", in il Fatto Quotidiano, 19 luglio 2017.
  19. ^ Marianna Rizzini, Perché si è dimesso il ministro Enrico Costa, centrista, tennista e non palindromo, in Il Foglio, 19 luglio 2017.
  20. ^ Roberto Scafuri, Costa lascia il governo Via al partito centrista che nasce contro Alfano, in il Giornale, 20 luglio 2017.
  21. ^ Ugo Magri, Berlusconi accoglie i centristi. Pronto il nome: "Italia Civica", in La Stampa, 21 luglio 2017.
  22. ^ https://www.larena.it/oltre-verona/italia/noi-con-l-italia-cammina-con-tosi-la-quarta-gamba-1.6179561
  23. ^ Fabrizio d'Esposito, E Berlusconi ordinò: "Fermate l’esodo o cade l’esecutivo", in il Fatto Quotidiano, 19 luglio 2017.
  24. ^ Alessandro De Angelis, Tra quarte gambe e bad company, viaggio nella galassia centrista implosa per l'ansia da seggio, in Huffington Post, 20 luglio 2017.
  25. ^ Centrodestra: Costa, con UDC-FARE-PLI per la collaborazione con FI, su Partito Liberale Italiano, 27 luglio 2017.
  26. ^ https://www.ilgiornale.it/news/politica/nasce-noi-litalia-quarta-gamba-centrodestra-1475804.html
  27. ^ https://www.secoloditalia.it/2017/12/quarta-gamba-al-via-tra-polemiche-e-defezioni-idea-resta-fuori/
  28. ^ https://www.isimbolidelladiscordia.it/2017/12/noi-con-litalia-una-quarta-gamba-che-sa.html
  29. ^ La "quarta gamba" del centrodestra: nasce Noi con l'Italia, in Avvenire, 19 dicembre 2017.
  30. ^ https://www.ilgiornale.it/news/politica/berlusconi-contro-i-m5s-pensioni-non-si-toccano-1475953.html
  31. ^ https://www.zoom24.it/2020/12/23/elezioni-regionali-calabria-centrodestra-noi-con-litalia-michele-ranieli/
  32. ^ Udc-Noi con l'Italia, è accordo. Sulla lista torna lo scudo crociato, su affaritaliani.it, 29 dicembre 2017.
  33. ^ Giuseppe Alberto Falci, Nasce la stampella centrista di Forza Italia, in Corriere della Sera, 30 dicembre 2017.
  34. ^ Anna Maria Greco, Berlusconi si appella ai delusi dalla politica: "Sarà sfida coi 5 Stelle", in il Giornale, 30 dicembre 2017.
  35. ^ La tela Fitto-Cesa si allarga su 'Idea' di Gaetano Quagliariello, su affaritaliani.it, 5 gennaio 2018.
  36. ^ Caterina Danese, Saremo noi a garantire l’autosufficienza al centrodestra. Parla Gaetano Quagliariello, su Formiche.net, 5 gennaio 2018.
  37. ^ Verso il voto. Noi con l'italia presenta il simbolo, c'è lo scudo crociato, in Avvenire, 11 gennaio 2018.
  38. ^ Cesa e Fitto presentano il simbolo di Noi con l'Italia., su Formiche.net, 11 gennaio 2018.
  39. ^ https://www.avvenire.it/attualita/pagine/noi-con-l-italia
  40. ^ Monica Rubino, Nella "quarta gamba" lo scudocrociato di Cesa. Voci di candidatura per Lotito e Ferrero: "Perché no?, in la Repubblica, 11 gennaio 2018.
  41. ^ https://www.ilgiornale.it/news/politica/centrodestra-completo-riammessi-i-candidati-esclusi-1489584.html
  42. ^ https://www.veronasera.it/politica/noi-con-l-italia-flavio-tosi-veto-lega-nord-bozza-12-gennaio-2018-.html
  43. ^ Noi con l'Italia, nella "quarta gamba" della destra anche lo scudocrociato: " Larghe intese? Anche Pci fece accordo con Dc", su Il Fatto Quotidiano, 11 gennaio 2018. URL consultato il 23 ottobre 2021.
  44. ^ https://elezionistorico.interno.gov.it/index.php?tpel=C&dtel=04/03/2018&tpa=I&tpe=A&lev0=0&levsut0=0&es0=S&ms=S
  45. ^ https://elezionistorico.interno.gov.it/index.php?tpel=S&dtel=04/03/2018&tpa=I&tpe=A&lev0=0&levsut0=0&es0=S&ms=S
  46. ^ Camera, ecco tutti gli eletti, su TGCOM24, 8 marzo 2018.
  47. ^ Senato, ecco tutti gli eletti, su TGCOM24, 8 marzo 2018.
  48. ^ Cattaneo: "Ecco perché ho aderito a Noi con l’Italia", in Varese News, 30 dicembre 2017.
  49. ^ https://www.lapressa.it/articoli/politica/dopo-il-flop-di-lupi-noi-con-litalia-abbandona-ludc
  50. ^ Sottoscritto in Senato accordo federativo tra IDEA e gruppo Forza Italia, su IDeA Popolo e Libertà. URL consultato il 23 marzo 2018.
  51. ^ La “quarta gamba” non esiste più: Cesa pensa alla federazione con FI
  52. ^ https://www.secoloditalia.it/2018/12/insieme-per-cambiare-leuropa-patto-meloni-fitto-per-un-nuovo-centrodestra/ “Insieme per cambiare l’Europa”, patto Meloni-Fitto per un nuovo centrodestra
  53. ^ https://www.tempi.it/europee-nci-aderisce-a-laltra-italia-forza-italia/ Europee. Nci aderisce a “l’Altra Italia/Forza Italia”
  54. ^ https://palermo.repubblica.it/cronaca/2019/02/14/news/europee_saverio_romano_lancia_la_sua_candidatura_dopo_il_vertice_con_berlusconi-219136850/
  55. ^ https://www.camera.it/leg18/1351?idlegislatura=18&shadow_gruppi_parlamentari=3033&shadow_gruppi_misti=3331&tipoVis=2#misto3331
  56. ^ https://www.secoloditalia.it/2019/12/toti-lancia-il-gruppo-parlamentare-di-cambiamo-anche-sgarbi-e-lupi-andranno-con-lui/
  57. ^ https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/home/1248508/lupi-fitto-ha-una-visione-di-governo-seria-ricomponiamo-l-area-popolare.html
  58. ^ https://www.ilgiornale.it/news/politica/ritorniamo-berlusconi-dar-pi-voce-ai-moderati-1669426.html
  59. ^ https://www.riviera24.it/2020/09/regionali-2020-lonorevole-maurizio-lupi-sostiene-la-candidatura-di-antonio-bissolotti-liguria-popolare-641496/
  60. ^ https://www.regione.liguria.it/homepage/attivit%C3%A0-istituzionale/elezioni/elezioni-regionali-2020/seas.html
  61. ^ https://www.agenzianova.com/a/5f1012a3beab61.74187392/3025778/2020-07-15/camera-lupi-con-arrivo-giannone-nci-sale-a-12-deputati
  62. ^ https://www.affaritaliani.it/politica/camera-veronica-giannone-aderisce-a-forza-italia-717808.html
  63. ^ Cantiere popolare 'sposa' Noi con l'Italia, Romano: progetto inclusivo, su Live Sicilia, 8 luglio 2021. URL consultato il 6 settembre 2021.
  64. ^ Comunali Milano 2021, Salvini spinge per Albertini, Berlusconi vuole Lupi: centrodestra spaccato, su Milano Fanpage. URL consultato il 12 maggio 2021.
  65. ^ Maurizio Lupi avverte il centrodestra: "A Milano governiamo solo con noi moderati", su www.liberoquotidiano.it. URL consultato il 6 settembre 2021.
  66. ^ https://www.lapresse.it/politica/2021/09/30/milano-leader-c-destra-con-bernardo-salvini-no-a-citta-fighetta-e-green-di-sala/
  67. ^ Occhiuto incassa il sostegno di Lupi e annuncia: «Presenteremo sette liste», su Corriere della Calabria, 1º settembre 2021. URL consultato il 24 ottobre 2021.
  68. ^ a b c 10 domande a Maurizio Lupi, su ilsussidiario.net. URL consultato il 13 novembre 2021.
  69. ^ a b Punto focale del programma politico del 'quarto polo dei moderati' della coalizione di Centrodestra è la creazione di nuovi posti di lavoro ed il sostegno all'imprenditorialità, su rainews.it. URL consultato il 13 novembre 2021.
  70. ^ Mozione di Lupi (Noi con l’Italia) alla Camera: "Investire su nucleare di quarta generazione, centrodestra favorevole. Si superi referendum", su ilfattoquotidiano.it. URL consultato il 13 novembre 2021.
  71. ^ Riforma CSM, scontro tra opposizioni e Bonafede, su giustizianews24.it. URL consultato il 13 novembre 2021.
  72. ^ Lupi (Noi con l'Italia): "Ius soli non è una priorità", su affaritaliani.it. URL consultato il 13 novembre 2021.
  73. ^ in quota Cantiere Popolare
  74. ^ https://www.radioradicale.it/scheda/641971/liberi-e-protagonisti-per-il-buon-governo-prima-assemblea-nazionale-di-noi-con-litalia
  75. ^ https://www.radioradicale.it/scheda/655256/assemblea-nazionale-noi-per-litalia-noi-per-palermo
  76. ^ Tre eletti dell'UdC, un eletto di IDeA.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]